Porcellane della Compagnia delle Indie Meraviglie cinesi per l'Europa

21 DICEMBRE 2022
Asta, 1189
29

COPPIA DI PIATTI, CINA, DINASTIA QING, PERIODO QIANLONG, 1760 CIRCA

Stima
1.000 / 2.000

COPPIA DI PIATTI, CINA, DINASTIA QING, PERIODO QIANLONG, 1760 CIRCA

in porcellana policroma; Etichetta: G. Wannenes/ ANTICHITÀ/ MILANO/ VIA MANZONI; diam. cm 23

 

A PAIR OF PLATES, CHINA, QING DYNASTY, QIANLONG PERIOD, CIRCA 1760

 

I due piatti, di porcellana bianca sottile, dura e sonora, dal bordo mistilineo sagomato a riprodurre la punta dei petali del fiore di loto (he), simbolo di purezza, mostrano al centro un decoro a smalti opachi raffigurante alcuni elementi tipici della simbologia cinese: il tavolino che sorregge rami di peonia (affetto, amore, bellezza) unito a una roccia Taihu e al fungo Ling-Zhi, segno taoista di prontezza spirituale o dell’anima, in una cornice a riserve campite con sottili ornati color caffè. In questi due esemplari sono eseguiti alcuni dei decori più delicati della famiglia rosa, qui con smalti acquarellati che ricordano alcuni dei reperti più raffinati giunti in occidente. La forma del piatto è ancora legata al gusto naturalistico che permane dalla cultura Ming e si manifesterà poi in alcune teiere o tazze di forma quasi scultorea, molto apprezzate sul mercato occidentale.