OROLOGI DA POLSO E DA TASCA

1 DICEMBRE 2022
Asta, 1168
441

OMEGA SPEEDMASTER PROFESSIONAL "ED WHITE" REF. ST 105.003-65 ANNO 1966

Stima
12.000 / 18.000

OMEGA SPEEDMASTER PROFESSIONAL "ED WHITE" REF. ST 105.003-65 ANNO 1966

cassa in acciaio, fondello a vite con logo Speedmaster e coperchio antipolvere, tasti a pompa, corona marcata, ghiera con inserto nero e scala tachimetrica, quadrante nero, grafica bianca, contatore dei secondi a ore nove, contatore dei minuti a ore tre, contatore delle ore alle sei, movimento a carica manuale cal 321 n. 24002811, bracciale a maglie ripiegate e finali elastiche in acciaio, lungh. interna cm 20, chiusura a scatoletta in acciaio marcata Omega, vetro plastica. Diam. mm 40.

Corredato di estratto di archivio.

 

OMEGA SPEEDMASTER PROFESSIONAL "ED WHITE" REF. ST 105.003-65 STAINLESS STEEL WRISTWATCH, 1966

 

 

L'Omega Speedmaster è un segnatempo sportivo da polso a carica manuale, prodotto a partire dal 1957 dalla maison svizzera Omega. La referenza 105.003 viene comunemente indicata come “pre-Moon”, ovvero il modello precedente al primo orologio sbarcato sulla Luna. Deve il suo nome all'astronauta americano Ed White, primo ad aver svolto un’attività extraveicolare nello spazio, il 3 giugno 1965 nel corso della missione Gemini 4. In quella circostanza l'Omega Speedmaster ref. 105.003 accompagnò Ed White nello spazio. La NASA aveva dichiarato la sua idoneità per le missioni con equipaggio e prima di certificare lo Speedmaster, aveva testato molti orologi sottoponendoli a test specifici per decretare quale fosse il più adatto per poter viaggiare nello spazio.

Questo raro esemplare, come riportato nell'estratto degli archivi Omega, è stato acquistato il 15 settembre del 1966 presso il Comando della Sesta Flotta U.S.A.

 

The Omega Speedmaster is a hand-wound wristwatch made in 1957 by Omega. The reference 105.003 is commonly referred to as "pre-Moon", the model preceding the first watch landed on the Moon. It owes its name to the American astronaut Ed White, the first to have carried out an extravehicular activity in space, on June 3, 1965 during the mission Gemini 4. In that circumstance the Omega Speedmaster ref. 105,003 accompanied Ed White into space. NASA had declared its suitability for manned missions, and before certifying the Speedmaster, it had tested many clocks under specific tests to determine which was the most suitable for traveling in space.

This rare specimen, as reported in the extract from the Omega archives, was purchased on September 15, 1966 at the Sixth Fleet Command U.S.A.