•  Giani, Felice

    211 Giani, Felice Giani, Felice
    (San Sebastiano Curone 1758 - Roma 1823)
    SCENA CON UOMO SEDUTO SU UNA BOTTE E BAMBINO
    Gessetto nero su carta vergellata con filigrana “Ancora entro un cerchio singolo su lettere GB (?)”. mm 293x207.
     
    Databile all’ultimo decennio del ‘700 in una fase “pre-neoclassica” dell’artista quando, citando Ottani Cavina, Giani ancora riconosce monumentalità alla figura nei confronti di uno spazio che si farà più tardi accerchiante e invasivo ... Il disegno mostra una conduzione grafica molto vicina a quella dei disegni del taccuino di schizzi acquistato nel 1980 dalla Pinacoteca Nazionale di Bologna nel 1980 collocabile appunto alla fine del secolo. Un altro utile riferimento, fra gli altri, è Venere ordina a Psiche di portarle l’acqua dello Stige, (Cooper-Hewitt Museum) studio per la tela pompeiana Venere e Psiche di Palazzo Altieri a Roma, commissionato a Giani nel 1792.
     
     
    Stima   
    1.300 / 1.800
    Dettaglio

  •  Giani, Felice

    212 Giani, Felice Giani, Felice
    (San Sebastiano Curone 1758 - Roma 1823)
    STUDI DI FIGURE
    Gessetto nero su carta vergellata color avana. mm 183x250.
     
    Pubblicato in: C. Bersani/C. Bonavia, Disegni del ‘700 bolognese, Bologna 1979, n. 67.
     
     
     
    Stima   
    450 / 500
    Dettaglio

  •  Gillray, James

    213 Gillray, James Gillray, James
    (Chelsea 1757 - Londra 1815)
    STUDI CARICATURALI DI VOLTI
    Penna e acquerello su carta vergellata. mm 171x115. Firmato in basso a destra.
     
    Proveniente da uno dei famosi sketch-book del più grande caricaturista inglese. Parte di questi fogli di analoghe dimensioni e soggetti, furono oggetto della vendita della Draper Hill Collection a Londra nel 2001.
     
    Stima   
    2.000 / 2.500
    Dettaglio

  •  Lapi, Emilio

    214 Lapi, Emilio Lapi, Emilio
    (Firenze 1814 - 1890)
    CARICATURE
    Penna e inchiostro bruno su carta avorio. mm 163x105. Firmato a matita in basso a destra.
     
     
     
    Stima   
    350 / 500
    Dettaglio

  •  Scuola italiana del XIX secolo

    214 /1 Scuola italiana del XIX secolo Scuola italiana del XIX secolo
    PROFILO DI GENTILUOMO
    matita nera e colorata su carta. diam. mm 130
    reca firma. In cornice.
     
    Stima   
    300 / 350
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Lorentz, Alcide Joseph

    215 Lorentz, Alcide Joseph Lorentz, Alcide Joseph
    (1813 - 1891)
    COPPIA DI DISEGNI RAFFIGURANTI DONNE IN ABITO MILITARE. 1868
    Matita di grafite, inchiostro nero e rosso e rialzi a tempera bianca su carta avorio liscia spessa. mm 471x305. Entrambi firmati e datati “1868”. (2)
     
    Stima   
    350 / 450
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Nucci, Sante

    216 Nucci, Sante Nucci, Sante
    (Bologna 1821 - 1896)
    STUDIO PER LA DECORAZIONE DI UN SOFFITTO
    Penna nera, acquerello policromo e matita di grafite su carta avorio liscia. mm 392x270. Firmato a matita nera in basso a destra e annotato “per una camera in Casa Malvezzi”.
     
    Come testimonia l’iscrizione, il disegno è preparatorio per l’affresco di volta del vestibolo di Palazzo Malvezzi de’ Medici a Bologna ritualmente attribuito ad Antonio Muzzi (Bologna 1815 - 1894). Il complesso apparato decorativo del palazzo fu commissionato da Giovanni Malvezzi e realizzato fra il 1852 ed il 1853 sotto la guida dello scenografo Francesco Cocchi che coordinò un folto numero di artisti e decoratori. Il disegno potrebbe spostare al Nucci la paternità dell’affresco del vestibolo o, più plausibilmente, testimoniare la sua collaborazione al vasto progetto.
     
    Stima   
    600 / 800
    Dettaglio

  •  Palagi, Pelagio

    217 Palagi, Pelagio Palagi, Pelagio
    (Bologna 1775 - Torino 1860)
    L’ACCADEMIA DI PITTURA
    Matita di grafite con rialzi a tempera bianca su carta vergellata avana. mm 277x450.
     
    La scena, riccamente affollata di personaggi in vesti romane, rappresenta un allegoria della pittura e, al contempo, un omaggio ai compagni di accademia dell’artista. Con tutta probabilità l’ambientazione è collocata nell’Accademia Clementina di Bologna dove il giovane Palagi entrò, sotto l’egida del protettore Conte Carlo Filippo Aldrovandi Marescotti, a frequentare la scuola di nudo di Jacopo Alessandro Calvi. Lo stesso Palagi si ritrae qui nella seconda figura da sinistra fra Giuseppe Guizzardi (primo a sinistra) ed un altro compagno (il cui nome scritto nella balza della tunica non è facilmente leggibile); la prima figura in alto a sinistra è l’amico Luigi Basiletti, mentre la figura seduta al centro con un regolo in mano potrebbe essere Antonio Basoli.
     
    Stima   
    2.500 / 3.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Palagi, Pelagio

    218 Palagi, Pelagio Palagi, Pelagio
    (Bologna 1775 - Torino 1860)
    SCENOGRAFIA CON ROMA IN FIAMME
    Penna e inchiostro bruno, acquerello grigio e ocra e rialzi a tempera bianca su carta vergellata con filigrana “Adriaan Rogge e giglio di Strasburgo” (Churchill 409). mm 258x374.
     
    Pubblicato in: A. Cera, Disegni, acquerelli, tempere di artisti italiani del 1770 ca. al 1830 ca., Bologna 2002, n. 9.
     
     
     
     
    Stima   
    3.000 / 4.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Pinelli, Bartolomeo

    219 Pinelli, Bartolomeo Pinelli, Bartolomeo
    (Roma 1781 - 1835)
    IL TEMPO SPARGE I NOMI DEI MORTI SUL FIUME LETE. 1829
    Penna e inchiostro grigio e tracce di matita di grafite riquadrato a penna nera. mm 236x175. Applicata a supporto di carta vergellata con filigrana “Lettere PM”. Firmato a penna nera “Pinelli” “Roma” nella parte inferiore del supporto insieme a due versi apposti nella stessa grafia.
     
    Bozzetto per il canto XXXV dell’ Orlando Furioso illustrato da Pinelli per una edizione del 1829.
     
    Stima   
    700 / 900
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Rietti, Arturo

    220 Rietti, Arturo Rietti, Arturo
    (Trieste 1863 - Fontaniva 1943)
    INTERNO CON DONNE SEDUTE
    Carboncino su carta con filigrana “PM FABRIANO”. mm 333x243.
    Firmato con monogramma.
     
    Stima   
    150 / 200
    Dettaglio

  •  Rowlandson, Thomas

    221 Rowlandson, Thomas Rowlandson, Thomas
    (Londra 1756 - 1827)
    OKEHAMPTON CASTLE, DEVON
    Acquerello. mm 155x222.
    In cornice.
     
    Stima   
    900 / 1.000
    Dettaglio

  •  Savini, Giacomo

    222 Savini, Giacomo Savini, Giacomo
    (Bologna 1768 - 1848 ca.)
    PAESAGGIO BOSCHIVO CON FONTANA
    Penna e inchiostro bruno e acquerello grigio su carta avorio liscia. mm 286x447.
     
     
    Stima   
    700 / 800
    Dettaglio

  •  Savini, Giacomo

    223 Savini, Giacomo Savini, Giacomo
    (Bologna 1768 - 1848 ca.)
    PAESAGGIO CON VECCHIO ALBERO
    Penna e inchiostro bruno e acquerello grigio su carta vergellata. mm 285x423. Al verso: Paesaggio collinare con alberi.
     
    Stima   
    700 / 800
    Dettaglio

  •  Scuola neoclassica

    224 Scuola neoclassica Scuola neoclassica
    SCENA BIBLICA
    Penna e inchiostro bruno e nero e rialzi a tempera bianca su carta vergellata con filigrana “J HONIG”. mm 215x268.
     
     
     
    Stima   
    1.200 / 1.500
    Dettaglio

  • 225 Signorini, Telemaco Signorini, Telemaco
    (Firenze 1835 - 1901)
    ARTISTA AL CAVALLETTO
    Penna nera su carta bianca pesante. mm 215x139. Firmato a penna in basso a destra.
    Al verso: Studio per giovane Ercole.
     
    Databile intorno al 1895 per analogia stilistica con i disegni del periodo e per la grafia della firma. Circa l’identità dell’artista ritratta (sicuramente un’ allieva nello studio fiorentino del maestro) non si hanno notizie. I disegni a penna di Telemaco Signorini sono rari ed insoliti, specialmente nell’estrema cura e abilità grafica del presente foglio.
     
    Stima   
    1.800 / 2.500
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Scuola neoclassica

    226 Scuola neoclassica Scuola neoclassica
    STUDIO PER SEI MEDAGLIONI CON FIGURE FEMMINILI (recto)
    STUDIO PER DIAVOLO SEDUTO VISTO DA TERGO (verso)
    Matita rossa su carta vergellata.
     
    Stima   
    500 / 600
    Dettaglio

  •  Scuola neoclassica

    227 Scuola neoclassica Scuola neoclassica
    VENERE E CUPIDO
    Miniatura policroma su pergamena con contorno a penna nera. mm 47x73 (margine sagomato).
     
     
    Stima   
    500 / 600
    Dettaglio

  •  Scuola neoclassica bolognese

    228 Scuola neoclassica bolognese Scuola neoclassica bolognese
    PAESAGGIO CON FIGURE PRESSO UNA PIRAMIDE
    Tempera policroma su carta. mm 360x459.
     
    Disegno finemente eseguito e di articolato impianto compositivo collacabile nella discendenza artistica di Carlo Lodi.
     
    Stima   
    450 / 500
    Dettaglio

  •  Scuola neoclassica emiliana

    229 Scuola neoclassica emiliana Scuola neoclassica emiliana
    GRUPPO DI FIGURE IN FORMA DI FREGIO
    Penna e inchiostro bruno. mm 120x215. Applicato a supporto riquadrato a penna.
     
    Stima   
    600 / 700
    Dettaglio

  •   Scuola lombarda II metà  del XIX secolo

    230 Scuola lombarda II metà  del XIX secolo Scuola lombarda II metà  del XIX secolo
    NATURA MORTA CON MELOGRANI
    Carboncino, matita ocra e bianca su carta. mm 380x608.
    Stima   
    150 / 250
    Dettaglio

  •  Scuola italiana XIX secolo

    231 Scuola italiana XIX secolo Scuola italiana XIX secolo
    GIOVANE DONNA CON MASCHERA
    Acquerello policromo su carta. mm 400x505.
    In cornice.
     
    Stima   
    600 / 800
    Dettaglio

  •  Trebbi, Faustino

    232 Trebbi, Faustino Trebbi, Faustino
    (Bologna 1761 - 1836)
    STUDIO DI ARCHI CON STEMMA E AMORINO
    Penna e inchiostro bruno e nero e acquerello grigio su carta vergellata. mm 207x146.
    Applicato a vecchio supporto di carta con riquadro a penna.
     
     
     
    Stima   
    500 / 700
    Dettaglio

  •   Vinea, Francesco

    233 Vinea, Francesco Vinea, Francesco
    (Forlì 1845 - Firenze 1902)
    TRE DISEGNI
    Lotto di 3 disegni. Matita di grafite su carte spanerse. mm 208x130. mm 205x129. mm 204x137.
    Tutti disegnati al recto e verso.
    (3)



    Stima   
    650 / 750
    Dettaglio

  •   Vinea, Francesco

    234 Vinea, Francesco Vinea, Francesco
    (Forlì 1845 - Firenze 1902)
    UNDICI DISEGNI
    Lotto di 11 disegni. Matita di grafite, penna e inchiostro bruno e gessetto nero su carte spanerse. Piccoli formati.
    (11)
    Stima   
    800 / 900
    Dettaglio

  •   Vinea, Francesco

    235 Vinea, Francesco Vinea, Francesco
    (Forlì 1845 - Firenze 1902)
    SETTE DISEGNI
    Lotto di 7 disegni. Matita di grafite, penna e inchiostro bruno e gessetto nero su carte spanerse. Piccoli e piccolissimi formati.
    (7)
    Stima   
    900 / 1.000
    Dettaglio

  • 236 Vinea, Francesco Vinea, Francesco
    (Forlì 1845 - Firenze 1902)
    DICIASSETTE DISEGNI
    Lotto di 17 disegni. Matita di grafite, penna e inchiostro bruno su carte spanerse. Vignette di piccolissimo formato. Due sono in cornice.
    (17)
    Stima   
    800 / 1.000
    Dettaglio

  •  Wicar, Jean Baptiste

    237 Wicar, Jean Baptiste Wicar, Jean Baptiste
    (Lille 1762 - Roma 1834)
    STUDIO DI UOMO SEDUTO E ALTRI STUDI
    Penna e inchiostro bruno e matita di grafite su carta vergellata. mm 162x240.
    Al verso: Studi di figura maschile con corona di alloro, di capra, di gamba e di profilo femminile. Penna e inchiostro grigio.
     
    Il disegno fa parte di una serie di schizzi in taccuino che Wicar utilizzò durante i suoi viaggi. La figura al verso del personaggio in abiti antichi torna spanerse volte nei suoi dipinti; ad esempio, con alcune varianti, nella figura di Augusto in Virgilio legge l’ Eneide ad Augusto e Livia eseguito nel 1818 per il Conte Sommariva e oggi a Villa Carlotta a Cadenabbia Tremezzo sul Lago di Como (Gordon/Aldega, pag.94). Il disegno appartiene con molta probabilità alla produzione matura dell’artista, dopo il suo arrivo in Italia.
     
     
    Stima   
    1.000 / 1.200
    Dettaglio

  •   Zampa, Luigi

    238 Zampa, Luigi Zampa, Luigi
    (Forlì (?) 1770 - 1836)
    PROGETTO PER DUE MONUMENTI FUNERARI
    Penna e inchiostro bruno e acquerello rosa e grigio-verde su carta vergellata con filigrana “C & J HONIG e stemma con corno da caccia” (cfr. Churchill, 322). mm 225x372.
    Firmato a penna in basso a destra “Luigi Zampa disegnò e inventò” e annotato in alto a destra “Monumenti per distinti Soggetti che in spanerse Scienze si sono dipinti e segnalati”.
     
    Figlio del pittore forlivese Giacomo Zampa, poco ci è noto di Luigi. Nel 1858 Giovanni Casali in Memorie per le biografie degli artisti forlivesi, testimonia che il “figlio d’arte” fu insignito nel 1792 e nel 1793 del premio Marsili-Aldrovandi per l’architettura presso l’Accademia Clementina di Bologna. Rarissimi i fogli autografi dell’artista il cui unico nucleo conosciuto, composto da 15 disegni (alcuni dei quali precedentemente ascritti al padre Giacomo), è conservato presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna.
    Stima   
    850 / 1.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •  Zandomeneghi, Federico

    239 Zandomeneghi, Federico Zandomeneghi, Federico
    (Venezia 1841 - Parigi 1917)
    STUDIO DI FIGURE FEMMINILI IN ABITI ELEGANTI (ELEGANCE)
    Matita nera e rialzi a matita bianca su carta avana. mm 230x185.
    In basso a destra timbro dell’Atelier Zandomeneghi.
    In cornice.
     
    Il disegno è parte di una serie di bozzetti di moda che Zandomeneghi eseguì a Parigi intorno al 1878.
    Attribuzione confermata da Roberto Capitani, Fondazione Piceni.
     
    Stima   
    4.000 / 5.000
    Dettaglio