Dopo gli importanti cataloghi proposti negli ultimi anni, ad autunno 2021 la maiolica rinascimentale torna protagonista da Pandolfini con un'asta interamente dedicata: una accurata e ricca selezione di opere rappresentative della produzione italiana, da Venezia alla Sicilia passando da Montelupo, Urbino e Deruta.
Non si può non iniziare questo breve excursus citando una importante coppia di vasi di Giovanni della Robbia eseguiti nei primi decenni del Cinquecento, dal caratteristico vaso di tipo ad anfora con anse a delfino e coperchio in forma di mazzetto di frutta e fiori sui quali si arrampicano piccoli animali.
E mentre la produzione di Deruta è testimoniata da tre importanti vasi biansati che presentano la tipica decorazione a lustro, la coeva produzione di Castelli è ben rappresentata da un versatoio con beccuccio realizzato a forma di drago. Non mancherà poi spazio per gli istoriati, tra la cui interessante selezione ricordiamo un piatto urbinate del 1535 raffigurante Muzio Scevola dal servizio del Vescovo Giacomo Nordi.
Una piccola rarità, infine, è costituita da un presepe faentino della prima metà del Cinquecento, con i personaggi racchiusi in un'unica volta celeste a forma di tempietto.


Highlights dell'asta
Esperti dell'asta
CAPO DIPARTIMENTO FIRENZE

Porcellane e Maioliche

Alberto Vianello
CAPO DIPARTIMENTO FIRENZE
ESPERTO MILANO

Porcellane e Maioliche

Giulia Anversa
ESPERTO MILANO

Porcellane e Maioliche

Margherita Pini
ASSISTENTE