BOOK, MANUSCRIPTS AND AUTOGRAPHS

9  -  15 DECEMBER 2021
Time auction, 1100
47

(Firenze - Illustrati 700) ZOCCHI, Giuseppe. Scelta di XXVI vedute delle principali Contrade, Piazze, Chiese, e Palazzi della Città di Firenze. Firenze, Giuseppe Bourchard, 1754 [ma 1757].

Estimate
€ 2.000 / 4.000

(Firenze - Illustrati 700) ZOCCHI, Giuseppe. Scelta di XXVI vedute delle principali Contrade, Piazze, Chiese, e Palazzi della Città di Firenze. Firenze, Giuseppe Bourchard, 1754 [ma 1757].

 

Sette straordinarie vedute E UNA PIANTA di Firenze, le vedute disegnate da Giuseppe Zocchi e incise all’acquaforte e bulino su carta forte da Giuseppe Vasi e altri, mentre la pianta è una ristampa di quella di Ferdinando Ruggeri del 1731.

 

L’albo contiene in tutto 10 calcografie, ovvero la dedica, il frontespizio, la pianta (presente solo nella terza edizione di questa opera, pubblicata nel 1757) e sette delle 24 vedute contenute nella Scelta, opera più alta e celebrata del vedutismo fiorentino. Alcuni dei più grandi incisori del tempo furono chiamati a tradurre i disegni di Giuseppe Zocchi, oggi conservati alla Pierpont Morgan Library, voluti dal Marchese Andrea Gerini che volle “porre sotto gli occhi de’ curiosi riguardatori specialmente esteri, le vedute più nobili e vaghe della città di Firenze”. Bellissime impressioni. Grandi margini.

 

In folio atlantico (580 x 388 mm). Dedica a Maria Teresa d’Austria Granduchessa di Toscana incisa da Filippo Morghen (con piccolo timbro privato ovale al margine inferiore) e frontespizio su due pagine inciso da Johann Gottfried Seuter (sciolto). A seguire:

Pianta della Città di Firenze nelle sue vere misure colla descrizione dei luoghi più notabili di ciascun Quartiere, con in calce la scritta “Appresso Giuseppe Bouchard in Firenze 1755”;

Veduta di una parte di Firenze presa fuori dalla Porta alla Croce presso al Fiume Arno incisa da Carlo Gregori;

Veduta d’una parte di Firenze presa dalla Vaga Loggia incisa da P.A. Pazzi;

Veduta di una parte di Lung’Arno dalla parte opposta al Palazzo del Sig.re P.e Corsini incisa da P.A. Pazzi;

Veduta del Palazzo del Sig.re Principe Strozzi, e della Strada che conduce al Ponte a S. Trinita incisa da Bal. Gabbuggiani;

Veduta dello Spedale, e della Piazza di S, Marian Nuova incisa da Bern. Sgrilli;

Veduta della Piazza, e Chiesa di S. Giovannino de PP. Gesuiti, e de Palazzi dei SS.ri Marchese Riccardi, e Panciatichi incisa da Marco Antonio Corsi;

Veduta degli Ufizi, o sia Curia Fiorentina presa dalla Loggia presso Arno incisa da Giuseppe Vasi.

 

Marocchino verde coevo con armi del Granducato di Toscana ai piatti (graffi e sbucciature, dorso molto sciupato), sguardie marmorizzate.

 

SEVEN EXTRAORDINARY VIEWS AND A PLAN OF FLORENCE, the views designed by Giuseppe Zocchi and engraved with etching and burin on hard paper by Giuseppe Vasi and others, while the plan is a reprint of that of Ferdinando Ruggeri of 1731. In contemporary green morocco with arms of the Grand Duchy of Tuscany worn at the spine and with scratches. Detailed description and additional images upon request.