ASTA A TEMPO | DIPINTI, MOBILI E OGGETTI D'ARTE

ASTA A TEMPO | DIPINTI, MOBILI E OGGETTI D'ARTE

Asta a tempo

Per informazioni 
tempo@pandolfini.it
22 -  30 GENNAIO 2019

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
1 - 30  di 260 LOTTI
201901300101000.jpg

PIATTO, URBINO, 1550-1560

in maiolica decorata a policromia con raffigurazione istoriata biblica dei “Sette fratelli Maccabei”, in particolare l’episodio in cui Nabucodonosor ordina di scaraventare Sadràch, Mesàch e Abdènego nella fornace ardente perché si erano rifiutati di mangiare carne di maiale e di adorare un idolo, ma gli uomini che avevano acceso al massimo la fornace rimangono uccisi dalle fiamme (Daniele 3, 19-23). L’episodio è spiegato dalla legenda sul retro del piatto, dove il ceramista scrive i nomi dei tre giovani ebrei ”Dissach? Madrac’ abdanago”. Un piatto con lo stesso soggetto, tratto dalla medesima vignetta di Hans Sebald Beham, è conservato al Museo Civico di Bologna, alla cui scheda rimandiamo per l’elenco di opere simili, con attribuzione alla bottega dei Fontana e in particolare alla mano del cosiddetto pittore del servizio Carafa. Le modalità stilistiche del nostro piatto e la libera interpretazione rispetto all’incisione ci fanno pensare a un pittore vicino alla bottega urbinate, ma più libero dai canoni della bottega stessa. Il piatto reca sul retro alcuni cartellini di collezione, in uno dei quali si legge probably XANTO AVELLI, in un altro Sotheby’s Londra 20 June 19.. e infine un’etichetta Collezione Consigli n 88 Urbino 1535 c.; diam. cm 22,8

 

AN URBINO MAIOLICA DISH, 1550-1560

 

Bibliografia di confronto

C. Ravanelli Guidotti, Ceramiche occidentali del Museo Civico Medievale di Bologna. Bologna 1985, p. 158,n. 118

Asta conclusa!!!
Aggiudicazione:  Registrazione
1 - 30  di 260 LOTTI