Books, manuscripts and autographs

20 JUNE 2017
Auction, 0215
117

(Illustrati 800 – Satira – Periodici) La Caricature provisoire – La Caricature, revue morale, judiciaire, littéraire, artistique, fashionable et scénique. 1838-1840.

Estimate
4.000 / 6.000

(Illustrati 800 – Satira – Periodici) La Caricature provisoire – La Caricature, revue morale, judiciaire, littéraire, artistique, fashionable et scénique. 1838-1840.

4 volumi in 4to (370 x 256 mm) che raccolgono 2 annate in 114 fascicoli illustrati da oltre cento tavole litografiche, alcune delle quali ripiegate e a colori, e da centinaia di vignette xilografiche nel testo. Cartonato marmorizzato coevo con tassello manoscritto al dorso. Pallide fioriture occasionali, timbro postale con indicazione “5 c Seine Timbre Royal” alla prima pagina di ogni fascicolo, ma per il resto esemplare molto buono.

Celebre periodico di satira politica e vita quotidiana francese, magnificamente illustrato da straordinarie tavole realizzate dai più grandi artisti della litografia dell’epoca, tra cui Daumier, Grandville, e Gavarni. L’opera include anche centinaia di vignette xilografiche ed importanti contributi letterari. Fondata a Parigi nel 1830, la rivista, fortemente provocatoria e smaccatamente ostile a Luigi Filippo di Francia, procurò un anno di prigione al suo primo direttore Charles Philipon e venne sospesa dalla censura nel 1835. Riprese nel 1838 con il titolo La Caricature Provisoire, poi mutato in La Caricature morale judiciaire, littéraire, artistique, fashionable et scénique a partire dal numero 36 del 7 luglio 1839, la cui testata venne disegnata da Grandville. Si offrono qui le prime due annate della rinata rivista, ovvero dal n. 1 del primo novembre 1838 al n. 61 del 29 dicembre 1839, e dal n. 1 del 5 gennaio 1840 al n. 55 (ovvero 52) del 27 dicembre 1840. Honoré Daumier (1808-1879), magistrale interprete satirico della politica e società francese dell’Ottocento, e prolifico collaboratore della Caricature, è qui presente con serie dedicate ai cinque sensi (“Cinq sens”), alla pesca (“La Pêche”), ai tipi parigini (“Types Parisiens”), ecc. Splendida, meno caricaturale e più realistica, la serie della “Physionomie de Paris” di Charles-Joseph Traviès.

(4 volumi)