Valdemaro Grifoni - Immagini - itinerari fiorentini, Arte orientale, Reperti archeologici

Valdemaro Grifoni - Immagini - itinerari fiorentini, Arte orientale, Reperti archeologici

Asta

Firenze, Palazzo Ramirez Montalvo
Borgo Albizi, 26
27 OTTOBRE 2009

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
181 - 210  di 231 LOTTI
Rarissima oinochoe a bocca trilobata in pasta vitrea blu cobalto Materia e tecnica: pasta vitrea blu cobalto, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo, bianco e turchese Ampia bocca trilobata, collo cilindrico, distinto, corpo piriforme fortemente allungato, piede a disco Decorazione: sullorlo filamento in giallo, sul collo fili concentrici in bianco, il corpo è decorato per lintera altezza da un motivo piumato di filamenti alternati in bianco, cobalto, giallo e turchese e bordato da un filamento più spesso in giallo; alla base del corpo filamenti concentrici in giallo, sul bordo del piede altro filo in giallo Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 14,8 Datazione: IV-III sec. a.C. Cfr.: D.F. Grose Early Ancient Glass the Toledo Museum of Art, New York 1989, pp.161-163, nn.146-152 Si conoscono solo nove esemplari di questa forma dei quali i due più simili sono conservati al museo di Newark (USA) n.50.1237 proveniente dalla Collezione Schaefer, al Metropolitan Museum di New York n.91 1 1983, gli altri esemplari si trovano: allAshmolean Museum di Oxford, n. 1973 320 proveniente dalla collezione Thomas Barlow Walter, al Museo dIstraele a Gerusalemme, nella Collezione Erwin Oppenlaender n. 2007, allo Staatliche Museum di Berlino proveniente dalla Collezione von Koller, alla Staatliche Kunstsammlung di Kassel n.G125, al Cabinet des Médailles di Parigi n. 5509 e quella un tempo nella Collezione Arthur Sambon  oggi dispersa

Rarissima oinochoe a bocca trilobata in pasta vitrea blu cobalto Materia e tecnica: pasta vitrea blu cobalto, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo, bianco e turchese Ampia bocca trilobata, collo cilindrico, distinto, corpo piriforme fortemente allungato, piede a disco Decorazione: sullorlo filamento in giallo, sul collo fili concentrici in bianco, il corpo è decorato per lintera altezza da un motivo piumato di filamenti alternati in bianco, cobalto, giallo e turchese e bordato da un filamento più spesso in giallo; alla base del corpo filamenti concentrici in giallo, sul bordo del piede altro filo in giallo Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 14,8 Datazione: IV-III sec. a.C. Cfr.: D.F. Grose Early Ancient Glass the Toledo Museum of Art, New York 1989, pp.161-163, nn.146-152 Si conoscono solo nove esemplari di questa forma dei quali i due più simili sono conservati al museo di Newark (USA) n.50.1237 proveniente dalla Collezione Schaefer, al Metropolitan Museum di New York n.91 1 1983, gli altri esemplari si trovano: allAshmolean Museum di Oxford, n. 1973 320 proveniente dalla collezione Thomas Barlow Walter, al Museo dIstraele a Gerusalemme, nella Collezione Erwin Oppenlaender n. 2007, allo Staatliche Museum di Berlino proveniente dalla Collezione von Koller, alla Staatliche Kunstsammlung di Kassel n.G125, al Cabinet des Médailles di Parigi n. 5509 e quella un tempo nella Collezione Arthur Sambon oggi dispersa

Rarissima oinochoe a bocca trilobata in pasta vitrea blu cobalto Materia e tecnica: pasta vitrea blu cobalto, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo, bianco e turchese Ampia bocca trilobata, collo cilindrico, distinto, corpo piriforme fortemente allungato, piede a disco Decorazione: sullorlo filamento in giallo, sul collo fili concentrici in bianco, il corpo è decorato per lintera altezza da un motivo piumato di filamenti alternati in bianco, cobalto, giallo e turchese e bordato da un filamento più spesso in giallo; alla base del corpo filamenti concentrici in giallo, sul bordo del piede altro filo in giallo Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 14,8 Datazione: IV-III sec. a.C. Cfr.: D.F. Grose Early Ancient Glass the Toledo Museum of Art, New York 1989, pp.161-163, nn.146-152 Si conoscono solo nove esemplari di questa forma dei quali i due più simili sono conservati al museo di Newark (USA) n.50.1237 proveniente dalla Collezione Schaefer, al Metropolitan Museum di New York n.91 1 1983, gli altri esemplari si trovano: allAshmolean Museum di Oxford, n. 1973 320 proveniente dalla collezione Thomas Barlow Walter, al Museo dIstraele a Gerusalemme, nella Collezione Erwin Oppenlaender n. 2007, allo Staatliche Museum di Berlino proveniente dalla Collezione von Koller, alla Staatliche Kunstsammlung di Kassel n.G125, al Cabinet des Médailles di Parigi n. 5509 e quella un tempo nella Collezione Arthur Sambon oggi dispersa
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Raro balsamario in pasta vitrea blu cobalto Materia e tecnica: pasta vitrea blu cobalto, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo e bianco Bocchello circolare, alto collo cilindrico distinto, corpo piriforme fortemente allungato, ansa a bastoncello impostata verticalmente dallorlo alla spalla, peduccio a bottone Decorazione: sotto lorlo filamento in giallo, sul collo fili concentrici in giallo, sulla spalla alternati in bianco e giallo, il corpo è decorato per lintera altezza da un motivo a festoni di filamenti alternati in bianco, cobalto e giallo, alla base del corpo filamenti concentrici in bianco e giallo; lansa  è invece realizzata in vetro traslucido Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: integro; piede ricomposto Dimensioni: alt. cm 15,5 Datazione: II-I sec. a.C. Cfr.: D.F. Grose Early Ancient Glass the Toledo Museum of Art, New York 1989, pp.169-172, nn.168-176
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Tre oinochoai miniaturistiche a bocca trilobata Materia e tecnica: pasta vitrea nera antracite, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo e bianco Ampia bocca trilobata, collo cilindrico, distinto, corpo ovoide, ansa a nastro costolata impostata verticalmente dallorlo alla spalla, piede a disco (3) Decorazione: sullorlo filamento in giallo, sul collo filo in giallo, sulla massima espansione fascia di filetti in bianco delimitata superiormente ed inferiormente da filamenti in giallo Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: due integre; una con un restauro sul becco Dimensioni: alt. cm 4,9; cm 5,2 Datazione: IV-III sec. a.C. Provenienza: Collezione Kofler  Truniger Cfr.: AA.VV. 3000 Jahre Glaskunst Kunst Museum Luzern 1981, p.53 n.106; A. von Saldern Glass 500 b.C. to a.D. 1900 the Hans Cohn Collection, Los Angeles/Cal. Mainz on Rhine 1980, pp.36-37, nn.24A-F
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Oinochoe ed amphoriskos miniaturistici Materia e tecnica: pasta vitrea blu cobalto e nera antracite, formata su nucleo, filamenti in vetro giallo e bianco Ampia bocca trilobata, collo cilindrico, distinto, corpo ovoide, ansa a nastro costolata impostata verticalmente dallorlo alla spalla, piede a disco; amphoriskos con bocchello appiattito, collo cilindrico a profilo concavo, corpo globulare, peduccio a bottone (2) Decorazione: sullorlo filamento in giallo, sul collo filo in giallo, sulla massima espansione fascia di filetti in bianco delimitata superiormente ed inferiormente da filamenti in giallo; amphoriskos con filamenti concentrici in giallo, sul collo, sul ventre e nella parte inferiore Produzione: prodotto in aree del Mediterraneo orientale Stato di conservazione: oinochoe con un restauro sul collo; amphoriskos integro Dimensioni: alt. cm 5,2 e cm 5,8 Datazione: IV-III sec. a.C. Cfr.: A. von Saldern Glass 500 b.C. to a.D. 1900 Mainz, pp.36-37, nn.24A-F
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Urna cineraria in vetro Forma Morin 1977 n.4 Materia e tecnica: vetro soffiato azzurrino Olla biansata con labbro fortemente estroflesso ripiegato ed appiattito con risega interna per lalloggiamento del coperchio, corpo piriforme, anse a nastro costolate e ripiegate, piede a disco, coperchio troncoconico con bordo ingrossato e presa sferica Produzione: Gallia Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. max cm 19,5; diam. bocca cm 17,1 Datazione: II sec. d.C. Cfr.: J. Morin La verrerie en Gaule sur l'Empire romain Nogent-le-Roi 1977, pp. 49-51, fig. 22; F. Fremersdorf Antikes, Islamisches und Mittelalterliches Glas, Città del Vaticano 1975, n. 513 Lapplicazione ad unurna cineraria di anse la cui forma è improntata alla tecnica di lavorazione del metallo è un fatto molto raro ed in particolare questa classe di piccole olle sembra rifarsi ai modelli in alabastro caratteristici dellepoca
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Interessante brocca doppia J. Morin 1977 forma 46 Materia e tecnica: vetro verde oliva soffiato Ampio bocchello circolare svasato con  orlo ripiegato e arrotondato, alto collo troncoconico, distinto dal corpo globulare, fondo concavo, grande ansa a nastro costolata impostata verticalmente dal collo alla spalla. a partire dal bocchello un setto divisorio verticale separa in due parti lintero vaso Produzione: Gallia Stato di conservazione: integra; incrostazioni interne Dimensioni: alt. cm 17,8; diam. bocca cm 6 Datazione: II-III sec. d.C. Cfr.: J. Morin La verrerie en Gaule sur l'Empire romain Nogent-le-Roi 1977, p. 101, n.120; V. Arveiller-Dulong, J. Dulong Le verre dé romaine au Musé Arché de Strasbourg  Paris 1985, p.54, n.70, pl. 231 n.70D. Arden The Constable Maxwell Collection of Ancient Glass Londra, 1979, p. 125, n. 218S.H. Auth Ancient Glass at the Newark Museum, p.103, n.116 Probabilmente questo contenitore era destinato a contenere due qualità diverse di vino
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Eccezionale bottiglia pentansata Materia e tecnica: vetro verde, soffiata Orlo appiattito, lungo collo cilindrico a profilo concavo, corpo ovoide fortemente allungato verso il basso, ampio piede a tromba decorato da solcature a spirale; cinque anse impostate verticalmente dalla metà del collo alla spalla e ripiegate, collegate fra loro da un motivo ad archetti cuspidati, ciascuno impreziosito alla sommità da una apofisi, sul collo filetto concentrico in rilievo, alla base del collo anello plastico Produzione: Palestina Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 23; diam. bocca cm 3,4 Datazione: V sec. d.C. Cfr.: D. Arden The Constable Maxwell Collection of Ancient Glass Londra, 1979, p. 120, n. 211; S.H. Auth Ancient Glass at the Newark Museum, pp.132-1333, n.167
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Kylix attica a figure nere tipo band cup Materia e tecnica: argilla figulina arancio; vernice nera lucente, suddipinture in bianco e paonazzo, dettagli resi a graffito, modellata a tornio veloce Forma tipo B, labbro a  profilo concavo con orlo arrotondato e lievemente estroflesso distinto dalla vasca emisferica mediante una risega, alto piede a tromba, anse a bastoncello impostate obliquamente sotto al labbro Decorazione  accessoria: interamente verniciata eccetto: la parte interna delle anse, un filetto nella parte inferiore della vasca, il bordo esterno e la parte inferiore del piede; ai lati delle anse due girali con palmette aperte Decorazione: interno: al centro tondo risparmiato con due cerchi e punto in nero; esterno:  fra le anse lato A) combattimento di Eracle con le Amazzoni; al centro leroe vestito con la leonté volto a sinistra in atto di uccidere Ippolita raffigurata a destra con elmo dallalto cimiero, scudo circolare decorato con delfino, il braccio sinistro alzato e la gamba sinistra già piegata nella caduta; ai lati della scena principale due gruppi di due amazzoni ciascuna in movimento lato B) vivace scena di corsa di due quadrighe, nella prima lauriga vestito con chitone bianco fermato in vita tira le redini dei cavalli lanciati al galoppo, nella seconda lauriga ha invece il braccio alzato a far schioccare la frusta, allestremità destra una colonna bianca rappresenta la meta Produzione: ceramica attica a figure nere, Gruppo dei Piccoli Maestri Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti Dimensioni: alt. cm 14,8; diam. cm 20 Datazione: 540-530 a.C.

Kylix attica a figure nere tipo band cup Materia e tecnica: argilla figulina arancio; vernice nera lucente, suddipinture in bianco e paonazzo, dettagli resi a graffito, modellata a tornio veloce Forma tipo B, labbro a profilo concavo con orlo arrotondato e lievemente estroflesso distinto dalla vasca emisferica mediante una risega, alto piede a tromba, anse a bastoncello impostate obliquamente sotto al labbro Decorazione accessoria: interamente verniciata eccetto: la parte interna delle anse, un filetto nella parte inferiore della vasca, il bordo esterno e la parte inferiore del piede; ai lati delle anse due girali con palmette aperte Decorazione: interno: al centro tondo risparmiato con due cerchi e punto in nero; esterno: fra le anse lato A) combattimento di Eracle con le Amazzoni; al centro leroe vestito con la leonté volto a sinistra in atto di uccidere Ippolita raffigurata a destra con elmo dallalto cimiero, scudo circolare decorato con delfino, il braccio sinistro alzato e la gamba sinistra già piegata nella caduta; ai lati della scena principale due gruppi di due amazzoni ciascuna in movimento lato B) vivace scena di corsa di due quadrighe, nella prima lauriga vestito con chitone bianco fermato in vita tira le redini dei cavalli lanciati al galoppo, nella seconda lauriga ha invece il braccio alzato a far schioccare la frusta, allestremità destra una colonna bianca rappresenta la meta Produzione: ceramica attica a figure nere, Gruppo dei Piccoli Maestri Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti Dimensioni: alt. cm 14,8; diam. cm 20 Datazione: 540-530 a.C.

Kylix attica a figure nere tipo band cup Materia e tecnica: argilla figulina arancio; vernice nera lucente, suddipinture in bianco e paonazzo, dettagli resi a graffito, modellata a tornio veloce Forma tipo B, labbro a profilo concavo con orlo arrotondato e lievemente estroflesso distinto dalla vasca emisferica mediante una risega, alto piede a tromba, anse a bastoncello impostate obliquamente sotto al labbro Decorazione accessoria: interamente verniciata eccetto: la parte interna delle anse, un filetto nella parte inferiore della vasca, il bordo esterno e la parte inferiore del piede; ai lati delle anse due girali con palmette aperte Decorazione: interno: al centro tondo risparmiato con due cerchi e punto in nero; esterno: fra le anse lato A) combattimento di Eracle con le Amazzoni; al centro leroe vestito con la leonté volto a sinistra in atto di uccidere Ippolita raffigurata a destra con elmo dallalto cimiero, scudo circolare decorato con delfino, il braccio sinistro alzato e la gamba sinistra già piegata nella caduta; ai lati della scena principale due gruppi di due amazzoni ciascuna in movimento lato B) vivace scena di corsa di due quadrighe, nella prima lauriga vestito con chitone bianco fermato in vita tira le redini dei cavalli lanciati al galoppo, nella seconda lauriga ha invece il braccio alzato a far schioccare la frusta, allestremità destra una colonna bianca rappresenta la meta Produzione: ceramica attica a figure nere, Gruppo dei Piccoli Maestri Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti Dimensioni: alt. cm 14,8; diam. cm 20 Datazione: 540-530 a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Cup-skyphos Materia e tecnica: argilla arancio; vernice nera, suddipinture in bianco e paonazzo, modellata a tornio veloce Piccolo labbro distinto con orlo arrotondato, vasca troncoconica, piede troncoconico scanalato, anse a bastoncello, impostate obliquamente sulla massima espansione Decorazione: interno, anse e piede interamente verniciati, sotto le anse foglia di edera verticale, sotto al piede cerchiello con puntino Lati A) e B): combattimento fra un guerriero ed una Amazzone fra due figure femminili panneggiate; luomo stante e volto a sinistra indossa un elmo dal lungo cimiero, la corazza e gli schinieri e tiene sollevato il braccio destro con la lancia, di fronte a lui unamazzone abbigliata in modo simile si difende con un grande scudo circolare decorato da un tripode Produzione: ceramica attica a figure nere Stato di conservazione: integro, suddipinture in parte evanidi Dimensioni: alt. cm 7; diam. bocca cm 10,6 Datazione: fine VI sec. a.C. Cfr. per un  esemplare simile : F. Giudice La ceramica figurata attica a figure nere in La Collezione archeologica del Banco di Sicilia pp. 148, D227, Palermo 1992; G. Boardman Vasi ateniesi a figure nere Rusconi 1990, tav. 292, p.158
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Oinochoe trilobata attica a figure nere Materia e tecnica: argilla figulina arancio, vernice nera lucente, suddipinture in bianco, dettagli resi a graffito; modellata al tornio veloce. Ampia bocca trilobata, collo cilindrico a profilo concavo, distinto; spalla appiattita, corpo ovoide allungato verso il basso, piede troncoconico, ansa a nastro lievemente sormontante, impostata verticalmente dallorlo alla spalla. Decorazione accessoria: interamente verniciata ad eccezione di una metopa centrale, del bordo e del fondo del piede; sul collo meandro continuo destrorso; sulla spalla falsa baccellatura, ai lati del pannello centrale fasce di puntini Decorazione: Eracle ed Atena;leroe è raffigurato a sinistra della scena, gradiente a destra vestito con la leontè sulla testa, annodata sul torace e con una zampa pendente fra le gambe, sotto alla quale indossa un corto chitone; dalla vita gli pende il fodero della spada. Eracle tiene piegato il braccio destro allaltezza del gomito ed impugna la clava, mentre laltra mano è sollevata verso lalto. Di fronte a lui Athena gradiente a sinistra e retrospicente indossa un elmo corinzio dal lungo cimiero fluente e lhimation panneggiato sul chitone. La dea tiene la lunga lancia che le attraversa obliquamente il busto con la mano destra e tiene laltro braccio sollevato. Dietro a lei un torello gradiente a sinistra. Il pittore mette in evidenza attraverso il graffito la muscolatura delle figure ed i dettagli anatomici.Nel campo grandi rami sinuosi con foglie ridotte a puntini indicano lambientazione allaperto Produzione: ceramica attica a figure nere, Leafless Group Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti con piccole integrazioni Dimensioni:  alt. cm 21,2 Datazione: fine VI sec. a.C.

Oinochoe trilobata attica a figure nere Materia e tecnica: argilla figulina arancio, vernice nera lucente, suddipinture in bianco, dettagli resi a graffito; modellata al tornio veloce. Ampia bocca trilobata, collo cilindrico a profilo concavo, distinto; spalla appiattita, corpo ovoide allungato verso il basso, piede troncoconico, ansa a nastro lievemente sormontante, impostata verticalmente dallorlo alla spalla. Decorazione accessoria: interamente verniciata ad eccezione di una metopa centrale, del bordo e del fondo del piede; sul collo meandro continuo destrorso; sulla spalla falsa baccellatura, ai lati del pannello centrale fasce di puntini Decorazione: Eracle ed Atena;leroe è raffigurato a sinistra della scena, gradiente a destra vestito con la leontè sulla testa, annodata sul torace e con una zampa pendente fra le gambe, sotto alla quale indossa un corto chitone; dalla vita gli pende il fodero della spada. Eracle tiene piegato il braccio destro allaltezza del gomito ed impugna la clava, mentre laltra mano è sollevata verso lalto. Di fronte a lui Athena gradiente a sinistra e retrospicente indossa un elmo corinzio dal lungo cimiero fluente e lhimation panneggiato sul chitone. La dea tiene la lunga lancia che le attraversa obliquamente il busto con la mano destra e tiene laltro braccio sollevato. Dietro a lei un torello gradiente a sinistra. Il pittore mette in evidenza attraverso il graffito la muscolatura delle figure ed i dettagli anatomici.Nel campo grandi rami sinuosi con foglie ridotte a puntini indicano lambientazione allaperto Produzione: ceramica attica a figure nere, Leafless Group Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti con piccole integrazioni Dimensioni: alt. cm 21,2 Datazione: fine VI sec. a.C.

Oinochoe trilobata attica a figure nere Materia e tecnica: argilla figulina arancio, vernice nera lucente, suddipinture in bianco, dettagli resi a graffito; modellata al tornio veloce. Ampia bocca trilobata, collo cilindrico a profilo concavo, distinto; spalla appiattita, corpo ovoide allungato verso il basso, piede troncoconico, ansa a nastro lievemente sormontante, impostata verticalmente dallorlo alla spalla. Decorazione accessoria: interamente verniciata ad eccezione di una metopa centrale, del bordo e del fondo del piede; sul collo meandro continuo destrorso; sulla spalla falsa baccellatura, ai lati del pannello centrale fasce di puntini Decorazione: Eracle ed Atena;leroe è raffigurato a sinistra della scena, gradiente a destra vestito con la leontè sulla testa, annodata sul torace e con una zampa pendente fra le gambe, sotto alla quale indossa un corto chitone; dalla vita gli pende il fodero della spada. Eracle tiene piegato il braccio destro allaltezza del gomito ed impugna la clava, mentre laltra mano è sollevata verso lalto. Di fronte a lui Athena gradiente a sinistra e retrospicente indossa un elmo corinzio dal lungo cimiero fluente e lhimation panneggiato sul chitone. La dea tiene la lunga lancia che le attraversa obliquamente il busto con la mano destra e tiene laltro braccio sollevato. Dietro a lei un torello gradiente a sinistra. Il pittore mette in evidenza attraverso il graffito la muscolatura delle figure ed i dettagli anatomici.Nel campo grandi rami sinuosi con foglie ridotte a puntini indicano lambientazione allaperto Produzione: ceramica attica a figure nere, Leafless Group Stato di conservazione: integralmente ricomposta da frammenti con piccole integrazioni Dimensioni: alt. cm 21,2 Datazione: fine VI sec. a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Lekythos aryballica a figure rosse Materia e tecnica: argilla figulina rosata, vernice nera lucente, modellata a tornio veloce Bocchello troncoconico rovescio, distinto, alto collo sottile e cilindrico a profilo concavo, distinto dalla spalla, spalla appiattita, corpo ovoide; piede a disco modanato; ansa a nastro impostata verticalmente dal collo alla spalla Decorazione: interamente verniciata in nero ad eccezione della parte inferiore del piede; sul collo falsa baccellatura, sul corpo figura femminile in corsa verso sinistra e retrospicente fra due ampie girali; la giovane donna porta i capelli riuniti in uno chignon sulla nuca, tiene nella mano destra un cembalo, indossa un lungo chitone plissettato sul quale è drappeggiato lhimation dal bordo decorato Produzione: ceramica apula a figure rosse Stato di conservazione: integra; focature Dimensioni: alt. cm 14 Datazione: inizi IV sec. a.C.
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Guttus apulo a figure rosse Materia e tecnica: argilla nocciola, vernice nera lucente con riflessi metallici, modellato a tornio e a stampo Guttus con piede cilindrico sagomato, serbatoio lenticolare schiacciato, presa ad anello impostata verticalmente sulla spalla, bocca-filtro troncoconica, versatoio modellato a testa di ariete; sulla spalla si svolge una scena di gineceo con al centro una grande figura maschile nuda gradiente a sinistra e retrospicente che sostiene con la mano destra una ghirlanda ed una tenia mentre sul braccio svolazza il mantello, nella mano sinistra offre una grande phiale ad una figura femminile seduta a destra su di un masso con una cista nella mano destra ed un tirso nella sinistra; la giovane porta i capelli avvolti nel kekriphalos con lunghi ciuffi ricadenti sulle spalle, indossa un lungo chitone plissettato, armille e sandali. Dietro al giovane una ragazza seduta su un masso a sinistra e abbigliata in modo analogo allaltra donna tiene nella mano destra uno specchio. Sopra e sotto la scena figurata meandro ad onda destrorso Produzione: ceramica apula a figure rosse Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 8,3; diam. cm 14,3 Datazione: prima metà IV sec. a.C. Cfr.: A. D. Trendall, A. Cambitoglou The red-figured Vase of Apulia II, Oxford 1982 Il pittore si adatta con grande facilità alla forma inconsueta del vaso creando una composizione in cui ciascun personaggio ha uno spazio proprio ma lo sguardo è attirato dalla figura del giovane al centro; sia i panneggi che le notazioni anatomiche sono eseguite con grande accuratezza e vivacità

Guttus apulo a figure rosse Materia e tecnica: argilla nocciola, vernice nera lucente con riflessi metallici, modellato a tornio e a stampo Guttus con piede cilindrico sagomato, serbatoio lenticolare schiacciato, presa ad anello impostata verticalmente sulla spalla, bocca-filtro troncoconica, versatoio modellato a testa di ariete; sulla spalla si svolge una scena di gineceo con al centro una grande figura maschile nuda gradiente a sinistra e retrospicente che sostiene con la mano destra una ghirlanda ed una tenia mentre sul braccio svolazza il mantello, nella mano sinistra offre una grande phiale ad una figura femminile seduta a destra su di un masso con una cista nella mano destra ed un tirso nella sinistra; la giovane porta i capelli avvolti nel kekriphalos con lunghi ciuffi ricadenti sulle spalle, indossa un lungo chitone plissettato, armille e sandali. Dietro al giovane una ragazza seduta su un masso a sinistra e abbigliata in modo analogo allaltra donna tiene nella mano destra uno specchio. Sopra e sotto la scena figurata meandro ad onda destrorso Produzione: ceramica apula a figure rosse Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 8,3; diam. cm 14,3 Datazione: prima metà IV sec. a.C. Cfr.: A. D. Trendall, A. Cambitoglou The red-figured Vase of Apulia II, Oxford 1982 Il pittore si adatta con grande facilità alla forma inconsueta del vaso creando una composizione in cui ciascun personaggio ha uno spazio proprio ma lo sguardo è attirato dalla figura del giovane al centro; sia i panneggi che le notazioni anatomiche sono eseguite con grande accuratezza e vivacità

Guttus apulo a figure rosse Materia e tecnica: argilla nocciola, vernice nera lucente con riflessi metallici, modellato a tornio e a stampo Guttus con piede cilindrico sagomato, serbatoio lenticolare schiacciato, presa ad anello impostata verticalmente sulla spalla, bocca-filtro troncoconica, versatoio modellato a testa di ariete; sulla spalla si svolge una scena di gineceo con al centro una grande figura maschile nuda gradiente a sinistra e retrospicente che sostiene con la mano destra una ghirlanda ed una tenia mentre sul braccio svolazza il mantello, nella mano sinistra offre una grande phiale ad una figura femminile seduta a destra su di un masso con una cista nella mano destra ed un tirso nella sinistra; la giovane porta i capelli avvolti nel kekriphalos con lunghi ciuffi ricadenti sulle spalle, indossa un lungo chitone plissettato, armille e sandali. Dietro al giovane una ragazza seduta su un masso a sinistra e abbigliata in modo analogo allaltra donna tiene nella mano destra uno specchio. Sopra e sotto la scena figurata meandro ad onda destrorso Produzione: ceramica apula a figure rosse Stato di conservazione: integro Dimensioni: alt. cm 8,3; diam. cm 14,3 Datazione: prima metà IV sec. a.C. Cfr.: A. D. Trendall, A. Cambitoglou The red-figured Vase of Apulia II, Oxford 1982 Il pittore si adatta con grande facilità alla forma inconsueta del vaso creando una composizione in cui ciascun personaggio ha uno spazio proprio ma lo sguardo è attirato dalla figura del giovane al centro; sia i panneggi che le notazioni anatomiche sono eseguite con grande accuratezza e vivacità
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
181 - 210  di 231 LOTTI