ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

Asta

FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo deli Albizi, 26
8 LUGLIO 2020
ore 17.00

Esposizione

FIRENZE
Sabato        4 Luglio 2020      10-18
Domenica    5 Luglio 2020      10-18
Lunedi         6 Luglio 2020      10-18
Martedì        7 Luglio 2020      10-18

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
1 - 30  di 149 LOTTI
12020003052.jpg

GINO SEVERINI

(Cortona 1883 - Paris 1966)

La Justice, La Liberté et la Paix. Studio per il mosaico per l'Università di Friburgo

1948-1949

tempera su carta

cm 20,6x30,5

titolato e firmato in basso a destra G. Severini

 

La Justice, La Liberté et la Paix. Study for the mosaic for the University of Freiburg

1948-1949

tempera on paper

20.6x30.5 cm

titled and signed lower right G. Severini

 

L'opera è stata eseguita nel 1948-1949 nell'ambito della progettazione del mosaico Il Trionfo

di San Tommaso, realizzato nell'Università di Friburgo (Svizzera).

 

L'opera è accompagnata da autentica su fotografia, rilasciata da Daniela Fonti.

 

" L'opera è da considerarsi, come dichiara la scritta autografa apposta dal Maestro in basso,

il bozzetto per la parte in alto a sinistra del pannello decorativo in mosaico progettato per

l'Università di Friburgo in Svizzaera, 1948-1949.

La complessa composizione è organizzata per campi nettamente distinti gli uni dagli

altri secondo un gusto derivato dall'andamento narrativo dei mosaici altomedievali e delle

miniature ( poi talvolta ripreso in opere atipiche ma quantomai interessanti come l'olio

L'Apocalisse del 1940-41). (...) Al centro la figura di San Tommaso circondata dai simboli dei

quattro Evangelisti sconfigge il drago dell'ignoranza. A sinistra, dall'alto, le figure allegoriche

della Giustizia, della Libertà e della Pace, sovrastano i simboli del progresso meccanico,

mentre a destra la Scienza e la Medicina sono illuminate dalla luce che emana da un traliccio.

Nonostante la composizione rifletta una complessa costruzione concettuale e simbolica, il

risultato finale è sul piano decorativo, pienamnete felice; il mosaico realizzato a Friburgo poco

differente dalla maquette definitiva, è un pannello festosamente cromatico, ricco di particolari

gustosi e legato alle grandi composizioni decorative della fine degli anni Trenta ( Palazzo

delle Poste di Alessandria).

Dal bozzetto dell'intera composizione esistono diverse varianti: il più completo ( tempera su

carta, cm 45x67) è pubblicato al n. 813 del catalogo Ragionato dell'opera di Gino Severini,

(Milano 1988, p. 508) a cura della scrivente;un secondo con poche varianti, fa parte della

collezione del Museo d'Arte Moderna  del Vaticano.

I disegni preparatori a china su carta pergamena ( cm23,5x20, siglato in b/d: "G.S.") dello

stesso particolare con figure allegoriche della Giustizia, Libertà e Pace è pubblicato a pag.

106 del volume: Gino Severini. Disegni a cura di M. Vescovo, Edizioni La Scaletta, San Paolo

di Reggio Emilia 1994. (cfr. figg. 2,3)

Il dettaglio con le tre figure femminili allegoriche è costruito con la serrata concatenazione

ritmica delle tre immagini sedute l'una accanto all'altra. Il rtimo impresso dalle pieghe dei

manti, condotto con i titpici stilemi neo-cubisti ripresi dal Maestro a partire dalla metà degli

Anni Quaranta, dinamizza fortemente la composizione.

E' da notare infine che la cromia dello studio per il particolare in oggetto, con gli inserti di

rosso e di giallo. venne poi abbassata nella realizzazione definitiva dai toni di azzurri ed ocra

chiari.

Per tutte le ragioni esposte si può concludere che lo studio a tempera su carta qui in oggetto

è opera autografa di Gino Severini, eseguito nel 1948-1949 nell'ambito della progettazione

del mosaico Il trionfo di San Tommaso, realizzato nell'Università di Friburgo ( Svizzera ).

(Daniela Fonti, Roma, 20.09.95)

 

 

 

Stima 
 € 1.500 / 3.500
Aggiudicazione:  Registrazione
12020001862.jpg

BICE LAZZARI

(Venezia 1900 - Roma 1981)                                              

Venezia

anni '30                                                         

olio su legno

cm 35x34     

al retro prove di colore                                             

 

Venice

1930s

oil on wood

35x34 cm

on the reverse color proofs

 

L'opera è  accompagnata da autentica rilasciata dall'archivio Bice Lazzari


Nasce a Venezia nel 1900, studia prima al Conservatorio Benedetto Marcello e poi iscrivendosi al corso di Decorazione all’Accademia di Belle Arti della città lagunare. Negli anni’20 inizia a dipingere in particolare si dedica ai paesaggi. È vicina agli artisti della scuola di Burano legati alla tradizione del vedutismo veneziano, contemporaneamente svolge un’intensa attività nella progettazione di oggetti legati al mondo dell’artigianato, partecipando a numerose esposizioni di arte applicata.
Nel 1924 partecipa per la prima volta ad esposizione di pittura nella mostra dell’Opera Bevilacqua La Masa, nel 1927 partecipa alla Mostra Nazionale di Brera a Milano e nel 1928 alla galleria Bottega D’Arte di Venezia. Mentre è del 1929 la prima personale tenutasi alla galleria San Mosè. Per tutti gli anni ‘30 dipinge prevalentemente paesaggi e mantiene costanti rapporti con l’ambiente artistico del Circolo Artistico del Palazzo Piombi, frequentando il caffè sulla Riva delle Zattere e artisti come Carlo Scarpa, Mario de Luigi e Virgilio Guidi. Rimane leale alla rappresentazione dei paesaggi fino al suo trasferimento, nel 1935, a Roma.

 

Stima 
 € 1.200 / 2.400
Aggiudicazione:  Registrazione
1 - 30  di 149 LOTTI