Porcellane della Compagnia delle Indie Meraviglie cinesi per l'Europa

21 DECEMBER 2022
Auction, 1189
58

A PLATE, CHINA, QING DYNASTY, QIANLONG PERIOD, CIRCA 1745

Estimate
2.000 / 3.000

A PLATE, CHINA, QING DYNASTY, QIANLONG PERIOD, CIRCA 1745

 

PIATTO, CINA, DINASTIA QING, PERIODO QIANLONG, 1745 CIRCA

in porcellana policroma e oro; diam. cm 22,2

 

Il piatto, in porcellana dura, bianca sonora, è di forma piana a tesa orizzontale poggia su un basso piede ad anello. Il decoro della tesa, molto sobrio, si limita ad una fila continua a punta di lancia delineata in rosso ferro e dipinta in oro, decoro che si ripete all’altezza dello stacco tra tesa e balza; al centro del piatto spicca in grisaille la raffigurazione nota come “La brodeuse” (la ricamatrice), con una giovane donna con un abito con crinoline riccamente decorato di oro, con scollatura generosa, intenta a ricamare in un interno definito da una tenda e con una finestra che lascia intravvedere un paesaggio portuale. Un piatto molto simile, formalmente nella collezione Spink di Londra, è ritenuto raro e trova effettivamente pochi confronti in forme aperte, mentre alcuni confronti ci derivano da pezzi di forma, come ad esempio le teiere e il servizio da caffè in policromia e grisailles del Met di New York dalla collezione Helena Woolworth McCann Collection (Gift of Winfield Foundation, Inv. nn. 51.86.285a; 51.86.412a,b; n. 51.86.290).

 

Bibliografia di confronto

François et Nicole Hervouët, Yves Bruneau, La Porcelaine des Compagnies des Indes à Décor Occidental, Parigi 1986, p. 131 nn 6.47;6.48; 6.49