DIPINTI ANTICHI

21 DICEMBRE 2022
Asta, 1170

Agostino Beltrano

(Napoli, 1607 – 1665)

EPISODIO DI STORIA ANTICA

olio su tela, cm 98x125

 

AN EPISODE OF ANCIENT HISTORY

oil on canvas, cm 98x125

 

Referenze fotografiche

Fototeca Federico Zeri, scheda 45368

 

Bibliografia

G. Sestieri–B. Daprà, Domenico Gargiulo detto Micco Spadaro paesaggista e cronista napoletano, Milano – Roma 1994, p. 10, ill; A. della Ragione, Agostino Beltrano, uno stanzionesco falconiano, Napoli 2010, p. 18 e fig. 38 a p. 49.

 

Attribuito ad Agostino Beltrano da Ferdinando Bologna in una comunicazione privata alla proprietà, il dipinto fu catalogato da Federico Zeri come opera di Micco Spadaro; questa attribuzione fu riferita da Sestieri e Daprà che pur illustrandolo con quella didascalia, se pure in forma dubitativa, preferivano invece ricondurre l’opera al Beltrano, sottolineandone lo stretto rapporto con Aniello Falcone e, per l’appunto, con lo stesso Micco. Proposta sostanzialmente confermata da Achille della Ragione che ha incluso la tela nel suo catalogo di Agostino Beltrano.

Se sulla paternità dell’opera l’accordo tra gli studiosi sembra ora raggiunto, il soggetto ne resta ancora misterioso: “trionfo romano” per Giuliano Briganti (opinione espressa in forma privata) o “episodio della storia di Sinorige” (da Plutarco, Trattato delle virtù delle donne), secondo Federico Zeri nella già citata scheda d’archivio.

Palesemente ispirato all’antichità classica, il soggetto rimanda in ogni caso all’importante, e a Napoli relativamente inusuale, revival della storia antica che nella seconda metà degli anni Trenta ha la sua massima espressione nel ciclo di storie romane commissionate dal Vicerè spagnolo, il conte di Monterrey, per il palazzo del Buen Retiro a un gruppo di artisti tra Roma e Napoli, tra cui per l’appunto Aniello Falcone e Micco Spadaro.