•      Giulio Carpioni

    61 Giulio Carpioni Giulio Carpioni (Venezia, 1613 - Vicenza, 1678) RATTO DI GANIMEDE E GIGANTOMACHIA olio su tela, cm 72x82   THE RAPE OF GANYMEDE AND BATTLE OF THE GIANTS oil on canvas, cm 72x82   La composizione, che parrebbe nata dall’unione di due storie mitologiche, il Ratto di Ganimede e la Gigantomachia, rientra in quel mondo ideale di favole eroiche ricreato da Giulio Carpioni all’interno della sua produzione pittorica. Allievo di Padovanino, Carpioni rivela sin da subito il suo interessamento per la tradizione veneziana cinquecentesca, studiando le prove della giovinezza di Tiziano  e completando il suo orientamento classicista guardando anche al neovenetismo che si afferma intorno a Poussin, probabilmente conosciuto in seguito a un viaggio a Roma.  Dal 1636 è documentato a Vicenza dove dimorerà quasi ininterrottamente, fino alla morte, dipingendo numerosi baccanali, feste di Venere e metamorfosi. L’opera presentata, per ricchezza di valori cromatici, stesi in superfici compatte che si fanno quasi smaltate sotto l’incidenza della luce, e per perizia grafica, si inserisce nella produzione matura del pittore: è avvicinabile al Trionfo di Sileno conservato presso l’Accademia di Venezia (cfr. Galleria dell’Accademia di Venezia, Guida alla quadreria, a cura di G. Nepi Sciré, Roma 1995, p. 106, n. 60), databile tra il 1666 e il 1670. Pressocché analogo per formato, soggetto, distribuzione spaziale delle figure nonché per la caratterizzazione di alcuni personaggi è una Gigantomachia di collezione privata pubblicata da Giuseppe Maria Pilo e collocata in prossimità del 1670 (G. M. Pilo, Giulio Carpioni. Tutta la pittura, Venezia 1961, p. 106, fig. 160). Si segnala infine un ovale, conservato presso l’Harvard Art Museum (inv.1920.32), parte di una coppia riferita alla bottega di Carpioni, che presenta la medesima composizione ma leggermente ridotta e adattata a un formato verticale.   Stima   
    8.000 / 12.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola francese, sec. XVIII

    62 Scuola francese, sec. XVIII Scuola francese, sec. XVIII PASTORI E ARMENTI IN UN PAESAGGIO coppia di dipinti, olio su tela, cm 55x81   French school, 18th century SHEEPHERD AND HERDS IN A LANDSCAPE oil on canvas, cm 55x8, a pair (2) Stima   
    6.000 / 8.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII

    63 Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII SANTA MARGHERITA olio su tela, cm 99,5x75,5   Central Italian school, 17th century SAINT MARGARET oil on canvas, cm 99,5x75,5 Stima   
    3.000 / 5.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Artista della fine del sec. XVIII

    64 Artista della fine del sec. XVIII Artista della fine del sec. XVIII ERCOLE E IL CENTAURO ANTEO coppia di dipinti, olio su tavola sagomata, monocromi nei toni del grigio e del verde, cm 82x74 (2)   Artist from the late 18th century HERACLES AND THE CENTAUR ANTAEUS oil on shaped panel, monochromes in grey and green colors, cm 82x74, a pair (2)     Stima   
    2.000 / 3.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola toscana, sec. XVII

    65 Scuola toscana, sec. XVII Scuola toscana, sec. XVII BATTESIMO DI CRISTO olio su tela, cm 27x37   Tuscan school, 17th century BAPTISM OF CHRIST oil on canvas, cm 27x37 Stima   
    2.000 / 3.000
    Dettaglio

  •      Scuola fiamminga, sec. XVIII

    66 Scuola fiamminga, sec. XVIII Scuola fiamminga, sec. XVIII RITRATTO DI FANCIULLA olio su tavola, cm 109,5x64   Flemish School, 18th century PORTRAIT OF A YOUNG LADY oil on panel, cm 109,5x64 Stima   
    1.500 / 2.500
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola fiamminga, sec. XVIII

    67 Scuola fiamminga, sec. XVIII Scuola fiamminga, sec. XVIII SCENA D'INTERNO olio su tavola, cm 44,5x39   Flemish school, 18th century INTERIOR SCENE oil on panel, cm 44,5x39 Stima   
    2.000 / 3.000
    Dettaglio

  •      Scuola bergamasca, sec. XVII

    68 Scuola bergamasca, sec. XVII Scuola bergamasca, sec. XVII RITRATTO DI GENTILUOMO olio su tela ovale, cm 105,5x80   School of Bergamo, 17th century PORTRAIT OF A GENTLEMAN oil on canvas, cm 105,5x80, an oval   Stima   
    7.000 / 10.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Agostino Rosi

    69 Agostino Rosi Agostino Rosi (Roma, 1727 - Firenze, post 1783) PROFETA olio su tela, cm 58X48 firmato sul rotolo "Agostino Rosi Romano Oriundo Toscano Fece per il sig. Priore Fab.ni"   A PROPHET oil on canvas, cm 58x48 signed on the rolled paper "Agostino Rosi Romano Oriundo Toscano Fece per il sig. Priore Fab.ni"   Allievo di Corrado Giaquinto, Agostino Rosi portò a termine numerose commissioni pubbliche e private a Roma: sue pale d'altare sono ancora oggi conservate nella chiesa di S. Maria Sopra Minerva, in S. Pantaleo e in S. Giuseppe Calasanzio. Nel 1769 risulta iscritto all'Accademia del Disegno di Firenze dove viene eletto nel 1780 conservatore e tre anni più tardi consigliere. Tra i suoi committenti, il conte Orlando Malevolti del Bernio per il quale lavora a olio e a fresco: non è stato possibile identificare il priore menzionato sull'inedito dipinto presentato, probabilmente il superiore di una comunità religiosa dove il pittore fu impegnato in qualche impresa decorativa.   Stima   
    6.000 / 10.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola lombarda, sec. XVII

    70 Scuola lombarda, sec. XVII Scuola lombarda, sec. XVII MOSTRA DI FRUTTA SU UN PIANO CON TAPPETO, CON ORTAGGI E ANIMALI DA CORTILE olio su tela, 89x117   Lombard school, 17th century STILL LIFE ON A BASE WITH A CARPER, VEGETABLES AND COURTYARD ANIMALS oil on canvas, 89x117   Gli elementi compositivi delle tele qui offerte e la loro presentazione frontale e simmetrica riconducono i dipinti all’area lombarda e più precisamente all’ambito del cosiddetto Monogrammista F.G.B., a cui le ricerche di Gianluca e Ulisse Bocchi hanno riferito la produzione ampia ed articolata di una bottega attiva in Lombardia intorno alla metà del XVII secolo, con opere rintracciabili in un’area relativamente ampia tra Cremona e Bergamo. A questi due poli rimandano appunto gli elementi costitutivi di queste “mostre” di frutta, in cui motivi rustici e quotidiani sono presentati con simmetria turbata solo in apparenza dalle pieghe scomposte dei ricchi tappeti che nascondono i piani, e racchiusi quasi in un proscenio dai tendaggi che incorniciano la scena. Motivi che si ritrovano in alcuni numeri del catalogo riunito dai Bocchi (Naturaliter. Nuovi contributi alla natura morta in Italia settentrionale e Toscana tra XVII e XVIII secolo, Casalmaggiore 1998, p. 49 figg. 32-33) e che anticipano d’altro canto il gusto più esplicitamente decorativo di cui si farà interprete Antonio Gianlisi.   Stima   
    6.000 / 8.000
    Dettaglio

  •      Scuola lombarda, sec. XVII

    71 Scuola lombarda, sec. XVII Scuola lombarda, sec. XVII MOSTRA DI FRUTTA SU UN PIANO CON TAPPETO olio su tela, cm 89x118   Lombard school, 17th century STILL LIFE ON  TABLE WITH A CARPET oil on canvas, cm 89x118 and 89x117 Stima   
    6.000 / 8.000
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia centrale, sec. XVIII

    72 Scuola dell'Italia centrale, sec. XVIII Scuola dell'Italia centrale, sec. XVIII VISIONE DI SANT'ANTONIO DA PADOVA olio su tela, cm 69x51   Central Italian school, 18th century THE VISION OF SAINT ANTHONY OF PADUA oil on canvas, cm 69x51   Stima   
    600 / 800
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Ignazio Stern

    73 Ignazio Stern Ignazio Stern (Mariahilf, 1680 - Roma, 1748) MADONNA COL BAMBINO olio su metallo, ovale, cm 65x50   MADONNA WITH CHILD oil on metal, cm 65x50, an oval     Stima   
    3.000 / 5.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Pietro della Vecchia

    74 Pietro della Vecchia Pietro della Vecchia (Venezia,1603- Vicenza, 1678) FIGURA MASCHILE CON BASTONE olio su tavola, cm 33,5x26   MALE FIGURE WITH A CANE oil on panel, cm 33,5x26   5.000/7.000   Bibliografia di confronto B. Aikema, Pietro della Vecchia and the Heritage of the Renaissance in Venice, Firenze 1990.   Questo ritratto, forse di soldato, per via del rilucere dell’armatura, rientra nella produzione più famosa di Pietro della Vecchia, nella quale spesso ripropose liberamente modelli cinquecenteschi. Il volto, che sembrerebbe ripreso direttamente dal naturale, è condotto con pennellate vigorose, cariche di materia pittorica ed effetti luministici. Numerosi sono i confronti che si possono citare: si veda per esempio il guerriero o l’uomo con la barba che guardano al di sopra delle sue spalle, transitate sul mercato e rese note da Bernard Aikema (Aikema 1990, cat. 220; 231) o ancora l’uomo con cappello del Musée des Beaux-Arts di Bordeaux (Aikema 1990, cat. 242), tutte di un formato pressoché analogo al nostro, e datate nei decenni centrali del Seicento.   Stima   
    5.000 / 7.000
    Dettaglio

  •      Scuola francese, inizio sec. XIX

    75 Scuola francese, inizio sec. XIX Scuola francese, inizio sec. XIX LA BELLE CUISINIÈRE olio su tela, cm 87x66   French school, early 19th century LA BELLE CUISINIÈRE oil on canvas, cm 87x66   Il dipinto replica l'invenzione di François Boucher (1703-1770) tradotta in stampa da più incisori tra cui Pierre Alexander Aveline. Stima   
    3.000 / 5.000
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII

    76 Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII IL RITROVAMENTO DI ROMOLO E REMO olio su tela, cm 35x44   Central Italian school, 17th century THE DISCOVERY OF ROMULUS AND REMUS oil on canvas, cm 35x44 Stima   
    4.000 / 6.000
    Dettaglio

  •      Scuola lombarda, sec. XVII

    77 Scuola lombarda, sec. XVII Scuola lombarda, sec. XVII RITRATTI DI GENTILUOMINI coppia di dipinti, olio su tela ovale, cm 91X73 (2)   Lombard school, 17th century PORTRAITS OF TWO GENTLEMEN oil on canvas, cm 91x73, a pair (2) Stima   
    3.500 / 5.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Francesco Cappella

    78 Francesco Cappella Francesco Cappella (Venezia 1711- Bergamo 1784) SAN LUIGI DI GONZAGA olio su tela, cm 81,5x63,5   SAN LUIS OF GONZAGA oil on canvas, cm 81,5x63,5 Stima   
    3.000 / 5.000
    Dettaglio

  •      Bottega dei Bassano, sec. XVII

    79 Bottega dei Bassano, sec. XVII Bottega dei Bassano, sec. XVII CENA IN EMMAUS olio su tela, cm 80x108   Workshop of Bassano, 17th century THE SUPPER IN EMMAUS oil on canvas, cm 80x108   Il dipinto replica, in formato ridotto, la tela di Francesco Bassano (1549-1592) conservata presso la Pinacoteca di Brera di Milano.   Stima   
    1.500 / 2.500
    Dettaglio

  •      Artista francese in Italia, sec. XVII

    80 Artista francese in Italia, sec. XVII Artista francese in Italia, sec. XVII PAESAGGIO CON PASTORELLO E CAPRE olio su tela, cm 51,5x62   French artist in Italy, 17th century LANDSCAPE WITH LITTLE SHEEPHERD AND GOATS oil on canvas, cm 51,5x62 Stima   
    3.000 / 5.000
    Dettaglio

  •      Scuola francese, secolo XVIII

    81 Scuola francese, secolo XVIII Scuola francese, secolo XVIII DAMA CON CAGNOLINO olio su tela, cm 150x110   French school, 18th century A LADY WITH HER DOG oil on canvas, cm 150x110   Stima   
    6.000 / 8.000
    Dettaglio

  •      Scuola veneta, sec. XVIII

    82 Scuola veneta, sec. XVIII Scuola veneta, sec. XVIII CHIESA DEI GESUATI, VENEZIA olio su tela, cm 33x42   Venetian school, 18th century CHIESA DEI GESUATI, VENICE oil on canvas, cm 33x42 Stima   
    2.000 / 3.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia meridionale, sec. XVII

    83 Scuola dell'Italia meridionale, sec. XVII Scuola dell'Italia meridionale, sec. XVII EUCARESTIA olio su tela, cm 49,5x66,5   South Italian school, 17th century EUCHARIST oil on canvas, cm 49,5x66,5 Stima   
    1.500 / 2.000
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII

    84 Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII Scuola dell'Italia centrale, sec. XVII SCENA DI BATTAGLIA olio su tela, cm 78x148   Central Italian school, 17th century BATTLE SCENE oil on canvas,cm 78x148 Stima   
    8.000 / 12.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Francesco Solimena

    85 Francesco Solimena Francesco Solimena (Canale di Serino, 1657 - Barra, 1747) SANTO olio su rame, cm 9x7,5   A SAINT oil on copper, cm 9x7,5   In una comunicazione orale alla proprietà, Nicola Spinosa ha confermato l'attribuzione del piccolo dipinto, di finissima esecuzione, a Francesco Solimena. Stima   
    1.500 / 2.500
    Dettaglio

  •      Maniera della pittura fiorentina del sec. XV

    86 Maniera della pittura fiorentina del sec. XV Maniera della pittura fiorentina del sec. XV MATRIMONIO MISTICO DI SANTA CATERINA tempera su tavola entro edicola, cm 32x21   Manner of Florentine school of 15th century MYSTIC MARRIAGE OF SAINT CATHERINE tempera on panel in tabernacle frame, cm 32x21 Stima   
    2.500 / 3.500
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola dell'Italia centrale, sec. XVI

    87 Scuola dell'Italia centrale, sec. XVI Scuola dell'Italia centrale, sec. XVI DANIELE NELLA FOSSA DEI LEONI olio su tavola, cm 40X62   Central Italian school, 16th century DANIEL IN THE LIONS' DEN oil on canvas, cm 40x62     Stima   
    700 / 1.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio

  •      Scuola veneta, sec. XVI

    88 Scuola veneta, sec. XVI Scuola veneta, sec. XVI MADONNA COL BAMBINO, SAN GIOVANNINO E SANTA CATERINA olio su tavola, cm 71x50   Venetian school, 16th century MADONNA WITH CHILD, SAINT JOHN THE BAPTIST AND SAINT CATHERINE oil on panel, cm 71x50                                                      Stima   
    6.000 / 8.000
    Dettaglio

  •      Scuola toscana, inizio sec. XVII

    89 Scuola toscana, inizio sec. XVII Scuola toscana, inizio sec. XVII SAN CARLO BORROMEO IN PREGHIERA olio su tela, cm 136x102   Tuscan school, early XVII century SAINT CARLO BORROMEO IN PRAYER oil on canvas, cm 136x102 Stima   
    4.000 / 6.000
    Dettaglio

  •      Giovanni Battista Lucini

    90 Giovanni Battista Lucini Giovanni Battista Lucini (Crema, 1639 - 1686) SANTA ROSA DA LIMA SAN LUDOVICO BELTRAN coppia di dipinti, olio su tela centinata, cm 127x69 (2)   SAINT ROSA DA LIMA SAINT LUDOVICO BELTRAN oil on curved panel, cm 127x69, a pair (2)   Bibliografia L'estro e la realtà. La pittura a Crema nel Seicento, catalogo della mostra (Crema,ex Chiesa di San Domenico, 20 settembre 1997-11 gennaio 1998), Mlano 1997, pp. 196-199, catt. 7-8.   Resi noti in occasione della mostra “L’estro e la realtà. La pittura a Crema nel Seicento” (Crema, ex Chiesa di San Domenico, 20 settembre 1997-11 gennaio 1998), i due dipinti non sono segnalati dalle fonti antiche ma il formato e la raffigurazione di due santi domenicani permettono di ipotizzare una originaria collocazione in un contesto ecclesiastico - quale decorazione laterale di una cappella o di un arco di accesso al presbiterio o di larghi pilastri spanisori - localizzato presumibilmente a Crema dove si è svolta quasi tutta l’attività dell’artista. Nella chiesa di S. Domenico con annesso convento esistevano cappelle dedicate a Santa Rosa da Lima e a San Ludovico Beltran, nelle quali erano peraltro conservate due pale di Lucini, una attualmente in S. Bernardino a Crema mentre l’altra a Milano, in S. Maria delle Grazie, e una terza oggi da considerarsi perduta. Il patrimonio artistico di tale edificio di culto fu disperso con la soppressione del convento in epoca napoleonica. L’impostazione delle figure, dipinte come se viste dal basso e dando l’impressione che emergano dalla profondità spaziale, si presenta analoga alla Santa Lucia e alla Santa Caterina d’Alessandria oggi al Museo Civico di Crema, in origine poste a decorare le brevi pareti di una chiesa del cremasco. Tuttavia, l’utilizzo, nel nostro caso, di una gamma cromatica quasi monocroma e di una materia pittorica poco corposa ma stesa morbidamente ha condotto la critica verso una datazione più tarda, poco prima degli anni Ottanta.   Stima   
    12.000 / 15.000
    Aggiudicazione:
    Registrazione
    Dettaglio