Arte orientale - 东方艺术

22 DICEMBRE 2021
Asta, 1101
60

VASO, CINA, DINASTIA QING, SEC. XIX-XX

Stima
30.000 / 40.000
Aggiudicazione:  Registrazione

VASO, CINA, DINASTIA QING, SEC. XIX-XX

di forma Hu, in porcellana policroma, collo alto e svasato con anse formate da viticci di zucca in rilievo, sulla pancia sono presenti scene dipinte nello stile Qianjiang dal maestro Wang Zhang (汪章,字汉云,晚清瓷绘名家): Feng Chen San Xia e Yu Le Tu.; il vaso è stato creato  nel 1885乙酉, raro per qualità pittorica e grandezza con marchio Qianlong apocrifo; alt.cm 58

 

Nella vasta produzione di ceramica cinese nasce, alla fine della dinastia Qing e nel primo periodo della Repubblica, una nuova tecnica di pittura su porcellana chiamata Qianjiang.
Il termine Qianjiang viene inizialmente utilizzato per descrivere il tipo di pittura di paesaggio “浅洚山水” derivante dalla pittura del periodo Yuan.
La principale caratteristica è l’uso di una combinazione di colori, dalle tonalità leggere, che gioca con aree di luce ed ombre donando al dipinto una sensazione tranquilla e delicata.

Il termine è stato successivamente utilizzato per descrivere la pittura su porcellana comprensiva di tutti i soggetti: paesaggi, figure umane, uccelli e fiori, incorporando anche un’iscrizione o una poesia calligrafica ed i segni del sigillo dell’artista; utilizzando una combinazione di tonalità simile al primo periodo ma con colori aggiuntivi come acquamarina, verde muschio, azzurro e rosa chiaro.
I lavori iniziali furono eseguiti da una piccola cerchia di artisti, pittori e calligrafi altamente qualificati all’interno della fornace imperiale.

Tali porcellane Qianjiang furono inizialmente prodotte per la classe nobiliare, ma in seguito, per soddisfare un mercato più ampio tra cui la ricca classe mercantile e la gente comune, lo stile del dipinto si sviluppò in modo da soddisfare anche il gusto e le preferenze di quest’ultimi.

Un esempio appartenente a questo periodo, è il vaso che vi proponiamo.

Nella sua rappresentazione principale è possibile notare una scena del racconto “qiu ran ke zhuan"《虬髯客傳》estrapolato dalla raccolta di racconti Tai Ping Guang Ji 《太平广记》, dello scrittore taoista Du GuangTing 杜光庭 (850-933).

Tradotto letteralmente in italiano "Biografia del Cavaliere dalla Barba Riccia" la scena raffigura l'incontro tra tre personaggi: la donna dal velo rosso Hong Fu Nü, l’uomo magnifico Li Jing, il cavaliere Qiu Ran Ke, (insieme detti Feng Chen San Xia 风尘三侠) nell’atto di salutarsi. La simbologia dei tre personaggi può riferibile alla frase “行侠仗义- chi sa cosa è giusto ha il coraggio di farlo”.

I tre soggetti leggendari fanno parte di una novella ambientata nel periodo tardo Sui in cui si narra l’incontro tra due amanti: Li Jing e la donna dal velo rosso. I due decidono di donare i loro averi al cavaliere dalla barba riccia il quale, a sua volta, aiuterà Li Shimin 李世民, secondo imperatore della dinastia Tang. Il romanzo oltre ad essere cavalleresco, presenta anche un carattere encomiastico, politico, proprio per elogiare la grandezza del fondatore della dinastia Tang. Nella seconda scena troviamo Yu Le Tu, metafora di una vita piena di pace e gioia, probabilmente grazie allo spirito dei tre personaggi.

 

A VASE OF QIAN JIANG, CHINA, LATE QING DYNASTY, CHINA, 19-20TH CENTURIES

 

晚清 十九世纪  浅降彩瓷瓜果藤蔓耳大壶 汪章

       此壶瓶,“大清乾隆年制” 六字三行篆书底款,浅降彩,高喇叭颈,瓜果藤蔓耳。创作于乙酉1885年,瓶体呈现两副由晚清瓷绘名家古黟汉云氏汪章所绘意蕴深远的浅降彩画作,《风尘三侠》《渔乐图》与题诗、署款一体浑然天成,画作造诣和壶瓶尺寸皆为罕见。

       在清末民初时期,诞生了一种新的瓷画技法——浅降彩。“浅降”一词,取自元代山水画“浅洚山水”,晚清时则运用于瓷器绘画,以浓淡相间的黑色釉上彩料,在瓷胎上绘出花纹,再染以淡赭和水绿、草绿、浅粉、淡蓝及紫色等,经低温烧成的一种特有的低温彩釉。其风格神逸且沉稳细腻。

       浅降名家兼善山水、人物或花鸟,浅降瓷首创呈现“诗、书、画”融汇一体,其发祥于极少数技艺精湛的官窑艺术家、画家和书法家。之初立即博得士大夫阶层的喜爱,得以后继发扬,其流风余绪至今未绝。

       画作由两个场景组成。其一,主要表现描绘了从宋代《太平广记》第193章 《虬髯客传》风尘三侠,其小说描述隋唐时期侠义之精神,作者杜光庭(850-933)。汪章引据经典,展现 “知行合一,行侠仗义。 “的深远意蕴,其中,戴红纱巾的女子名为红拂女,衣着讲究的男子为李靖,着铠甲者为虬髯客,讲述了李靖与红拂女、赠家产予虬髯客前去追随李世民的故事。小说除了侠义外,还有一个值得称道的政治人物,歌颂了唐太宗的伟大。同一典故也为北京颐和园长廊的枋梁上所绘。

        其二为 《渔乐图》,它呈现出充满和平与欢乐的平民生活,呼应着风尘三侠所立功勋,这可能归功于三个角色的侠义精神。