BOOKS, MANUSCRIPTS AND AUTOGRAPHS

15 APRIL 2021
Auction, 1042
562

(Roma - Illustrati 700) VASI, Giuseppe. Delle magnificenze di Roma antica e moderna libro primo [-decimo] […] . In Roma, nella stamperia del Chracas presso S. Marco al Corso, 1747-1761.

Estimate
€ 8.000 / 10.000
Price realized:  Registration

(Roma - Illustrati 700) VASI, Giuseppe. Delle magnificenze di Roma antica e moderna libro primo [-decimo] […]. In Roma, nella stamperia del Chracas presso S. Marco al Corso, 1747-1761.

3 volumi in folio oblungo (395 x 282 mm) che contengono, rispettivamente, i libri I-III, IV-VI, e VII-X, rilegati uniformemente in vitellino spugnato inglese, piatti riquadrati da triplo filetto dorato, dorsi a nervi con 7 scomparti, il secondo e terzo con tasselli in marocchino scuro, gli altri riccamente decorati in oro, doppio filetto dorato all’unghia. Frontespizi con vignetta calcografica, testo in cornice. Etichetta “W. & G. Foyle Ltd., 119-125 Charing Cross Rd., London W.C.2.” al contropiatto posteriore di tutti i volumi.

Volume 1:

1: Libro primo che contiene le porte e mura di Roma […]. In Roma, nella stamperia del Chracas presso S. Marco al Corso, 1747. [6] pp. (occhiello, frontespizio, dedica calcografica), LXXII, [2] pp. (indici), e tavole 1-20, più l’antiporta disegnata da Sebastiano Conca e 1 tavola aggiuntiva non numerata (Tempio creduto di Nettuno) e 4 illustrazioni calcografiche nel testo. Iniziali figurate xilografiche.

2: Libro secondo, che contiene le piazze principali di Roma con obelischi, colonne, ed altri ornamenti […]. In Roma, nella stamperia di Apollo, presso gli eredi Barbiellini, 1752. LII, [2] pp. (indice) e tavole 21-32, 34-40, più 5 aggiuntive non numerate (Obelisco dall’Egitto, Pianta del Panteon d’Agrippa, Veduta interna del Panteon d’Agrippa, Colosseo, Veduta interna del Colosseo). Assente dalla numerazione la tavola 33, ma la descrizione testuale “Descrizione della Tavola trentesima terza, rappresentante la Piazza del Colosseo” è seguita dalle 2 tavole dedicate al Colosseo, non numerate. Un’iniziale e 6 illustrazioni calcografiche nel testo.

3: Libro terzo, che contiene le basiliche e chiese antiche di Roma dedicate alla santità […]. In Roma, nella stamperia di Apollo, presso gli eredi Barbiellini, 1753. XLII [i.e. L] pp., e tavole 41-60, più una tavola aggiuntiva, numerata 42 e raffigurante una Veduta interna della Basilica di San Pietro; 2 iniziali e 5 illustrazioni calcografiche nel testo. 

Volume 2:

4: Libro quarto che contiene i palazzi e le vie più celebri di essa […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò, e Marco Pagliarini mercanti di libri a Pasquino, 1754. LII pp., e tavole 61-80 più 1 aggiuntiva non numerata (Palazzo Augustale detto Maggiore). 2 iniziali calcografiche nel testo. Assenti la prima e ultima bianca.

5: Libro quinto, che contiene li ponti, e le vedute sul Tevere […]. In Roma, nella stamperia degli eredi Barbiellini mercanti di libri a Pasquino, 1754. [Variante B secondo SBN]. XLVIII pp., e tavole [2], 81-100, di cui la 84, 89, 93, 95, 98, 99 sono nel testo; sono aggiunte sciolte le tavole 93 e 98. 2 iniziali e 8 illustrazioni calcografiche nel testo (oltre alle 6 tavole menzionate).

6: Libro sesto che contiene la chiese parrocchiali […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò, e Marco Pagliarini mercanti di libri a Pasquino, 1756. LIV pp., e tavole 101-120 e 2 iniziali calcografiche nel testo.

Volume 3:

7: Libro settimo che contiene i conventi e case dei chierici regolari […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò, e Marco Pagliarini mercanti di libri a Pasquino, 1756. LXXV pp., e tavole 121-140. 2 iniziali e 5 illustrazioni calcografiche nel testo. Assente l’ultima bianca.

8: Libro ottavo che contiene i monasteri e conservatorj di donne […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò e Marco Pagliarini mercanti di libri a Pasquino, 1758. XLVIII pp., e tavole 141-160. 2 iniziali e 1 illustrazione calcografica nel testo.

9: Libro nono che contiene i collegj, spedali, e luoghi pii […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò, e Marco Pagliarini, 1759. LII pp., e tavole 161-180. 2 iniziali calcografiche nel testo. Assente la tavola 168.

10: Libro decimo che contiene le ville e giardini più rimarchevoli […]. In Roma, nella stamperia di Niccolò e Marco Pagliarini mercanti di libri a Pasquino, 1761. [2], LII p., e tavole 181-200. 2 iniziali e 4 illustrazione calcografica nel testo. Presente una tavola ulteriore numerata 187 (Tempio di Esculapio).

Tutti e 3 i piatti anteriori sono staccati, e i dorsi presentano abrasioni, difetti a due cuffie, estremità un po’ sciupate. Occhiello del primo volume gualcito, tavola 7 del primo libro con didascalia sbiadita, pallide fioriture occasionali ai margini delle carte di testo. Con nel complesso: un’antiporta allegorica incisa da Vasi su disegno di Sebastiano Conca, 10 tavole calcografiche fuori testo aggiuntive (di cui 7 non numerate) e 198 (di 200) tavole numerate (di cui 6 nel testo). Mancano la tavola 33 (ma la descrizione testuale “Descrizione della Tavola trentesima terza, rappresentante la Piazza del Colosseo” è seguita da 2 tavole comunque dedicate al Colosseo, non numerate), la tavola 168, e 3 carte bianche.

                     PRIMA EDIZIONE DI QUESTA CELEBRE E IMPORTANTE RACCOLTA DI VEDUTE DI ROMA, capolavoro di Giuseppe Vasi (1710-1782), incisore, architetto e vedutista italiano. “Vasi fu uno dei più importanti incisori di veduta nella Roma del diciottesimo secolo. La sua fama ha sofferto molto del confronto con Giovanni Battista Piranesi: più giovane di circa dieci anni, Piranesi in realtà apprese proprio da Vasi, nei primi anni quaranta, alcuni segreti della tecnica incisoria.” (Wikipedia) Vasi lavorò per quasi un ventennio a questa monumentale guida di Roma, che, oltre alle più tipiche vedute, contiene anche splendidi scorci scomparsi nel tempo. Tutte le vedute sono meravigliosamente animate da figurine in costume, a piedi, a cavallo, in carrozza. Il testo del primo volume è opera di Giuseppe Bianchini, quello del secondo di Orazio Orlandi, quello dei restanti volumi del Vasi stesso. L’esemplare non è completamente conforme all’edizione originale in quanto sono state inserite successivamente numerose carte di tavole aggiuntive di rami in secondo stato fuori numerazione. Si veda la dettagliata descrizione volume per volume.

 

FIRST EDITION OF THIS FAMOUS AND IMPORTANT COLLECTION OF VIEWS OF ROME, a masterpiece by Giuseppe Vasi (1710-1782), Italian engraver, architect and landscape painter. With overall: an allegorical frontispiece engraved by Vasi after Sebastiano Conca, 10 additional plates (7 of which are unnumbered) and 198 (of 200) numbered plates (of which 6 in the text). Plate 33 is missing (but the textual description “Descrizione della Tavola trentesima terza, rappresentante la Piazza del Colosseo” is followed by 2 plates dedicated to the Colosseum, not numbered), plate 168, and 3 blank leaves. Binding defective but contemporary. Detailed description and additional images upon request.

 

(10 volumi)