MONETE E MEDAGLIE DA COLLEZIONE. DAL MEDIOEVO AL XX SECOLO

MONETE E MEDAGLIE DA COLLEZIONE. DAL MEDIOEVO AL XX SECOLO

Asta

FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
31 MAGGIO -  1 GIUGNO 2017
31 Maggio
I Sessione ore 10.00
II Sessione ore 15.00

1 Giugno 
I Sessione ore 10.00
II Sessione ore 15.00

Esposizione

FIRENZE
25-28 Maggio 2017
orario 10-13 / 14–19 
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
info@pandolfini.it

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
1 - 30  di 1001 LOTTI
201705310101800.jpg
18

FIRENZE REPUBBLICA (SEC. XIII – 1532), FIORINO D’ORO III SERIE (1252-1267)

simbolo trifoglio ad inizio legenda Au Bern. - MIR - BB/SPL Della massima rarità

 

Il fiorino arcaico qui rappresentato, attribuibile per ragioni stilistiche alla III serie di Bernocchi e del M.I.R., è caratterizzato a inizio legenda da un piccolo trifoglio con gambo che non viene riportato tra i simboli conosciuti della tipologia monetale di questo periodo. E’ invece noto un simbolo simile, che però non ha nulla a che fare con il trifoglio in quanto mancante del gambo, caratterizzato da tre punti a piramide (cfr. Bernocchi vol. II, nn. 75/95 e M.I.R. Firenze n. 3/3) che il Libro della zecca chiama “signo trium punctorum”. Un trifoglio della stessa morfologia si riscontra invece negli esemplari di fiorini battuti “per dispetto” in campo di battaglia a San Jacopo al Serchio nel 1256, vicino al piede sinistro di San Giovanni (cfr. M.I.R. Toscana zecche minori n 472), che sono stilisticamente comparabili a questo. Una plausibile interpretazione della scelta di apporre lo stesso simbolo in due posizioni differenti della moneta, ad inizio legenda come nell’esemplare qui proposto piuttosto che nello spazio del campo vicino al piede del Santo in quelli di San Jacopo al Serchio, potrebbe essere ricercata nel tentativo da parte delle autorità emittenti di distinguere i nominali prodotti nella zecca urbana da quelli battuti in campo durante l’assedio bellico, sebbene le fonti scritte tacciano a riguardo. Trattasi pertanto di una varietà non presente nei testi di riferimento sulla monetazione repubblicana fiorentina che non può mancare nelle collezioni degli estimatori più attenti di questa tipologia monetale

Stima   1.800 / 2.200
1 - 30  di 1001 LOTTI