BOOKS, MANUSCRIPTS AND AUTOGRAPHS

15 APRIL 2021
Auction, 1042
422

(Firenze - Fabbriche) Prezzi per le fabbriche. XVIII secolo.

Estimate
200 / 300

(Firenze - Fabbriche) Prezzi per le fabbriche. XVIII secolo.

Manoscritto cartaceo in folio (300 x 220 mm), [62] carte di cui 38 scritte (mani diverse), rilegato in mezza pergamena con titolo manoscritto al dorso. Minime tracce del tempo.

                     La maggior parte del manoscritto è occupata da un tariffario relativo alla manodopera e ai materiali impiegati in ambito architettonico a Firenze nel XVIII secolo (scalpellini, legnaioli, “chiodagione”, imbianchini, doratori, vetrai, spazzacamini …). Vengono poi aggiunti da mani posteriori tariffari per i sarti (1762), valigiai (1784), muratori (1785). Seguono in fine cinque pagine con ricette per colori ad olio (cinerino, verde, giallo scuro, rosso), tinte a olio, stucco a olio, colla di pesce per attaccare cristalli. Chi ha compilato la prima parte avvisa che il tariffario si basa su quello redatto da Jean-Nicolas Jadot (1710-1761), architetto di fiducia di Francesco Stefano di Lorena (1708-1765), che eresse per il suo ingresso a Firenze (avendo egli ottenuto la corona del Granducato di Toscana dopo la scomparsa dell’ultimo dei Medici) l’Arco di Trionfo che oggi si trova in Piazza della Libertà (1737).

 

Manuscript on paper containing the tariffs of the labour and materials used in the architectural field in Florence in the 18th century (stonemasons, carpenters, painters, gilders, glaziers, chimney-sweepers ...). Includes prices of tailors (1762), suitcase makers (1784), bricklayers (1785), as well as recipes for oil paints and stucco. Pricelist based on the one established by  Jean-Nicolas Jadot, architect of Francesco Stefano di Lorena, Grand-Duke of Tuscany from 1737. Detailed description and additional images upon request.