Valdemaro Grifoni - Immagini - itinerari fiorentini, Arte orientale, Reperti archeologici

Valdemaro Grifoni - Immagini - itinerari fiorentini, Arte orientale, Reperti archeologici

Asta

Firenze, Palazzo Ramirez Montalvo
Borgo Albizi, 26
27 OTTOBRE 2009

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
121 - 150  di 231 LOTTI
Amphoriskos corinzio Materia e tecnica: argilla camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato a tornio veloce Orlo a colletto, breve collo troncoconico a profilo concavo, corpo ovoide rastremato verso il basso; anse a bastoncello impostate verticalmente dal collo alla spalla; peduccio troncoconico Decorazione: sullorlo linee parallele, sul collo zig-zag, sulla spalla linguette radiali, sulla massima espansione teoria di volatili gradienti a sinistra con ali aperte o raccolte sul dorso, nel campo rosette a macchia e puntini; nella parte inferiore linee parallele concentriche, piede verniciato Produzione: Corinto, Pittore degli Amphoriskoi di Palermo Stato di conservazione: integro ad eccezione di un lieve restauro sul collo; lievi cadute di colore Dimensioni: alt. cm 13,5 Datazione: 600-575 sec. a.C. Cfr.: D.A. Amyx Corinthian Vase-Painting of the Archaic Period Berkeley, Los Angeles, London 1988 vol. I pp.227-228, vol. III pl.96
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Amphoriskos corinzio Materia e tecnica: argilla camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato a tornio veloce Orlo a colletto, breve collo troncoconico a profilo concavo, corpo ovoide rastremato verso il basso; anse a bastoncello impostate verticalmente dal collo alla spalla; peduccio troncoconico Decorazione: sullorlo linee parallele, sul collo zig-zag, sulla spalla linguette radiali, sulla massima espansione teoria di quadrupedi con un toro gradiente a sinistra con la testa abbassata verso una pantera volta a destra; dietro al toro un leone gradiente a sinistra; nel campo rosette a macchia e puntini; nella parte inferiore linee parallele concentriche, piede verniciato Produzione: Corinto Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 9,5 Datazione: 600-575 sec. a.C. Cfr.: J.Chamay, J.L. Maier Cé corinthiennes Hellas et Roma T.III s.d. Genè pp. 124-127
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Amphoriskos corinzio Materia e tecnica: argilla giallina, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato a tornio veloce Orlo a colletto, breve collo troncoconico a profilo concavo, corpo ovoide rastremato verso il basso; anse a bastoncello impostate verticalmente dal collo alla spalla; peduccio troncoconico Decorazione: sullorlo linee parallele, sul collo zig-zag, sulla spalla linguette radiali, sulla massima espansione un grande cervo pascente a sinistra con le corna ondulate, di fronte a lui una pantera volta a destra con lunghissima coda ripiegata ad esse sul dorso; nel campo cerchielli, rosette a macchia e puntini; nella parte inferiore linee parallele concentriche, piede verniciato Produzione: Corinto Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 12,5 Datazione: 600-575 sec. a.C. Cfr.: J.Chamay, J.L. Maier Cé corinthiennes Hellas et Roma T.III s.d. Genè pp. 124-127
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Grande aryballos globulare corinzio Materia e tecnica: argilla giallina, vernice bruna, con ritocchi a vernice paonazza e bianca, dettagli resi a graffito, modellato al tornio Bocchello a disco, breve collo troncoconico, corpo globulare; ansa a nastro impostata verticalmente dallorlo alla spalla; fondo arrotondato Decorazione: sul bocchello cerchi concentrici e trattini radiali, sul labbro puntini, sulla spalla linguette radiali; sul corpo inquadrata da linee parallele, una teoria destrorsa di guerrieri che indossano elmo con cimiero, grande scudo rotondo e tengono la lancia nella mano sinistra, il campo è interamente riempito da puntini; sul fondo cerchi concentrici, sullansa linee parallele Produzione: Corinto Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 8,2 Datazione: prima metà VI sec. a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Aryballos globulare etrusco corinzio Materia e tecnica: argilla giallina, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato al tornio Bocchello a disco, breve collo troncoconico, corpo globulare; ansa a nastro impostata verticalmente dallorlo alla spalla e sormontante; fondo arrotondato con tondello depresso Decorazione: bocchello verniciato, sulla spalla linguette radiali; sul corpo teoria di cigni gradienti a sinistra con le ali ripiegate sul dorso separati da grandi rosette a macchia, sullansa quadrati concentrici incisi Produzione: Etruria centro meridionale, Ciclo dei Rosoni Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 8,2 Datazione: metĂ  VI sec. a.C. Cfr.: La CiviltĂ  degli Etruschi, Electa 1985, p. 167-168, n. 6.41 II
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Grande aryballos globulare etrusco corinzio Materia e tecnica: argilla figulina rosata, vernice bruna, con  ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato al tornio Bocchello a disco, breve collo troncoconico, corpo globulare; ansa a nastro impostata verticalmente dallorlo alla spalla; fondo piatto Decorazione: sul bocchello cerchi concentrici, sullansa tratti orizzontali, sulla spalla linguette radiali, sul corpo teoria di tre cigni ad ali spiegate gradienti a sinistra ed un leone dal corpo allungato e la coda ripiegata ad esse; nel campo riempitivi a rosetta e a macchia Produzione: Etruria centro meridionale Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 10,2; diam. cm 10,5 Datazione: prima metĂ  VI sec. a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Grande aryballos globulare corinzio Materia e tecnica: argilla figulina camoscio, vernice bruna, con  ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellato al tornio Bocchello a disco, breve collo troncoconico, corpo globulare; ansa a nastro impostata verticalmente dallorlo alla spalla; piede troncoconico Decorazione: sul bocchello linguette radiali, orlo puntinato, sullansa tratti orizzontali, sulla spalla linguette radiali, sul corpo due pantere affrontate in composizione araldica con le code ripiegate ad esse sul dorso separate da una sirena stante con le ali chiuse e volta a sinistra. Nel campo numerosissimi riempitivi a rosette e a macchia Produzione: Corinto; vicino al Pittore dei Restauri Stato di conservazione: integro, alcune cadute di colore. Dimensioni: alt. cm.5,8; diam. cm.6,5 Datazione: 600-590 sec. a.C. Cfr.: D.A.Amix Corinthian vase painting of the Archaic Period  Londra 1988, volume III pl.54,3 e vol. I p.131
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Rara coppia di aryballoi anulari corinzi Materia e tecnica: argilla camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza, dettagli resi a graffito, modellati a tornio veloce Bocchello a disco, breve collo troncoconico a profilo concavo, corpo ad anello; ansa a nastro impostata verticalmente dal collo alla spalla (2) Decorazione: sul bocchello linee concentriche e tratti radiali, sullorlo puntini, alla base del collo linguette radiali; sullansa tratti paralleli, sulle due facce fascia in bruno incisa a tratti radiali fra coppie di filetti concentrici; sulla massima espansione teoria di due cavalieri stilizzati gradienti a destra, in un esemplare separati da una grande ala variopinta; nel campo rosette a macchia Produzione: Corinto Stato di conservazione: integri Dimensioni: alt. cm 8,4 e cm 8 Datazione: 600-575 sec. a.C. Cfr.: J.Chamay, J.L. Maier Cé corinthiennes Hellas et Roma T.III s.d. Genè pp. 80-81
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Cratere a colonnette etrusco Materia e tecnica: argilla figulina camoscio, ingubbiatura camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice  paonazza, dettagli resi a graffito, modellato a tornio Orlo a tesa, collo cilindrico distinto, anse a bastoncello impostate sulla spalla e saldate allorlo, corpo globulare schiacciato, piede troncoconico Decorazione accessoria: interno verniciato, nella parte interna della bocca e sul labbro fasce in paonazzo, sotto la scena figurata banda in bruno fra filetti in paonazzo, anse e piede verniciati Decorazione: sulla spalla da ciascun lato due sirene con le ali ripiegate sul dorso affrontate in composizione araldica, fra di loro un cigno, sotto le anse un grande cigno stante a sinistra anchesso con le ali piegate sul dorso; sotto ciascun ansa cigno volto a sinistra con le ali spiegate ed un riempitivo a rosetta Produzione: Etruria Stato di conservazione: integralmente ricomposto da frammenti Dimensioni: alt. cm 22; diam. cm 21,8 Datazione: fine VII, inizi VI sec. a.C. Cfr. per esemplari simili: J. Chamay, J.L. Maier CĂ©ramiques corinthiennes Collection du docteur Jean Lauffemberg Lausanne S.D.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Grande oinochoe etrusco corinzia Materia e tecnica: argilla figulina camoscio; vernice bruna, suddipinture in bianco e paonazzo; dettagli resi a graffito, modellata a tornio veloce Ampio orlo trilobato, collo troncoconico distinto, corpo ovoide rastremato verso il basso, ansa a nastro con solcatura mediana sormontante, impostata verticalmente dallorlo alla spalla, piede a disco Decorazione accessoria: interno della bocca verniciato, labbro, collo e parte esterna dellansa verniciati;sul collo rosette a puntini in bianco, sulla spalla linguette radiali; parte inferiore del vaso verniciata, con una fascia in bianco e paonazzo che si ripete anche nella parte superiore del piede, fondo interno del piede risparmiato Decorazione: sul ventre teoria di due pantere ed un grande cigno dalle ali spiegate gradienti a sinistra, con corpi allungati, criniera resa a puntini e coda ripiegata ad esse; nel campo rosette a macchia e a punti Produzione: Etruria meridionale Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm. 30,8; diam. max cm 21,5 Datazione: fine VII sec. a.C. Cfr.: La ceramica degli Etruschi, a c. di M. Martelli pp. 111 e 277-278 n. 60,3-5
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Kylix etrusco corinzia Materia e tecnica: argilla camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza e bianca, dettagli resi a graffito, eseguita a tornio veloce Labbro svasato, vasca troncoconica a profilo arrotondato; anse a bastoncello impostate obliquamente sulla massima espansione; piede troncoconico Decorazione: vasca  verniciata allinterno, una coppia di linee parallele in paonazzo sul labbro; allesterno sul labbro doppia fila di puntini e un motivo a rettangoli alternativamente bruni e risparmiati intercalati da tratti orizzontali; lati A) e B): fascia fra le anse decorata con cigni di profilo a sinistra con le ali spiegate separati da grandi rosoni; sotto la scena figurata linea in paonazzo, parte inferiore della vasca verniciata Produzione: Etruria centro meridionale, Gruppo delle Macchie Bianche Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti Dimensioni: alt. cm 9,4; diam. orlo cm 16 Datazione: secondo-quarto VI sec. a.C. Cfr.: E. Pellegrini La necropoli di Poggio Buco, Firenze 1989, pp. 107-108 n. 339, Tav. LXXV
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Kylix etrusco corinzia Materia e tecnica: argilla camoscio, vernice bruna con ritocchi a vernice paonazza e bianca, dettagli resi a graffito, eseguita a tornio veloce Labbro svasato, vasca troncoconica a profilo arrotondato; anse a bastoncello impostate obliquamente sulla massima espansione; piede troncoconico Decorazione: vasca  verniciata allinterno in bruno con una coppia di linee parallele in paonazzo sul labbro; allesterno sul labbro una fila di puntini e un motivo a rettangoli alternativamente bruni e risparmiati intercalati da tratti orizzontali; lati A) e B): fascia fra le anse decorata con cigni di profilo a sinistra con le ali spiegate; sotto la scena figurata linea in paonazzo, parte inferiore della vasca verniciata Produzione: Etruria centro meridionale, Gruppo delle Macchie Bianche Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 8,9; diam. orlo cm 16 Datazione: secondo-quarto VI sec. a.C. Cfr.: E. Pellegrini La necropoli di Poggio Buco, Firenze 1989, pp. 107-108 n. 339, Tav. LXXV
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Oinochoe etrusco corinzia Materia e tecnica: argilla figulina camoscio; vernice bruna, suddipinture in bianco e paonazzo; dettagli resi a graffito, modellata a tornio veloce Ampio orlo trilobato, collo troncoconico distinto, corpo ovoide, ansa a nastro con solcatura mediana sormontante, impostata verticalmente dallorlo alla spalla, piede a disco Decorazione: interno della bocca risparmiato, bocca, collo e parte esterna dellansa verniciati; sul collo rosette a puntini, sulla spalla, risparmiata, gruppi di linguette, alternati a rosette a puntini; sul ventre, fra due fasce in paonazzo con filetti in bruno, teoria di tre capridi pascenti e volti a sinistra con corpi allungati e corna ritorte ed un cinghiale anchesso pascente a sinistra, nel campo rosette a macchia. Parte inferiore del vaso risparmiata, con filetti in bruno, fondo interno del piede risparmiato. Produzione: Etruria meridionale Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm. 21; diam. max cm 10 Datazione: fine VII  inizi VI sec. a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Anfora nicostenica in bucchero vicino allatipo Rasmussen 1979, 1e Materia e tecnica: bucchero nero lucidato a stecca, decorazione ad incisione ed ad impressione, modellata al tornio veloce Orlo arrotondato estroflesso, alto collo troncoconico a profilo concavo, corpo ovoide, piede a tromba, anse a nastro impostate dal labbro alla spalla Decorazione: sulle anse figure femminili di piangenti in atto di tirarsi le trecce; le donne indossano un abito lungo fino a terra e sono rese in modo schematizzato; sulla massima espansione fascia di linee parallele verticali incise delimitate da trattini intagliati Produzione: Etruria meridionale Stato di conservazione: integra; lieve scheggiatura sulla bocca Dimensioni: alt. cm 18,8 Datazione: inizi VI sec. a.C. Cfr.: G. Rasmussen  Bucchero Pottery in Southern Etruria, Cambridge 1979
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Anforetta in bucchero Forma Rasmussen 1979, 1b 5 Materia e tecnica: bucchero nero lucidato a stecca, decorazione ad incisione, modellata al tornio veloce Orlo arrotondato estroflesso, collo troncoconico, corpo globulare, piccolo piede a disco, anse a nastro impostate dal labbro alla spalla Decorazione: sulle anse linee parallele incise, alla base del collo fascia con triangoli campiti a linee parallele, sul corpo su entrambi i lati airone stilizzato volto a sinistra su motivo a doppia spirale, fra fasci triangolari di linee parallele Produzione: Etruria meridionale Stato di conservazione: ricomposta da frammenti con un restauro sul labbro Dimensioni: alt. cm 19 Datazione: fine VII sec. a.C. Cfr.: G. Rasmussen  Bucchero Pottery in Southern Etruria, Cambridge 1979
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Grande calice in bucchero Tipo Rasmussen 1979, 2d Materia e tecnica: bucchero nero lucidato a stecca, decorazione ad impressione, incisione ed intaglio, modellato a tornio veloce Calice su alto piede con vasca troncoconica e alto labbro, impostato sulla vasca mediante una risega, ampio piede a tromba con anello plastico a rilievo Decorazione: sul labbro ventaglietti aperti verticali incisi, tre solcature parallele impresse e nella parte inferiore ventaglietti chiusi orizzontali, punte di diamante sulla risega Produzione: Etruria meridionale Stato di conservazione:integro Dimensioni:  alt. cm 15,4; diam. bocca cm 14,6 Datazione: seconda metĂ  VII sec. a.C. Cfr.: G. Rasmussen  Bucchero Pottery in Southern Etruria, Cambridge 1979
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Urnetta cineraria Materia e tecnica: argilla depurata giallina, modellata a stampo; tracce di colore bianco, giallo e rosso Coperchio: raffigura il defunto sdraiato verso destra in un letto coperto dal suo himation, la testa affondata in due morbidi cuscini, sul bordo anteriore si conserva liscrizione con il nome del defunto LARTH ... Cassa: di forma parallelepipeda decorata sul fronte col mito etrusco delleroe che combatte con laratro; al centro un uomo in nudità eroica, con la clamide cinta attorno ai fianchi, volto a sinistra, abbatte col timone di un aratro un guerriero; questi, già caduto, è coperto dal grande scudo rotondo che usa per difendersi assieme alla spada impugnata nella mano destra; completano la scena su ciascun lato figure di guerrieri con elmo, spada e grande scudo, in atto di avanzare verso leroe centrale Produzione: Chiusi Stato di conservazione: integra, lievi scheggiature Dimensioni: coperchio cm 39x20,2x14,5; cassa cm 37x18x23 Datazione: II sec. a.C. Cfr. per esemplari simili: Artigianato artistico in Etruria, Firenze1985 p. 108 nn. 107-114, catalogo della mostra svoltasi a Volterra e Chiusi nellAnno degli Etruschi
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Sfinge etrusca Materia e tecnica: nenfro grigio con inclusi e vacuoli evidenti, scolpito Scolpita in un solo blocco assieme al plinto che ne forma la base e rappresentata a tutto tondo in posizione seduta sulle zampe posteriori e concepita per una visione frontale. Il volto ovale, dalla fronte bassa ma non squadrata, si distingue per una certa delicatezza dei tratti, in cui si evidenziano i grandi occhi obliqui sotto arcate sopraccigliari ben delineate che si raccordano attraverso piani ben marcati alla radice del naso, in origine abbastanza sottile e dritto. Le labbra, sottili, sono atteggiate in un sorriso, che mette in risalto gli zigomi. Il mento, ora abraso, doveva essere arrotondato e sporgente. I capelli sono acconciati in una massa liscia e compatta, sulla fronte e sul retro, delimitati da due grossi riccioli laterali, cosiddetti hatorici, che si fermano alla base del collo, ben modellato e sottile, da cui si sviluppa il petto, arrotondato e sporgente. Le spalle risultano completamente nascoste dallinserzione delle ali falcate le cui penne, rese con costolature a rilievo simili ad una serie di gradini paralleli traggono origine da un grosso cordone rilevato. Dritte e pesanti le zampe anteriori, molto arrotondate e sporgenti le posteriori piegate; su quella di destra si appoggia la sottile coda che termina allinterno verso il ventre. Produzione: probabilmente Vulci Stato di conservazione: calotta cranica ricomposta, mancante di parte delle ali; base lacunosa nella porzione posteriore ed ai due angoli anteriori; superficie abrasa in più punti Dimensioni: alt. cm 58 Datazione: prima metà VI sec. a.C. Raro esemplare di scultura funeraria di aria vulcente dove questo genere di animale fantastico era chiamato ad assolvere la funzione di protezione magica della sepoltura Per questoggetto è stata effettuata la dichiarazione di interesse archeologico particolarmente importante dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana in data 21-05-2009

Sfinge etrusca Materia e tecnica: nenfro grigio con inclusi e vacuoli evidenti, scolpito Scolpita in un solo blocco assieme al plinto che ne forma la base e rappresentata a tutto tondo in posizione seduta sulle zampe posteriori e concepita per una visione frontale. Il volto ovale, dalla fronte bassa ma non squadrata, si distingue per una certa delicatezza dei tratti, in cui si evidenziano i grandi occhi obliqui sotto arcate sopraccigliari ben delineate che si raccordano attraverso piani ben marcati alla radice del naso, in origine abbastanza sottile e dritto. Le labbra, sottili, sono atteggiate in un sorriso, che mette in risalto gli zigomi. Il mento, ora abraso, doveva essere arrotondato e sporgente. I capelli sono acconciati in una massa liscia e compatta, sulla fronte e sul retro, delimitati da due grossi riccioli laterali, cosiddetti hatorici, che si fermano alla base del collo, ben modellato e sottile, da cui si sviluppa il petto, arrotondato e sporgente. Le spalle risultano completamente nascoste dallinserzione delle ali falcate le cui penne, rese con costolature a rilievo simili ad una serie di gradini paralleli traggono origine da un grosso cordone rilevato. Dritte e pesanti le zampe anteriori, molto arrotondate e sporgenti le posteriori piegate; su quella di destra si appoggia la sottile coda che termina allinterno verso il ventre. Produzione: probabilmente Vulci Stato di conservazione: calotta cranica ricomposta, mancante di parte delle ali; base lacunosa nella porzione posteriore ed ai due angoli anteriori; superficie abrasa in più punti Dimensioni: alt. cm 58 Datazione: prima metà VI sec. a.C. Raro esemplare di scultura funeraria di aria vulcente dove questo genere di animale fantastico era chiamato ad assolvere la funzione di protezione magica della sepoltura Per questoggetto è stata effettuata la dichiarazione di interesse archeologico particolarmente importante dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana in data 21-05-2009

Sfinge etrusca Materia e tecnica: nenfro grigio con inclusi e vacuoli evidenti, scolpito Scolpita in un solo blocco assieme al plinto che ne forma la base e rappresentata a tutto tondo in posizione seduta sulle zampe posteriori e concepita per una visione frontale. Il volto ovale, dalla fronte bassa ma non squadrata, si distingue per una certa delicatezza dei tratti, in cui si evidenziano i grandi occhi obliqui sotto arcate sopraccigliari ben delineate che si raccordano attraverso piani ben marcati alla radice del naso, in origine abbastanza sottile e dritto. Le labbra, sottili, sono atteggiate in un sorriso, che mette in risalto gli zigomi. Il mento, ora abraso, doveva essere arrotondato e sporgente. I capelli sono acconciati in una massa liscia e compatta, sulla fronte e sul retro, delimitati da due grossi riccioli laterali, cosiddetti hatorici, che si fermano alla base del collo, ben modellato e sottile, da cui si sviluppa il petto, arrotondato e sporgente. Le spalle risultano completamente nascoste dallinserzione delle ali falcate le cui penne, rese con costolature a rilievo simili ad una serie di gradini paralleli traggono origine da un grosso cordone rilevato. Dritte e pesanti le zampe anteriori, molto arrotondate e sporgenti le posteriori piegate; su quella di destra si appoggia la sottile coda che termina allinterno verso il ventre. Produzione: probabilmente Vulci Stato di conservazione: calotta cranica ricomposta, mancante di parte delle ali; base lacunosa nella porzione posteriore ed ai due angoli anteriori; superficie abrasa in più punti Dimensioni: alt. cm 58 Datazione: prima metà VI sec. a.C. Raro esemplare di scultura funeraria di aria vulcente dove questo genere di animale fantastico era chiamato ad assolvere la funzione di protezione magica della sepoltura Per questoggetto è stata effettuata la dichiarazione di interesse archeologico particolarmente importante dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana in data 21-05-2009
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Statuetta di Eracle in assalto Materia e tecnica: bronzo a fusione piena, rifinito a cesello Eracle, nudo, in posizione di tre quarti, col braccio destro sollevato e piegato a gomito nellatto dimpugnare la clava, quello sinistro proteso; dallavambraccio sinistro pende la leonté rappresentata in maniera stilizzata. Leroe insiste col peso sulla gamba destra mentre la sinistra avanzata è leggermente flessa; la capigliatura è resa a ricci fluenti ed ondulati che incorniciano il volto reso abbastanza accuratamente, le notazioni anatomiche sono semplificate ma ben delineate; su base cilindrica in marmo giallo Produzione: Etruria Stato di conservazione: due integri; uno privo delle braccia; patina verde Dimensioni: alt. cm 10,5 Datazione: I-II sec. d.C. Provenienza: acquistato a Roma nel 1850 a Palazzo Braschi; antica collezione danese
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Pan suonatore Materia e tecnica: bronzo fuso e cesellato Il semidio è raffigurato nudo in foggia grottesca esaltandone laspetto ferino, infatti ha movenze di un animale con le corna ritorte ben in evidenza, le gambe esageratamente accosciate, il dorso ricurvo, le braccia allungate ed incrociate davanti alla bocca a sostenere probabilmente una siringa oggi perduta; il volto pur semplificato mostra anchesso unespressione grottesca con il grande naso prominente e la bocca esageratamente accentuata Produzione: Egitto, Alessandria Stato di conservazione: integro; ossidate Dimensioni: alt. cm 6,5; lungh. cm 9,8 Datazione: II-I sec. a.C. Provenienza: Collezione Fouquet Bibl.: P.Pedrizet Collection du Docteur Fouquet Bronzes Grecs dEgypte Paris 1911, pl. n. 30
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
121 - 150  di 231 LOTTI