ANTIQUITIES

9 FEBRUARY 2022
Auction, 1098
109

ASCLEPIO

Estimate
10.000 / 15.000
Price realized:  Registration

ASCLEPIO

MONDO ROMANO, II SECOLO d.C.

 

Statua in marmo bianco a grana fine che rappresenta una figura maschile stante, avvolta in un voluminoso mantello che copre la parte inferiore del corpo e la spalla sinistra, mentre lascia invece scoperti il torace e la spalla destra. Il peso del corpo è sostenuto dalla sinistra, mentre la destra è lievemente flessa. Il braccio sinistro, coperto dal mantello, si appoggia sul fianco. H. 35 cm.

Le peculiarità del panneggio e il tratto trasversale della veste, che unisce l’ascella destra con il gomito sinistro, consentono di riconoscere in questa fine statuetta, databile su base stilistico formale al II secolo d.C., un’immagine di Asclepio, dio greco della medicina onorato anche a Roma con il nome di Esculapio. Trattandosi di una divinità oggetto di vasto culto, numerosi sono i tipi iconografici con cui è stata rappresentata in scultura (una rassegna in B. Holtzmann, S. Goceva, s.v. Asklepios, in Lexicon Iconographicum Mythologiae Classicae II, 1984, pp. 863-901). La statuetta, la cui altezza originaria doveva aggirarsi intorno ai 70-80 cm, decorava originariamente un luogo di culto entro una prestigiosa proprietà privata. La resa del panneggio è vicina a quella che caratterizza le repliche dell’Asclepio tipo Giustini - così chiamato da una statua ai Musei Capitolini, inv. 1846 – che vengono fatte risalire ad un archetipo tardo classico: M. Meyer, Zwei Asklepiostypen des 4. Jahrhunderts v.Chr.Asklepios Giustini und Asklepios Athen-Macerata, in Antike Plastik 23, München 1994, pp. 7-55.

 

Provenienza

Collezione privata, Germania

Gorny & Mosch 14/07/2010, lotto 234