IL PIATTO “ADDA” RITROVATO

Ultima apparizione in pubblico a Parigi nel dicembre del 1965, in occasione dell’asta al Palais Galliera, e poi il mistero fino a qualche settimana fa, quando il Dipartimento di Maioliche di Pandolfini ha “scovato” questo raro piatto, importante testimonianza di produzione maiolicara intorno al 1480, che sarà presentato nella prossima asta di Maioliche e porcellane prevista ad aprile.
Già appartenuto alla nota raccolta del collezionista parigino Ferdinand Adda e pubblicato nel 1959 dall’allora conservatore del Victoria and Albert Museum di Londra Bernard Rackham, il piatto raffigura nella sua parte centrale il mito di Diana e Atteone: la dea nuda ancora immersa nell’acqua, il cacciatore già parzialmente trasformato in cervo e inseguito dai propri cani.