Porcellane della Compagnia delle Indie Meraviglie cinesi per l'Europa

21 DICEMBRE 2022
Asta, 1189
3

VASO DA ZENZERO, CINA, DINASTIA MING, PERIODO WANLI 1600-1620

Stima
10.000 / 15.000
Aggiudicazione:  Registrazione

VASO DA ZENZERO, CINA, DINASTIA MING, PERIODO WANLI 1600-1620

in porcellana dipinta in monocromia blu. Sul fondo etichetta Antichità Oddone, Genova; alt. cm 20, diam. bocca cm 10,5

 

A POT FOR GINGER, CHINA, MING DYNASTY, WANLI PERIOD, 1600-1620

 

Vaso da zenzero di porcellana alta bianca e spessa, con forma caratterizzata da un corpo ovoidale diviso in otto lobi, che si innalza fino a un collo affusolato, anch’esso con orlo arrotondato smaltato di marrone. Il collo, breve, è decorato da un fitto motivo a spirale geometrica, mentre la spalla vede una doppia serie di elementi lanceolati, che si ripete in maniera meno fitta alla base. Il corpo è interessato da un decoro, raro, con sottili steli che raccordano gruppi di foglie che sostengono dei frutti globulari. Su un fianco tra i frutti si scorgono due toporagni dalla lunga coda, che sembrano muoversi tra i frutti. Secondo molti studiosi si tratterebbe di topi sulle viti, ma ci sembra che i frutti raffigurati possano essere interpretati come melagrane, frutti di buon auspicio per una lunga discendenza. Tale decoro è comunque considerato raro, presente con qualche variante nell’ornato anche in alcuni esemplari musealizzati. Tra questi uno formalmente nella collezione di Sigrid Ahlgren, acquistato tramite il Console generale di Pechino e Shanghai nel 1923, una giara databile tra il 1600 e il 1620, più prossima alla nostra, ma con collo con decoro differente in una collezione privata statunitense, oltre ad un vaso molto vicino la nostro conservata all’Ashmolean Museum di Oxford (Inv. EA1978.952)

 

Bibliografia di confronto

M. Treagear, Chinese Ceramics, Eastern Ceramics, Londra 1981, p. 25 n. 17;

J. McClure Mudge, Chinese export porcelaine in North America, New York 1986, p. 69 fig. 98