BOOKS, MANUSCRIPTS AND AUTOGRAPHS

15 APRIL 2021

BOOKS, MANUSCRIPTS AND AUTOGRAPHS

Auction, 1042
FLORENCE
Palazzo Ramirez - Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
3.00 pm - lots 401-594

It will not be possible to attend this auction in person, but only through absentee bids, phone bids or our platform PANDOLFINI LIVE.
Viewing

Due to the ongoing health emergency, the access to the viewing will be possible only by appointment.

Please contact:

info@pandolfini.it

+39 055 2340888

For lots marked with * please refer to n. 16 of the Conditions of Sale.
 
 
 
Estimate   100 € - 15000 €

All categories

151 - 176  of 176
569
Estimate    150 / 200
Price realized:  Registration
571
Estimate    300 / 400
Price realized:  Registration
573

(Firenze - Illustrati 800) LANDINI, Placido. Istoria dell’Oratorio e della Venerabile Arciconfraternita di Santa Maria della Misericordia della città di Firenze […]. Accresciuta, corretta e con note illustrata dall’Abate Pietro Pillori. Firenze, Cartoleria Peratoner, 1843.

In 4to grande (268 x 195 mm). [viii] 211 [1] lxxii [iv] pp. Antiporta e 32 tavole calcografiche colorate a mano (di cui una ripiegata, e una lasciata in bianco e nero). Testo entro cornice decorativa. Mezzo vitellino coevo con titoli e decorazioni in oro al dorso. Occasionali fioriture, per il resto copia molto buona.

                     COPIA CON LE TAVOLE COLORATE A MANO di questa opera di interesse fiorentino, la cui prima parte, che narra la storia della Confraternita della Misericordia di Firenze, è seguita da uno “Stradario della città di Firenze. Sua divisione e parrocchie” con dettagliata indicazione di piazze, canti, vie, vicoli, chiassi, volte e ponti. Le tavole, qui in fine coloritura coeva, raffigurano il fondatore Piero di Luca Borsi, scene bibliche, vedute fiorentine e delle Confraternite di Montepulciano, Livorno, Prato, Sinalunga, Siena e Pescia.

 

COPY WITH HAND-COLOURED PLATES of this work of Florentine interest that contains the story of the Confraternity of Mercy of Florence, followed by a “Street Directory of the city of Florence” with detailed indication of squares, streets, alleys, vaults and bridges. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    300 / 400
Price realized:  Registration
574

(Venezia - Illustrati 800) MORO, Marco - FONTANA, Gianjacopo - CRILANOVICH, Leopold. Venezia Monumentale Pittoresca. Parte Ima. I Palazzi. Venezia, Giuseppe Kier, 1844.

In folio oblungo (330 x 534 mm). [iv] 304 pp. inframmezzate a 81 (di 82, assente la 36) tavole litografiche su fondo beige, entro cornice decorativa e con didascalie. In fine, “Elenco de’ soci che onorarono l’impresa” datato 1 ottobre 1846. Testo parallelo italiano/francese su due colonne. Mezzo vitellino coevo con titolo in oro al dorso. Legatura sciupata (fenditura alla cerniera anteriore), fioriture occasionali e pallide gore.  

                     Primo volume di questa monumentale opera dedicata a Venezia, con testo in italiano di Gianjacopo Fontana e in francese di Leopold Crilanovich. Le tavole sono disegnate da Marco Moro, che come sottolinea Fontana nella prefazione, “ritrasse dal vero i suoi spiritosi disegni”. Si tratta in effetti di illustrazioni che colgono molto bene lo spirto dei palazzi di Venezia, con tutti i loro dettagli architettonici, per lo più immersi nella Laguna con gondole e altre imbarcazioni in primo piano, ma anche per le calli di Venezia, animate da personaggi con i costumi dell’epoca.

 

First volume of this monumental work dedicated to Venice, with text in Italian by Gianjacopo Fontana and in French by Leopold Crilanovich. The lithographic plates are designed by Marco Moro, who, as Fontana points out in the preface, “portrayed his witty drawings from life”. These are in fact illustrations that capture the spirit of the palaces of Venice very well, with all their architectural details, mostly immersed in the lagoon with gondolas and other boats in the foreground, but also in the streets of Venice, animated by characters with the costumes of the time. Lacks plate 36, foxing and pale waterstains. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    400 / 600
Price realized:  Registration
575
Estimate    400 / 800
Price realized:  Registration
576

(Geografia - Viaggio - Illustrati 800) STANLEY, Henry Morton. In Darkest Africa. New York, Charles Scribner’s Sons, 1890.

2 volumi in 4to grande (287 x ca. 225 mm). Vol. 1: [ii] xv [1] 529 [1] pp. Vol. 2: [ii] xv [1] 472 pp. Primo volume con in antiporta il ritratto di Stanley, 15 tavole fuori testo (tra cui un ritratto fotografico di Stanley) e numerose illustrazioni testuali, il tutto inciso su carta Chine e applicato; altre 3 tavole calcografiche fuori testo incise de M. G. Montbard e da lui firmate a matita in calce; una grande mappa a colori telata più volte ripiegata (“Route of the Emin Pascia Relief Expedition through Africa”). Secondo volume con in antiporta altro ritratto di Stanley, 23 tavole fuori testo (tra cui un’altra fotografia con Stanley, Mackinnon e Sir de Winton), e numerose illustrazioni testuali, il tutto inciso su carta Chine e applicato; altre 3 tavole calcografiche fuori testo incise de M. G. Montbard e da lui firmate a matita in calce a matita; una grande mappa a colori telata più volte ripiegata, una mappa ripiegata più piccola, e 2 ulteriori tavole (di cui una è un facsimile del diario di Stanley). Mezzo marocchino verde scuro con grandi angoli e pergamena, piatti con titoli e decorazione dorata, titoli in oro ai dorsi, tagli superiori dorati, gli altri in barbe. Le 6 tavole con le incisioni di Montbard sono brunite, fioriture alla tela delle mappe a colori, qualche occasionale macchietta, ma nel complesso copia molto ben conservata.

N. 81 DELL’EDIZIONE DELUXE LIMITATA A 250 COPIE FIRMATE DA STANLEY di uno dei più celebri libri di viaggio e scoperta in Africa. Henry Morton Stanley (1841-1904), giornalista ed esploratore gallese, era interessato a stabilire un protettorato britannico in Africa orientale e allo stesso tempo a cercare di salvare Emin Pascia (Eduard Schnitzer), governatore della provincia equatoriale in Egitto. Organizzò quindi una spedizione dal Congo al lago Alberto, che però si rivelò estenuante e pericolosa. Nonostante le ingenti perdite (degli oltre seicento uomini che accompagnarono Stanley ne sopravvissero un po’ più di un terzo), fu comunque un viaggio durante il quale l’esploratore scoprì le Montagne della Luna (Ruwenzori) e altre località. Il suo affascinante resoconto ebbe un successo immediato, fu tradotto in sei lingue e le edizioni commerciali divorate dai lettori dell’epoca. La presente edizione di lusso è molto ricercata.

 

No. 81 OF THE DELUXE EDITION LIMITED TO 250 COPIES SIGNED BY STANLEY of one of the most famous travel and discovery books in Africa. This deluxe edition is highly sought after. Montabard plates browned. Detailed description and additional images upon request.

 

(2 volumi)

Estimate    1.000 / 1.500
Price realized:  Registration
577

(Pisa - Illustrati 800) POLLONI, Bartolomeo. Raccolta di 12 vedute della città di Pisa. 1834. [RILEGATO CON:] POLLONI, Bartolomeo. 12 vedute esterne di chiese antiche di Pisa. 1835. [RILEGATO CON:] POLLONI, Bartolomeo. 12 vedute di Pisa e suoi contorni. 1836. [RILEGATO CON:] POLLONI, Bartolomeo. 12 vedute di Pisa e suoi dintorni. IV serie. 1838.

In 8vo oblungo (190 x 257 mm). Tavola con “Casa dove nacque Galileo Galilei”, 16 pp. di testo con “Cenni storici illustrativi 12 vedute di Pisa”, 13 tavole con vedute (incluso il frontespizio inciso), 28 pp. di testo con “Notizie descrittive 12 vedute di chiese più vetuste esistenti nella città di Pisa”, 7 pp. di testo con “Lettera circolare di B. Polloni”, 13 tavole con vedute di chiese (incluso il frontespizio inciso), 13 tavole con vedute (incluso il frontespizio inciso), 13 tavole con vedute (incluso il frontespizio inciso). Mezza pergamena coeva con titolo manoscritto al dorso. Fioriture occasionali, più forti solo ai margini di cinque o sei tavole, ma nel complesso buona copia.

                     RARA RACCOLTA delle quattro serie di incisioni realizzate da Bartolomeo Polloni, impiegato nella biblioteca dell’università di Pisa, dedicate alla sua città e ai suoi dintorni. Le tavole sono in totale 53 (13 per ogni serie, più una posta all’inizio del volume e raffigurante la casa natale di Galileo). Ogni tavola fu disegnata e incisa da Polloni (talvolta riprendendo antichi disegni come quello per l’“Alfea reverente” del Bazzicaluva), e reca una didascalia in calce. Si comprende dalla “Lettera circolare” che nel 1835 Polloni si trovò in difficoltà economiche e minacciò di interrompere il progetto, a meno che non si palesassero nuovi sottoscrittori (di cui sono presenti due elenchi).

 

RARE COLLECTION of 53 views of Pisa and surroundings. engraved by Bartolomeo Polloni. Occasional foxing. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    450 / 650
Price realized:  Registration
579

(Edizioni di pregio - Illustrati 900). ALIGHIERI, Dante - NATTINI, Amos. La Divina Commedia. Imagini di Amos Nattini. (Milano, Officine dell’Istituto nazionale dantesco, 1931-1941).

3 volumi in folio atlantico (820 x 650 mm). Vol. 1: [76] carte di testo (prima e ultima bianca) e [34] tavole a colori. Vol. 2: [73] carte di testo (prima e ultima bianca) e [33] tavole a colori. Vol. 3: [73] carte di testo (prima e ultima bianca) e [33] tavole a colori. Legatura editoriale in vitellino con al centro di ciascun piatto anteriore e posteriore un diverso bassorilievo in pelle più chiara, disegnato da Nattini, relativo alla cantica contenuta all’interno; ogni volume ha altresì sguardie in seta decorata con motivi attinenti alla cantica; fermagli. Cerniere molto fragili e tendenti a spaccarsi a causa del peso, alcuni fermagli assenti, qualche abrasione alle legature, qualche sgualcitura alle carte bianche iniziali, ma per il resto copia ottima e completa, con leggio per riporre verticalmente i volumi.

                     PRIMA EDIZIONE DELLA PIÙ GRANDE DIVINA COMMEDIA MAI STAMPATA, interamente progettata e illustrata dal pittore Amos Nattini (1892-1985), limitata a soli 1.000 esemplari. Nattini iniziò a realizzare illustrazioni per l’Inferno a partire dal 1919. Incoraggiato da molte personalità dell’epoca, tra cui D’Annunzio, proseguì nell’impresa per i successivi vent’anni, creando uno straordinario ciclo di “imagini” che sono al tempo stesso potentemente realistiche e visionarie – come lo è anche il poema di Dante. Colpiscono in modo particolare gli arditi scorci dall’alto dell’Inferno e quelli dal basso del Paradiso, in cui Dante e Beatrice sono ritratti mentre ascendono verso cieli sempre più alti e luminosi. Bellissima anche l’illustrazione che raffigura nel dettaglio la processione nel Paradiso Terrestre, e impressionanti le scene ambientate all’Inferno. Nattini curò ogni minimo dettaglio di questa edizione, inclusi i caratteri, da lui ideati prendendo ispirazione dai “tipi latini primitivi”. La carta, forte e bianca e di puro straccio, proviene da Fabriano. Nonostante ciascun volume rechi il copyright del 1923, il primo fu stampato nel 1931, il secondo nel 1936, e il terzo nel 1941. Durante questi anni, le tavole originali furono esposte in varie città italiane ed europee, e molto apprezzate anche dalle autorità. Il genovese Nattini è senza alcun dubbio uno dei più significativi illustratori danteschi del Novecento, accostabile a Doré per la capacità di tradurre in immagini straordinarie il pathos della Commedia.

 

FIRST EDITION OF THE LARGEST DIVINE COMEDY EVER PRINTED, entirely designed and illustrated by the painter Amos Nattini (1892-1985), and limited to 1,000 copies. It took 20 years to Nattini to complete this major task, which he curated in every little detail, including type-fonts and binding. Particularly striking are the daring glimpses of Hell from above and those of Heaven from below, in which Dante and Beatrice are portrayed as they ascend towards higher and brighter skies. The Genoese Nattini is undoubtedly one of the most significant Dante illustrators of the twentieth century, comparable to Doré for his ability to translate the pathos of the Comedy into extraordinary images. Hinges are very weak due to weight, and a few clasps are lacking. Comes with lectern that allows to store the volumes vertically. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    3.000 / 6.000
Price realized:  Registration
580

(Edizioni di pregio - Illustrati 900) BAJ, Enrico. La cravate ne vaut pas une medaille. Genève, Rousseau, 1972.

In folio (380 x 380 mm). [40] carte ed una tavola sciolta con collage. Chemise in cartone, ulteriore chemise bianca in similpelle, custodia. Conservato entro ulteriore custodia in cartone. Qualche minima traccia del tempo, ma per il resto ottimamente conservato.

Esemplare H.C. (hors commerce) di una tiratura complessiva di 200 copie di questo mitico e splendido libro-oggetto di Baj che reca un multiplo in lego NUMERATO E FIRMATO DA BAJ montato al piatto della custodia. Il libro è conservato entro una chemise in cartone rivestito in similpelle bianca (“BAJ” in rilievo al piatto anteriore e titolo in nero al dorso), la quale a sua volta contiene un’ulteriore chemise in cartone con grande tassello cartaceo al piatto anteriore. Seguono [20] bifoli ripiegati, stampati in serigrafia e litografia a colori, con tavole che presentano interventi manuali a collage, incluso quello famoso su due pagine con la cravatta in plastica multicolore che dà il titolo all’opera. L’esemplare è inoltre NUMERATO E FIRMATO DA BAJ al colophon, e contiene una tavola sciolta con collage su cartoncino nero. Spettacolare opera.

 

Copy H.C. (hors commerce) of a total edition of 200 copies of this legendary and beautiful book-object by Baj, which has a Lego construction NUMBERED AND SIGNED BY BAJ mounted on the slipcase and 20 loose leave printed in silk-screen and colour lithograph, 3 with collages. A famous and fabulous work. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    1.000 / 1.200
Price realized:  Registration
581
Estimate    600 / 800
Price realized:  Registration
583
Estimate    400 / 600
Price realized:  Registration
584
Estimate    300 / 500
Price realized:  Registration
585

GOVONI, Corrado – MARTELLI, Ugo – LATTUADA, Felice. Il libro del bambino. Milano, [s.n.], 1919.

In 4to (286 x 258 mm). 76 [16] pp., [10] carte di occhietti fuori testo e [12] tavole a colori montate su cartoncino da originali di Ugo Martelli. Legatura editoriale con piatti in legno, piatto anteriore inciso con titolo “LIBRO DEL BAMBINO / L’ARCOBALENO” e disegno da xilografia di Lorenzo VIANI (1882-1936). Lacci in cuoio presenti ma sciolti, sottile gora lungo il margine esterno, pagine uniformemente ingiallite ed altre minime tracce del tempo, ma per il resto buona copia.

RARISSIMA EDIZIONE ORIGINALE, CON DEDICHE AUTOGRAFE. La prima è del pittore Ugo Martelli (1881-1921) “Al più raro degli / uomini che vedono nella / fede della luce, del cuore!! / Il tuo più riconoscente / fratello con entusiasmo sincero / Ugo Martelli / 20/12/19”; la seconda è del pittore Gustavo Macchi (1862-1935) a, presumibilmente, la famosa soubrette Dirce Marella (1894-1993): “e per me a Marella - perché / mediti, e ricordi / Gustavo Macchi / Natale 919”. Sono inoltre presenti una firma di Marta Telmer, di cui non si sono reperite notizie, e una dell’autore del libro, il poeta Corrado Govoni (1884-1965), di cui questa è l’unica opera scritta per l’infanzia. Le pagine finali contengono lo spartito della “Invocazione a Crishna” di Felice Lattuada, padre del regista.

 

VERY RARE ORIGINAL EDITION, WITH INSCRIPTIONS BY GOVONI, MARTELLI and others. Fine association copy. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    1.100 / 1.300
Price realized:  Registration
586

(Edizioni di pregio - Illustrati 900) ISGRÒ, Emilio. I cinque Isgrò. [Milano], Cento Amici del Libro, 2006.

In folio oblungo (230 x 338 mm). [26] carte ripiegate, stampate in giallo e nero, con parti in rilievo e “cancellature”. Rilegatura in giallo e custodia gialla di Ruggero Rigoldi. Minime tracce d’uso.

                     N. 88 di 100 esemplari, di una tiratura complessiva di 130 copie. Opera originale realizzata da Emilio Isgrò. Giorgio Upiglio e Monia Pavone hanno stampato su carta Alcantara con il torchio litografico il nero, con il torchio calcografico i rilievi da matrici di legno e ottone e hanno pennellato il giallo. Allegato l’albo “Cinque per venticinque” in cui Isgrò narra la genesi dell’opera. Bellissimo libro d’artista realizzato da uno dei più grandi artisti italiani contemporanei, noto anche per aver vinto una controversia con Roger Waters dei Pink Floyd, accusato da Isgrò di avere copiato le sue tipiche “cancellature” per realizzare la copertina del disco “Is This The Life We Really Want?”.

 

No. 88 of 100 copies, of a total edition of 130 copies. Original work by Emilio Isgrò. Giorgio Upiglio and Monia Pavone have printed the black parts on Alcantara paper with a lithographic press, and with a chalcographic press the reliefs from wood and brass matrices; they have also painted by hand the yellow parts. Beautiful artist’s book made by one of the greatest contemporary Italian artists, also known for having won a controversy with Roger Waters of Pink Floyd, accused by Isgrò of having copied his typical “erasures” to create the cover of the album “Is This The Life We Really Want?”. Minimal wear. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    500 / 1.000
Price realized:  Registration
588

(Edizioni di pregio - Illustrati 900) LUZI, Mario - VALENTINI, Walter. Vetrinetta accidentale. [Milano], Cento Amici del Libro, 2005.

In folio (355 x 270 mm). [16] carte ripiegate, inframmezzate da veline che proteggono le 8 incisioni Walter Valentini. Carte imbrachettate in tela e legate da Tiziano Codina nella legatoria d’arte Giovanni Codina a Milano, che ha anche prodotto la custodia “apribile” in plexiglas. Minime tracce d’uso.

                     N. 19 di 100 esemplari, di una tiratura complessiva di 130 copie. Il volume contiene 7 liriche inedite donate da Mario Luzi ai Cento Amici del Libro che hanno ispirato l’artista Walter Valentini nella progettazione e costruzione del libro; sono sue l’incisione sulla coperta e le otto all’interno, su fogli di Alcantara appositamente fabbricati dalla Sicars con filigrana Luzi/Valentini 2005. Incisioni a colore e incisione con titoli a secco impresse su carta Duchêne Colombe e tirate da Giancarlo Sardella a Milano, fogli impressi in carattere Centaur da Alessandro Zanella su torchio a mano. Firmato da Valentini in copertina e al colophon. Straordinario libro d’artista.  

 

No. 19 of 100 copies, of a total edition of 130 copies. The volume contains 7 unpublished lyrics donated by Mario Luzi to the Cento Amici del Libro; the artist Walter Valentini has designed the book and illustrated it with 8 engravings on Alcantara paper especially manufactured by Sicars. Signed by Valentini on the cover and in the colophon. Extraordinary artist’s book. Minimal wear. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    1.000 / 1.500
589
Estimate    350 / 450
593

(Fascismo - Fotografia - Illustrati 900) SIRONI, Mario. Viva il Duce. 23 marzo 1919. Milano, La Rivista Illustrata del Popolo d’Italia, Tip. Alfieri e Lacroix, 1939.

In folio (380 x 305 mm). [385] pp., [13] tavole a colori da disegni di Mario Sironi e numerosissime fotografie in bianco e nero. Cartone rustico rigido con titoli a due colori, dorso originale in tela grezza. Blocco del testo staccato dalla legatura per via del peso, con piccoli strappi alle pagine in corrispondenza dei punti metallici, per il resto buona copia.

                     CAPOLAVORO GRAFICO DELL’ICONOGRAFIA FASCISTA, realizzato dalla Rivista Illustrata del Popolo d’Italia per i vent’anni della rivoluzione fascista. L’opera si apre con articolo su Mussolini, seguito da una serie di sue citazioni che si aprono con: “AUDACIA. Farò un giornale indipendente, liberissimo, personale, mio - Questo che io compio è un atto di audacia e non mi nascondo le difficoltà dell’impresa. Sono molte e complesse, ma ho la ferma fiducia di superarle. […]”. A seguire: un’analisi della politica estera, la storia del fascio littorio, vari discorsi del Duce, descrizione di tutte le forze armate dalla fanteria alla marina, l’istruzione maschile a femminile, maternità e infanzia, difesa della razza, scuola e sport, dopolavoro, teatro, ferrovie e strade, colonie, agricoltura, economia, industrie di ogni genere con approfondimenti su Terni, Fiat, Ilva, Ansaldo, San Giorgio, Ernesto Breda, Alfa Romeo, Piaggio, Carlo Erba, Solvay, Rinascente, Richard Ginori e molte altre, varie banche e assicurazioni, e, in fine, le Cartiere Burgo, sulla cui carta (molto pesante) il volume fu stampato dalla Alfieri e Lacroix. Tutta l’opera è illustrata da centinaia di foto in bianco e nero, e da 13 tavole a colori su disegni di Mario Sironi, “collaboratore artistico” della rivista. Notevole.

 

A MASTERPIECE OF FASCIST ICONOGRAPHY, published to celebrate the first twenty years of the fascist regime. Lavishly illustrated with a multitude of photographs and with 13 colour plates by the Italian modernist artist Mario Sironi. Binding loose from text block, which is very heavy. Detailed description and additional images upon request.

Estimate    500 / 700
Price realized:  Registration
594
Estimate    250 / 350
Price realized:  Registration
151 - 176  of 176