Arcade | Books, Silver, Porcelain and Majolica, Coins

16  -  17 DECEMBER 2019
Auction, 0323
57

TRISSINO, Gian Giorgio. La Italia liberata da Gotthi. In Roma, per Valerio e Luigi Dorici a petizione di Antonio Macro Vincentino, 1547. [RILEGATO CON:] TRISSINO, Giorgio. Il decimo [-vigesimosetimo] libro de La Italia liberata da Gotthi. Del Trissino. (Stampata in Venezia per Tolomeo Ianiculo da Bressa, 1548).

Estimate
350 / 500
Price realized:  Registration

TRISSINO, Gian Giorgio. La Italia liberata da Gotthi. In Roma, per Valerio e Luigi Dorici a petizione di Antonio Macro Vincentino, 1547. [RILEGATO CON:] TRISSINO, Giorgio. Il decimo [-vigesimosetimo] libro de La Italia liberata da Gotthi. Del Trissino. (Stampata in Venezia per Tolomeo Ianiculo da Bressa, 1548).

In 8vo piccolo (145 x 93 mm) in 3 parti. Prima parte (libri I-IX): [viii] 175 [1] carte, di cui l’ultima bianca, e [1] tavola xilografica rilegata tra O8 e P1 (“Castrametazione del campo di Belisario”). Seconda parte (libri X-XVIII): [2] 181 [3] carte, di cui la penultima bianca e l’ultima con grande marca tipografica del Gianicolo al verso. Fascicolo [chi]4 rilegato all’inizio e privo di due carte contenenti la mappa di Roma. Terza parte: 184 [4] carte, di cui zzz8 con grande marca tipografica del Gianicolo al verso, e ultima carta bianca. Frontespizio architettonico a forma di tempio corinzio alla prima parte, testo in corsivo. Ex libris moderno. Piena pelle posteriore con decorazioni in oro e a secco ai piatti e al dorso, tagli azzurri. Assente la mappa di Roma, frontespizio un po’ ingiallito, pallidissime fioriture occasionali, dorso sbiadito e altre tracce del tempo alla legatura.

                     PRIMA EDIZIONE, ESEMPLARE NON CENSURATO, di questo poema epico cui l’autore si dedicò per quasi vent’anni anni. Il presente esemplare non reca le censure e soppressioni di testo effettuate in sede di stampa che descrive B. Gamba: “Nel libro XVI [della seconda parte] furono tolti via tre versi (“Ancor sapea, … mondo”), posti a carte 127 verso, dopo la linea 16; e più 30 versi posti a carte 131 verso, dopo la linea 7: ma vi sono esemplari interi, e quindi molto più rari. I mutilati si riconoscono a prima vista, restandovi bianca la facciata verso della carta 140. I versi tolti via sono invettive contro il Clero e la Corte di Roma.” “E’ pregiatissima questa edizione, in cui pure si usarono i nuovi caratteri dal Trissino inventati”. (Gamba, Serie di testi di lingua italiana, Venezia, 1839, nr. 1713).

 

FIRST EDITION, UNCENSORED COPY, of this epic poem to which the author dedicated himself for almost twenty years. Lacks the map of Rome. Detailed description and additional images upon request.