ASTA A TEMPO | LIBRI, MANOSCRITTI E AUTOGRAFI

25 GIUGNO  -  4 LUGLIO 2022
Asta a tempo, 1138
6

(Savoia) Vittorio Amedeo II di Savoia (1666-1732) investe Giuseppe Francesco Grosso dei feudi di Chiano e di Brusolo, 1662-1680.

Stima
300 / 400
Asta conclusa
Il lotto e' stato aggiudicato a un valore di: 375 €  c.i.

(Savoia) Vittorio Amedeo II di Savoia (1666-1732) investe Giuseppe Francesco Grosso dei feudi di Chiano e di Brusolo, 1662-1680.

 

Manoscritto pergamenaceo (322 x 210 mm), di [4] carte in elegante grafia in italiano, intestazione dorata a Vittorio Amedeo di Savoia e grande lettera dorata, conservato entro foglio di pergamena più spesso con stemma coronato con aquila al piatto anteriore. Scrittura datata 2 maggio 1682, con la quale Giuseppe Francesco Grosso viene investito del Feudo di Chiano. Sigillo in ceralacca (non leggibile), in scatola di metallo decorato (diametro ca. 8 cm)

 

Grande pergamena manoscritta in italiano (ca. 707 x 500 mm), grande intestazione a Vittorio Amedeo II, datata in calce 6 marzo 1690, con la quale Giuseppe Francesco Grosso viene investito del Feudo di Brusolo. Sigillo in ceralacca (rotto) in scatola di metallo decorato (diametro ca. 8 cm).

 

One manuscript on vellum in Italian in which Vittorio Amedeo II of Savoy invests Giuseppe Francesco Grosso of the fief of Chiano, and a large parchment in which the Savoy invests the same person of the fief of Brusolo, 1662-1680.

 

(Un manoscritto e una pergamena)