UNO STRAORDINARIO TESORO NASCOSTO DENTRO UN GIARDINO CHIUSO DA QUATTRO MURA DI CINTA

Quattro muri di cinta che escludono il mondo esterno dall’Eden dello Champagne: il Clos du Mesnil di Krug. Il nome clos deriva proprio da questo sua esclusività: all’inizio degli anni ’70, la maison Krug, guidata ormai dalla quinta generazione, decise di acquistare delle vigne a Mesnil-sur-Oger, il borgo più rinomato della Champagne. Con grande sorpresa scoprirono che all’interno dei terreni acquistati c’era un piccolo appezzamento di meno di 2 ettari chiuso da un muro di cinta edificato 300 anni prima. Questo dettaglio ha permesso che si formasse un microclima particolare all’interno, che rende lo champagne prodotto con le sue uve unico. Sempre millesimato, gli esperti lo definiscono tagliente nella sua freschezza acida, che lascia attoniti, come un “effetto cubetto di ghiaccio salato”. Senza dubbio la sfumatura più elevata e pura dello Chardonnay, e nella prossima asta di Vini Pregiati e da Collezione del 14 - 15 ottobre ne saranno presenti 4 esemplari, due del 1998, uno del 1989 e uno del 1985: che vinca il migliore.