ARCHEOLOGIA

29 MARZO 2023
Asta, 1182
200

Oinochoe

Stima
1.200 / 2.000

Oinochoe

H. 27,3 cm

Produzione apula, fine IV secolo a.C.

 

Orlo trilobato, collo troncoconico, corpo ovoidale allungato e piede ad anello; ansa verticale con un ingrossamento in corrispondenza dell'inserzione sull'orlo. La decorazione, sovraddipinta su fondo nero, consiste in un grande tralcio di vite con viticci, grappoli d'uva e pampini posti su due graticci opachi in colore rosso. La spalla è ornata da teorie di punti e di elementi in paonazzo e bianco/giallo e da una fila di linguette. Nei due spazi definiti dai tralicci sono poste due lunghe bende in vernice sovraddipinta di colore bianco/giallo. Elemento distintivo è la strutturazione della partizione decorativa con tralicci a delimitare lo spazio per i due nastri; questo dettaglio in particolare trova stringenti affinità con una oinochoe nello stile di Gnathia ora conservata al Museo Nazionale Archeologico di Napoli (inv. 80868).

Bibliografia: CVA Napoli III, p. 13 tav. 65,2; BAPD 9003964.