ARCADE | Argenti, libri, porcellane e maioliche

ARCADE | Argenti, libri, porcellane e maioliche

Asta

FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
30 -  31 MAGGIO 2019
30 maggio ore 11.00 
ARGENTI ITALIANI ED EUROPEI

30 maggio ore 15.00 
LIBRI, MANOSCRITTI E AUTOGRAFI

31 maggio ore 11.00 
MAIOLICHE E PORCELLANE

Esposizione

FIRENZE
24 - 27 maggio 2019
orario 10-18 
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
info@pandolfini.it

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
151 - 180  di 484 LOTTI
201905300117000.jpg

(Filosofia) ARISTOTELES. Dialectica: cum quinque vocibus Porphyrii Phenicis: Argyropilo traductore: a Joanne Eckio explanatione declarata. ([Augustae Vindelicorum], Excusa in officina Millerana Augustæ Vindelicoru[m], ad V. Cal. Maias [27 Apr.] 1517.

[RILEGATO CON:]

ECK, Johann. In Summulas Petri Hispani extemporaria et succincta, sed succosa explanatio per superioris Germaniae scholasticis. (Augustae Vindelicorum, ex officina Millerana, mense Maio 1516).

In folio (306 x 209 mm), in 3 parti. XCII, CXI [1 bianca], [IV, ultima bianca], CLXXXIX, [1] carte. Frontespizi in rosso e nero con grande vignetta xilografica, testo su due colonne, Aristotele in lettera tonda, Eck in gotica, numerosi diagrammi. Legatura coeva in pelle di scrofa decorata a secco su assicelle, tagli azzurri, fermagli. Minime tracce del tempo, nel complesso copia molto buona.

                     Bellissimo esemplare stampato su carta croccante e in pelle di scrofa decorata a secco di questa edizione della Dialettica di Aristotele con il commento di Johann Eck, teologo tedesco cattolico noto in particolare per la sua strenua opposizione a Martin Lutero. Il volume contiene inoltre un’altra opera di Eck, completa del fascicolo finale U con la “Tabella summaria in ordine literarium redacta: eorumque quae his commentariis Eckianis continentur.”

 

Beautiful copy printed in strong paper and in an attractive pigskin binding of Aristotle’s Dialectic with a commentary by Johann Eck, a German Catholic theologian known in particular for his fierce opposition to Martin Luther.

Stima    900 / 1.100
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300117100.jpg
Stima    300 / 400
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300117200.jpg

(Bibbia - Illustrati 500) BIBBIA - Alberto da Castello. Biblia cum Concordantiis Veteris et Novi testamenti. (Venetiis, Lucamantonium de Giunta, V Calendas Junii 1511).

In 4to (216 x 160 mm). [xxiv] 518 [30] carte. Frontespizio e parti di testo stampate in rosso e nero (incluse quelle delle concordanze dei Vangeli, poste entro strutture architettoniche in rosso), testo in lettera gotica su due colonne con iniziali decorate, numerose vignette xilografiche nel testo. Legatura posteriore in mezzo vitellino biondo, dorso con nervi e titoli in oro, tela goffrata ai piatti. Assente l’ultima carta (presumibilmente bianca: il testo è completo), frontespizio pallidamente brunito, con minimo restauro e nota di possesso, e con gora marginale che prosegue alle carte successive; tale gora ricompare in altre parti del volume, ma pallida e solo al margine; diviene più accentuata ai margini delle ultime trenta carte; altre occasionali tracce del tempo, ma nel complesso buona copia.

RARA E BELLA BIBBIA ILLUSTRATA D’INIZIO CINQUECENTO, ricca di vivaci vignette xilografiche di varie dimensioni, di cui 3 a piena pagina (i Sei Giorni della Creazione, ripetuti, e la Natività all’inizio dei Vangeli), una a due terzi di pagina (Salomone addormentato), e oltre cento più piccole. Seconda edizione della Bibbia curata da Alberto da Castello, che la arricchì di varianti e concordanze. Sander, 999.

 

RARE AND BEAUTIFUL EARLY 16TH CENTURY ILLUSTRATED BIBLE, full of lively woodcut vignettes of various sizes.

Stima    800 / 1.200
201905300117300.jpg

(Architettura domestica - Medicina - Botanica) GRAPALDI, Francesco Mario. De partibus aedium cum additamentis. ([Parma], Franciscus Vgoletus Parmensis impressit, 1506, die decimo Maii).

In 4to (195 x 146 mm). [xvi] 157 [ie 147] [1] carte. Grandi iniziali xilografiche. Legatura coeva in cuoio e assicelle di legno, staccata dal testo. Restauro al frontespizio e alle carte successive con perdite di testo, pallide gore (una più consistente alle carte finali), note manoscritte ai margini e in fine.

                     Affascinante esemplare in legatura coeva in cuoio e assicelle di questo importante trattato di architettura domestica, opera principale del Grapaldi, pubblicato per la prima volta nel 1494. Si tratta di un “repertorio antiquario di tipo enciclopedico, che spazia dall’architettura alla meccanica, dalla medicina alla botanica, alla zoologia, all’economia domestica.” Contiene “L’opera consiste nella descrizione attenta e minuziosa di tutti gli spazi della casa. Il G. tratta delle singole parti costitutive dell’edificio (porta, scale, pavimento, ecc.), delle stanze, della disposizione della biblioteca, ma anche del giardino, delle stalle e altri luoghi adibiti ad animali diversi, delle fontane, del granaio ecc., catalogando tutto ciò che contengono. Di qui una serie di informazioni su arredi, oggetti e manifatture dell’epoca: … la produzione del formaggio (I, 4), i tipi di orologi (II, 6), le rilegature del libro e la fabbricazione della carta a Parma (II, 9) e così via. A tutto ciò si alternano consigli su varie questioni pratiche: come trarre il beneficio dalle erbe (I, 5), come scegliere la disposizione delle stanze rispetto al sole (II, 1), come scacciare le mosche dal cibo e accendere il fuoco in cucina (II, 4). … L’opera fu rivista dall’autore e arricchita di un Index verborum nelle edizioni 1501 e 1506” (Treccani).

 

Fascinating copy in a contemporary leather binding with wooden boards of this important treatise on domestic architecture, the main work of Grapaldi, published for the first time in 1494.

Stima    400 / 800
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300118100.jpg

(Cosmografia - America - Illustrati 500) APIANUS, Petrus. Cosmographicus liber. (Excusum Landshutae, typis ac formulis D. Joannis Weyssenburgers impensis Petri Apiani, 1524 mense janu).

In 4to (201 x 155 mm). [viii] 104 [6] pp. Frontespizio impresso in rosso e nero con grande globo xilografico; alla pagina successiva, grandi armi del cardinale di Salisburgo impresse in rosso e nero, seguite dalla dedica e da 3 pagine di indice e grande sfera armillare a piena pagina, il tutto impresso sempre in rosso e nero. Il testo, in carattere gotico, contiene numerose vignette e diagrammi xilografici, alcuni anche a piena pagina, nonché 2 volvelles alle carte C1r (fol. 17) e [croce]1v, complete e perfettamente funzionanti, con le parti mobili colorate in rosa. L’opera è completa delle due parti di volvelles applicate al verso della penultima carta. Mezzo vitellino settecentesco con titoli e decorazioni dorate al dorso. Ultima carta bianca assente. Frontespizio pallidamente fiorito e con restauro marginale che ha reso fragile la carta, qualche pallida macchia ai margini, un trascurabile foro di tarlo, strappo centrale alla volvelle alla carta C4v.

                     RARISSIMA PRIMA EDIZIONE di uno dei più popolari libri di cosmografia mai pubblicati, profusamente illustrato da xilografie raffiguranti globi, strumenti scientifici, mappe e diagrammi astronomici e geografici. La presente copia ha solo due volvelles integre e funzionanti, ma è completa delle volvelles inutilizzate applicate al verso della carta finale, spesso assenti. Petrus Apianus (1495-1552), è stato un astronomo, matematico e cartografo tedesco. Nacque in Sassonia come Peter Bienewitz, studiò all’Università di Lipsia e nel 1520 si trasferì a Vienna, dove fece parte della seconda scuola di cartografia viennese e produsse la sua prima mappa del mondo. Il Cosmographicus liber fu la sua prima opera importante; basato sulle teorie di Tolomeo, tratta la divisione della terra in zone climatiche, gli usi di paralleli e meridiani, la determinazione della latitudine, diversi metodi per determinare la longitudine compreso quello della distanza lunare, l’uso della trigonometria per calcolare le distanze, diversi tipi di proiezioni cartografiche e molti altri argomenti. L’America è raffigurata sul globo a fol. 2 e descritta a fol. 69. Solo 5 esemplari di questa prima edizione sono passati in asta dagli anni ’40 a oggi.

 

EXTREMELY RARE FIRST EDITION of one of the most popular cosmography books ever published, profusely illustrated with xylographs depicting globes, scientific instruments, maps and astronomical and geographical diagrams. This copy has only two perfect and functioning volvelles, but it is complete with the unused volvelles applied to the back of the final paper, often lacking. America is depicted on the globe on fol. 2 and described on fol. 69.

Stima    12.000 / 15.000
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300118200.jpg
Stima    400 / 500
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300118300.jpg
Stima    900 / 1.100
201905300118400.jpg
Stima    400 / 500
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300118600.jpg
201905300118800.jpg
Stima    500 / 600
201905300119100.jpg
Stima    1.000 / 1.500
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300119200.jpg

(Storia) GIOVIO, Paolo. Delle istorie di mons. Giouio. Prima [-seconda] parte. Con una Selva di varia istoria. In Venetia, appresso Giorgio de’ Caualli, 1564.

2 volumi in 4to (206 x 148 mm), contenenti 6 parti. Vol. 1: [viii] 548 [28] pp. seguite da parte aggiuntiva di 128 pp. con prosecuzione del testo (il richiamo è corretto) sulle successive carte 65-145. Vol. 2: [viii] 794 [34] pp. seguite da parte aggiuntiva di 96 carte con prosecuzione del testo (anche qui il richiamo è corretto) alle pp. 97-132. Segue la Selva: [iv] 103 [1] [26] carte, e poi il Sopplimento: [viii] 100 [4] pp. Marca tipografica ai frontespizi, iniziali e fregi xilografici, testo in corsivo. Piena pergamena settecentesca, dorso a nervi con tassello in marocchino rosso scuro, tagli spruzzati d’azzurro, ex libris di Lord Loraine. Primo frontespizio un po’ polveroso, secondo un po’ fiorito, qualche carta pallidamente brunita, qualche pallida gora o macchia marginale (più consistenti alle carte finali), ma nel complesso copia molto buona.

                     Bellissimo esemplare, particolarmente completo, delle Istorie di Paolo Giovio, che ripercorrono la storia dell’Italia dal 1494 al 1547 e furono pubblicate per la prima volta in latino nel 1550-51, e in italiano nel 1555-56. Il primo volume ha una parte aggiuntiva intitolata “Sei libri aggiunti alla prima parte dell’Istorie di Mons. Giovio, vescovo di Nocera.”, con segnatura a-b8 C-S8 T2 (ultima bianca). Il secondo volume ha anch’esso una parte aggiuntiva con segnatura A-O8 P2. Contiene inoltre la Selva e il Sopplimento di Girolamo Ruscelli nell’Istorie di Monsignor Paolo Giovio, impresso a Venezia, Al Segno della Concordia, nel 1608, con segnatura [ast]4 A-E8 F-G4.

(2 volumi)

 

Beautiful copy, particularly complete of Paolo Giovio’s Istorie, which report the history of Italy from 1494 to 1574.

Stima    500 / 600
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300119300.jpg
Stima    650 / 850
201905300119600.jpg
Stima    1.000 / 1.200
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300119700.jpg

(Romanzo cavalleresco) LODOVICI, Francesco de. Triomphi di Carlo di messer Francesco d’i Lodouici vinitiano. (Stampato in Vinegia, per Mapheo Pasini & Francesco Bindoni, 1535 del mese di Settembre).

In 4to (200 x 147 mm). [iv] 215 [1] carte. Grande vignetta xilografica al frontespizio, raffigurante l’autore con il doge Andrea Gritti, dedicatario dell’opera, testo in corsivo su due colonne. Vitellino posteriore, piatti decorati con una griglia a secco riquadrata da filetti dorati, dorso a nervi con titoli e fregi dorati, dentelles dorate, sguardie marmorizzate, tagli dorati. Frontespizio rifilato e con restauro al margine, margini un po’ corti, pallide gore occasionali e altre minime tracce del tempo, legatura un po’ sciupata con cerniera posteriore fragile.    

                     UNICA RARA EDIZIONE, PRIMA TIRATURA, di questo romanzo cavalleresco che celebra le vittorie di Carlo Magno e dei suoi paladini in cento canti, e che apparve “in due tirature lievemente diverse fra loro: l’una con dedica al doge Gritti [la presente], l’altra con frontespizio entro grande cornice xilografica figurata e con, al verso, la tavola degli argomenti. Il poema, ricco di mirabolanti avventure e “facezie dilettevoli”, si distingue dalla tradizione perché composto in terza e non in ottava rima.” Essling III, 664.

 

RARE UNIQUE EDITION, FIRST ISSUE of this chivalric novel that celebrates the victories of Charlemagne and his paladins in a hundred songs.

Stima    1.000 / 1.200
201905300119800.jpg
Stima    350 / 550
Aggiudicazione:  Registrazione
201905300119900.jpg
Stima    300 / 500
Aggiudicazione:  Registrazione
151 - 180  di 484 LOTTI