ARCADE | DIPINTI DAL XVI AL XX SECOLO

ARCADE | DIPINTI DAL XVI AL XX SECOLO

Asta

Firenze
Palazzo Ramirez Montalvo
Borgo degli Albizi 26

3 MARZO 2020
ore 10.30
lotti 1-120

ore 14.30
lotti 121-234

ore 16.30
lotti 244-353

Esposizione

FIRENZE
Venerdì     28 febbraio    10 -18
Sabato      29 febbraio    10 -18
Domenica   1 marzo       10 -18 
Lunedì        2 marzo       10 -18 

info@pandolfini.it

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
91 - 120  di 343 LOTTI
12019009395.jpg
Stima    15.000 / 25.000
12019009441.jpg

Andrea Ansaldo

(Genova, 1584 – 1638)

ECCE HOMO

olio su tela, cm 140x114

 

ECCE HOMO

oil on canvas, cm 140x114

 

Bibliografia

M. Priarone, Andrea Ansaldo 1584-1638, Genova 2011, p. 264, cat. 38; M. Priarone in “Tre dipinti tre storie”. Restauri per il Seminario Arcivescovile di Genova, Genova 2019, pp. 36-47.

 

Artista del primo Seicento genovese, Andrea Ansaldo attira a partire dal terzo decennio importanti commissioni per dipinti e cicli ad affresco per le ricche dimore dell’aristocrazia genovese e per importanti edifici religiosi, distinguendosi sempre per una originale ricerca su diversi modelli anche esterni alla scuola pittorica locale, ispirandosi ora ai tardomanieristi toscani e lombardi, ora alla grande tradizione cinquecentesca veneta sino alla pienezza delle forme rubensiane.

Nella prima monografia dedicatagli il nostro dipinto è fatto risalire alla prima metà degli anni Trenta “poiché i personaggi, di grandi dimensioni e incombenti sul primo piano, rimandano, anche fisiognomicamente, a dipinti quali La Fortezza dei Musei di Strada Nuova o L’angelo che appare a Tobiolo di collezione privata” datati in questi anni (Priarone 2011, p. 264). Margherita Priarone ha poi ribadito in un più recente studio oltre alla piena autografia del dipinto anche la medesima collocazione cronologica, sottolineandone la delicatezza nella resa di ombre e penombre, il virtuosismo nei cangiantismi e gli armati dall’elmo lucente, tipici dell’Ansaldo (cfr. Priarone 2020, p. 43).

 

Stima    5.000 / 8.000
91 - 120  di 343 LOTTI