Orologio Panerai, una storia fiorentina

Un rarissimo Panerai Radiomir ref. 6152 con cassa in acciaio prodotta da Rolex, quadrante originale tipo “sandwich” al radio con bellissima patina color caramello, movimento a carica manuale Rolex 618 sarà uno dei protagonisti della prossima asta di orologi che Pandolfini batterà a Firenze il prossimo 29 maggio.

Questo eccezionale orologio che conserva ancora il vetro originale ha una valutazione è di 50.000/70.000 euro e sarà presentato, oltre alla consueta esposizione pre-asta nelle sale di Palazzo Ramirez-Montalvo, dal 17 al 19 maggio nella sede milanese di Pandolfini in via Manzoni 45.

 

Fondata nel 1860 da Giovanni Panerai, la nota azienda fiorentina iniziò come meccanica di precisione e di orologeria. In seguito diventò concessionaria esclusiva delle più rinomate marche svizzere, tra cui ROLEX.

L’invenzione del “Radiomir” materiale luminescente, portò la Panerai all’attenzione della Regia Marina, che richiese un orologio da polso in grado di essere visibile a grandi profondità.

Nacque così l’orologio RADIOMIR, dotato di una cassa in acciaio di mm 47, con il noto quadrante luminescente di vari tipi. Nel 1938 iniziarono le forniture alla Regia Marina che li diede in dotazione ai marinai d’assalto della X MAS, i quali insieme a altri strumenti speciali di Panerai formavano l’equipaggiamento personale degli incursori.

I cinturini in uso sul Radiomir erano in pelle di grosse dimensioni per essere portati sopra la muta, la fibbia ad ardiglione era anch’essa sovradimensionata per essere facilmente chiusa.

Al termine del conflitto, la collaborazione tra le Officine Panerai e la nuova Marina Militare Italiana, non si interruppe anzi furono create nuove invenzioni di orologi, profondimetri, perfino coltelli, tutti oggetti ricercati ed ambiti dai collezionisti mondiali ma, sicuramente, il mitico RADIOMIR si pone al primo posto.

 

Per Pandolfini è un grande onore proporre alla sua affezionata clientela questo orologio che unisce presente a passato scrivendo una storia importante, una storia italiana, o meglio fiorentina.


Top