MONETE E MEDAGLIE DA COLLEZIONE. DAL MEDIOEVO AL XX SECOLO

1 GIUGNO 2017

MONETE E MEDAGLIE DA COLLEZIONE. DAL MEDIOEVO AL XX SECOLO

Asta, 0212
FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
31 Maggio
I Sessione ore 10.00
II Sessione ore 15.00

1 Giugno 
I Sessione ore 10.00
II Sessione ore 15.00
Esposizione
FIRENZE
25-28 Maggio 2017
orario 10-13 / 14–19 
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
info@pandolfini.it
 
 
 
Stima   20 € - 8000 €

Tutte le categorie

151 - 180  di 1001
162

TRE MEDAGLIE GRANDUCALI IN BRONZO

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEDAGLIA COMMEMORATIVA DI VITTORIO FOSSOMBRONI

opus Antonio Fabris (1844). Ae D/ VITTORIO FOSSOMBRONI POLITICO E MATEMATICO Busto del Fossombroni. In basso, lungo il bordo, A. FABRIS D’UDINE SCULPI’ R/ MDCCCXXXXIIII / PERDUTA / TANTA CAGIONE / DI PUBLICA PROSPERITA / I TOSCANI / LA MONUMENTANO / in caratteri minutissimi L. MUZZI F.

Turr. I, 149 Molto rara

Medaglia in memoria del ministro di Leopoldo II Vittorio Fossombroni, morto il 13 aprile 1844, al cui onore il Granduca dedicò un monumento in Santa Croce. Il contratto per l’incisione dei conii fu stipulato il 12 febbraio 1845 tra la contessa vedova e Antonio Fabris e per questo lavoro lo stesso percepì un compenso di 18 francesconi. In totale le medaglie coniate furono in numero di 180. I conii della medaglia, di proprietà della Fraternita dei Laici, sono attualmente conservati presso il Museo Statale di Arte Medioevale e Moderna di Arezzo.

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEDAGLIA COMMEMORATIVA DI NERI CORSINI

opus Antonio Fabris (1845). Ae D/ NERI DE PRINCIPI CORSINI MINISTRO SEGRETARIO DI STATO Busto del Corsini a s. Sotto l’incollatura in caratteri minuti A. FABRIS D’UDINE SCULPI’ R/ Nel giro NATO IN ROMA IL XXIII OTT MDCCLXXI MORTO IN FIRENZE IL XXV OTT MDCCCXLV nel campo AL CITTADINO EGREGIO / PER CUORE, E PER SENNO / DE’ TOSCANI ORDINAMENTI / CHE FURON SEME ALLA CRESCENTE CIVILTA’ / MANTENITORE ANIMOSO

Turr. I, 155 Rara

Questa medaglia fu ordinata dalla città di Firenze per onorare la memoria del grande statista. Destinato fin da giovane alla carriera diplomatica, ottenne il suo primo incarico nel 1793 con la nomina a segretario onorario del Consiglio di Stato del Granducato di Toscana. Fu inviato da Ferdinando III al Congresso di Vienna, dove rimase fino al 13 giugno 1815, impegnandosi per fare ottenere alla Toscana lo Stato dei Presidi, il Principato di Piombino e la reversibilità del Ducato di Lucca. Ottenne anche la restituzione dei tesori d’arte toscani che erano stati espropriati da Napoleone portandoli con sé a Parigi. Promosse al suo ministero gli interessi materiali della Toscana, difese la libertà del commercio frumentario, promosse l’istituzione di una banca di sconto, l’istituzione delle Casse di risparmio e la bonifica della Val di Chiana.

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEDAGLIA COMMEMORATIVA DI NERI CORSINI

opus Pietro Girometti (1846). Ae D/ Busto del Corsini a s. Sotto l’incollatura in caratteri minuti P. GIROMETTI R/ A NERI CORSINI TOSCANO / PERCHÉ / NEI MINISTERI DI STATO / MANTENNE LA DIGNITÀ / DEL PRINCIPE / E DELLA PATRIA / MDCCCXLVI

Turr. I, 179 Rara

Medaglia ordinata con manifesto del Quirinale in data 29 aprile 1846. L’incisore Pietro Giacometti coniò queste medaglie nella Zecca Pontificia di Roma anche se è possibile che quella qui riportata, più rara, come indicato in una lettera del Direttore della Segreteria di Finanze, F. Cempini, al Direttore della R. Zecca di Firenze datata 25 dicembre 1846, sia invece stata coniata in quella di Firenze

SPL/FDC (3)

Stima    100 / 200
Aggiudicazione  Registrazione
174

OTTO MEDAGLIE A TEMA RELIGIOSO

REGNO DELLE DUE SICILIE, MEDAGLIA EX VOTO

opus L. Arnaud F. (1845) Aed.

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA A. I.

opus Cerbara (1846) Ag mm 41 D/ PIVS IX P M EL DIE XVII COR DIE XXI IVN ANNO MDCCCXXXXVI Busto del Pontefice a s. R/ ROMAE PARENTES ARBITRIQVE GENTIVM Busti accollati dei santi Pietro e Paolo a d.

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA STRAORDINARIA PER IL XVIII CENTENARIO DEL MARTIRIO DEI SANTI PIETRO E PAOLO OPUS ANONIMO (1867)

Ae D/ ROMAE PARENTES ARBITRIQVE GENTIVM Busti accollati dei santi Pietro e Paolo identificati dalle legende S PETRVS e S PAVLLVS

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA CON LA CONSEGNA DELLE CHIAVI DEL PARADISO

(senza data), Ae

STATO PONTIFICIO, PIO VI (GIANNANGELO BRASCHI 1775-1799) MEDAGLIA PER L’APERTURA E CHIUSURA DELLA PORTA SANTA (1775)

Ag mm 43 D/ MARIVS CARD MAREFVSCVS ARCHIPRESB APE ET CLAVSIT Nello stemma sormontata dalla tiara e dalle chiavi SACRO SANCTA / LATERANENSIS / ECCLESIA / OMNIVM VRBIS / ETORBIS EC / CLESIARVM / MATER / ET / CAPVT R/ SEDENTE PIO VI PONT MAX ANNO PRIMO Porta Santa ai lati ANN IVB Sotto MDCCLXXV Rara

STATO PONTIFICIO, GREGORIO XVI (BARTOLOMEO ALBERTO CAPPELLARI 1831–1846)
MEDAGLIA STRAORDINARIA

opus N. Cerbara e F. Rom (1845) Aed D/ MARIA DOMINA NOSTRA A LAMPEDUSA IN ORA LIGUR Santa Caterina della Sapienza e la Vergine con Bambino a mezza figura di fronte. Esergo FERDINAND A SAB R P DUC IAN IOANNES ARNALDI DEDIC. R/ Nel giro AN XV SAC PRINC GREGORIO XVI. Nel campo scritta in sei righe

Commemora l'incoronazione con corona d'oro della Beata Vergine di Lampedusa , venerata a Castellano, in Liguria, su intervento di Mons. G. Battista Amaldi Vescovo di Spoleto, nato a Castellano, e per concessione di Gregorio XVI

STATO PONTIFICIO, PIO VII (BARNABA GREGORIO CHIARAMENTI 1800-1823) MEDAGLIA PER LA RESTITUZIONE ALLO STATO PONTIFICIO DELLE SUE PROVINCE

 opus Francesco Brandt (1815) Ag mm 42 D/ PIVS SEPTIMVS PONT MAX ANNO XVII Busto del Pontefice a d. Sul taglio BRANDT F. R/ Personificazione delle Province sormontate da chiavi decussate dello Stato Pontificio. Esergo BONONIA FERRARA AEMILIA / PICENO BENEVENTO FREGELLIS / PONTIFICIAE POTESTATI / RESTITVTIS / AD MDCCCXV / BRANDT F.

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEDAGLIA DI BENEMERENZA AI SOCI DELLA SOCIETÀ DI S. GIOVANNI BATTISTA

opus Giuseppe Nannucci (1828) Mb D/ PRAESIDIVM ET DVLCE FLORENTIAE DECVS Figura eretta di San Giovanni Battista Sotto G NANNVCCI F R/ Su 7 righe LEOPOLDO II M E D PIO MVNUFICO CLARO OB MVLTA IN SE COLLATA BENEFICIA SOCIETAS FLOR S IO BAPTISTAE Esergo SOCIIS HONORANDIS / AN MDCCCXXVIII

Turr. I, 44 Patina iridescente

Nel 1833 Leopoldo II, in occasione del suo secondo matrimonio, volle che la ricorrenza della Festa di San Giovanni risultasse di inaudita “splendidezza”. Fu solo con il ritorno dei Lorena nel 1814 infatti che la ricorrenza patronale, dopo gli anni di interruzione a seguito della invasione del 1799, riprese in parte la tradizionale connotazione di fasto e raffinatezza. La Società di San Giovanni per questo finì per configurarsi come una delle istituzioni più vicine alla realtà spirituale e sociale di Firenze.

SPL/FDC (8)

Stima    300 / 500
Aggiudicazione  Registrazione
175

IMPORTANTE LOTTO DI 11 MEDAGLIE DEL REGNO LOMBARDO-VENETO (6 IN ORO, 5 IN ARGENTO)

Emissioni speciali per il giuramento di Carolina Augusta di Baviera nel 1825 e di quello degli imperatori d’Asburgo-Lorena Francesco I nel 1830 e Ferdinando I nel 1838.

CAROLINA AUGUSTA DI BAVIERA, MEDAGLIA O GETTONE (1825)

Au gr. 4,4 D/ CAROLINA AVGVSTA / FRANCISCI AVST IMP / HVNG BOH REGIS / CORONATA HVNG REG / POSON II XXV SEPT / MDCCCXXV R/ PIE UT CLEMENTER Globo crucigero. Sotto due rami d’alloro Molto Rara

CAROLINA AUGUSTA DI BAVIERA, MEDAGLIA O GETTONE (1825)

Au gr. 2,6 D/ CAROLINA AVGVSTA / FRANCISCI AVST IMP / HVNG BOH REGIS / CORONATA HVNG REG / POSON II XXV SEPT / MDCCCXXV R/ PIE UT CLEMENTER Globo crucigero. Sotto due rami d’alloro Molto Rara

FERDINANDO I, MEDAGLIA O GETTONE (1838)

Au gr. 5,3 D/ FERDINANDVS I D G AVSTRIAE IMPERATOR LONGOB ET VENET REX Testa a d. laureata dell’Imperatore R/ AVITA ET AVCTA / Corona ferrea / REX LONGOB ET VENET / CORONAT MEDIOL / MENS SEPT / MDCCCXXXVIII Molto Rara

FERDINANDO I, MEDAGLIA O GETTONE (1838)

Au gr. 3,5 D/ FERDINANDVS I D G AVSTRIAE IMPERATOR LONGOB ET VENET REX Testa a d. laureata dell’Imperatore R/ AVITA ET AVCTA / Corona ferrea / REX LONGOB ET VENET / CORONAT MEDIOL / MENS SEPT / MDCCCXXXVIII Molto Rara

FRANCESCO I, MEDAGLIA O GETTONE (1830)

Au gr. 6,1 D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona radiata. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

FRANCESCO I, MEDAGLIA O GETTONE (1830)

Au gr. 3,5 D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona radiata. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

CAROLINA AUGUSTA DI BAVIERA, MEDAGLIA O GETTONE (1825)

Ag D/ CAROLINA AVGVSTA / FRANCISCI AVST IMP / HVNG BOH REGIS / CORONATA HVNG REG / POSON II XXV SEPT / MDCCCXXV R/ PIE UT CLEMENTER Globo crucigero. Sotto due rami d’alloro Molto Rara

FRANCESCO I, MEDAGLIA O GETTONE (1830)

Ag D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona radiata. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

FRANCESCO I, MEDAGLIA O GETTONE (1830)

Ag D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona radiata. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

FERDINANDO I, MEDAGLIA O GETTONE (1838)

Ag D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona ferrea. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

FERDINANDO I, MEDAGLIA O GETTONE (1838)

Ag D/ FRANC I ET PER EVM FERD V Busti a d. degli Imperatori R/ Corona ferrea. Sotto CORON POSON / DIE XXVIII SEPT / MDCCCXXX

SPL/FDC assoluto (11)

 

Stima    4.000 / 6.000
Aggiudicazione  Registrazione
151 - 180  di 1001