ARCHEOLOGIA

29 MARZO 2023
Asta, 1182
108

Oinochoe e kantharos

Stima
800 / 1.000

Oinochoe e kantharos

Bucchero

H. 25 cm, diam. 13 cm; h. 5 cm, diam. 9,5 cm

Produzione etrusca, VI secolo a.C.

 

Oinochoe con orlo trilobato, collo cilindrico distinto da un cordone rilevato all'inserzione nel corpo ovoide e ansa a nastro verticale leggermente sormontante; la decorazione, realizzata a incisione, consta di una banda campita da incisioni verticali.

Kantharos con tazza svasata, piede a tromba e anse a nastro sormontanti impostate verticalmente sull'orlo e sulla carena; quest'ultima appare decorata da intagli a punta di diamante. Oinochoe e kantharos sono entrambi vasi per le libagioni, legati al mondo del simposio e connessi alla distribuzione e al consumo del vino secondo le regole stabilite da Dioniso; appaiati costituiscono un perfetto set da simposio. Rasmussen 1979, tipo 3e.