Collectible coins and medals. From the Middle Ages to the 20th century.

1 JUNE 2017
Auction, 0212
125

CINQUE MONETE GRANDUCALI

Estimate
700 / 1.000
Price realized  Registration

CINQUE MONETE GRANDUCALI

FERDINANDO III DI LORENA (1790-1801), DOPPIO PAOLO (1791)

Ag D/ FERDINAND III D G P R H ET B A Testa a d. nuda coi capelli lunghi fluenti. Sotto segno dell’incisore e dello zecchiere. R/ LEX TVA VERITAS Stemma ovale coronato e partito di Lorena, Austria e Toscana circondato dal collare del Toson d’oro sovrapposto alla croce di S. Stefano e sormontato da corona imperiale. Esergo 17 91. Luigi Siries incisore dei conii (lettere L S in nesso). Francesco Grobert zecchiere (unicorno). M.I.R. 407; Gal. VI Raro. q. FDC

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), DIECI QUATTRINI (1826)

Mi gr. D/ LEOP II A D A GRAND DI TOSC Stemma rotondo partito e coronato, sovrapposto alla croce di S. Stefano. Esergo segno dell’incisore e dello zecchiere. R/ Su tre righe 10 QUATTRINI 1826. Giuseppe Nideröst incisore dei conii (N). Cosimo Ridolfi zecchiere (monti araldici). M.I.R. 460/1; Gal. XVIII, 1; Pag. 163 FDC

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), CINQUE QUATTRINI (1826)

Mi gr. D/ LEOP II A D A GRAND DI TOSC Stemma sannitico partito e coronato. Esergo segno dell’incisore e dello zecchiere. R/ Su tre righe 5 QUATTRINI 1826. Giuseppe Nideröst incisore dei conii (N). Cosimo Ridolfi zecchiere (monti araldici). M.I.R. 463/1; Gal. XXI, 1; Pag. 171 Molto raro. FDC

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEZZO FIORINO (1827)

Ag D/ LEOP II A D A GRAND DI TOSC Stemma a cuore partito e coronato, sovrapposto alla croce di S. Stefano. Esergo segno dell’incisore e dello zecchiere. R/ Nel giro in altro QUATTRINI 50. Nel campo ½ FIORINO. Sotto 1827. Giuseppe Nideröst incisore dei conii (N). Cosimo Ridolfi zecchiere (monti araldici). M.I.R. 454; Gal. XII; Pag. 141 Molto raro. FDC

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), FIORINO (1826)

Ag D/ LEOPOLDO II A D A GRANDUCA DI TOSCANA Testa nuda giovanile a d. Sotto l’incollatura segno dell’incisore e dello zecchiere. R/ QUATTRINI CENTO 1826 Giglio di Firenze fiorito. Esergo FIORINO. Pietro Cinganelli incisore dei conii (P.C.). Cosimo Ridolfi zecchiere (monti araldici). M.I.R. 452/1; Gal. X, 1/2; Pag. 127 SPL

(5)