Arcade | Books, Silver, Porcelain and Majolica, Coins

16  -  17 DECEMBER 2019
Auction, 0323
53

(Poesia toscana) Sonetti e canzoni di diuersi antichi autori toscani in dieci libri raccolte. Di Dante Alighieri libri quattro. Di m. Cino da Pistoia libro uno. Di Guido Caualcanti libro uno. Di Dante da Maiano libro uno. Di fra Guittone d’Arezzo libro uno. Di diuerse canzoni e sonetti senza nome d'autore libro uno. (Impresso in Firenze per li heredi di Philippo di Giunta, 1527).

Estimate
1.000 / 1.500
Price realized:  Registration

(Poesia toscana) Sonetti e canzoni di diuersi antichi autori toscani in dieci libri raccolte. Di Dante Alighieri libri quattro. Di m. Cino da Pistoia libro uno. Di Guido Caualcanti libro uno. Di Dante da Maiano libro uno. Di fra Guittone d’Arezzo libro uno. Di diuerse canzoni e sonetti senza nome d'autore libro uno. (Impresso in Firenze per li heredi di Philippo di Giunta, 1527).

In 8vo piccolo (155 x 89 mm). [4] 148 carte. Marca tipografica al frontespizio e in fine. Testo in corsivo. Pergamena rigida settecentesca con titolo manoscritto al dorso, tagli spruzzati di rosso. Frontespizio ingiallito, con nota di possesso di Mario Caboga (in parte abrasa) e timbro nobiliare, qualche occasionale macchietta marginale, ma nel complesso copia molto buona.

                     “CELEBRE EDIZIONE, curata da Bardo Segni e basata su vari testimoni manoscritti in parte perduti, che rappresenta un vero e proprio monumento all’antica tradizione lirica toscana e che raccoglie per la prima volta nella sua interezza il canzoniere dantesco. Il volume si apre con una lettera prefatoria di Bernardo Giunti ai giovani amatori de le toscane rime. Divisa in undici libri (non dieci come erroneamente indicato nel titolo), la raccolta contiene quasi trecento componimenti (raggruppati per genere metrico), per lo più di autori toscani o di scuola toscana, sebbene siano inclusi anche poeti della scuola siciliana (Giacomo da Lentini, Pier delle Vigne, ecc.) e i bolognesi Guido Guinizzelli ed Onesto. I primi quattro libri sono dedicati a Dante, cui fanno seguito Cino da Pistoia, Guido Cavalcanti, Dante da Majano, Guittone d’Arezzo, Franceschino degli Albizzi, Lapo Gianni, Fazio degli Uberti e molti altri. In fine sono riportate le varianti testuali ritenute più significative.” (F. Govi, I classici che hanno fatto l’Italia, Milano, Regnani, 2010, n. 63). Mario Caboga (1505-1582), “sacerdote e uomo di legge, fu fondatore della cattedra di diritto criminale all’Università di Padova. Protonotario apostolico di papa Gregorio XIII nonché suo cappellano domestico, venne in seguito creato conte palatino.” (Wikipedia)

 

FAMOUS EDITION that represents a true monument to the ancient Tuscan lyric tradition and which brings together for the first time in its entirety Dante’s Canzoniere. This copy belonged to Mario Caboga (1505-1582), founder of the chair of criminal law at the University of Padua and apostolic protonotary of Pope Gregory XIII. Detailed description and additional images upon request.