BIANCO, BLU E OLTRE. PORCELLANE E MAIOLICHE GINORI DEL SETTECENTO

20 OTTOBRE 2021
Asta, 1104
131

TAZZINA, DOCCIA, MANIFATTURA GINORI, 1750

Stima
700 / 1.000
Aggiudicazione:  Registrazione

TAZZINA, DOCCIA, MANIFATTURA GINORI, 1750

in porcellana, corpo a campana privo di ansa, da inserire tra i prodotti che potremmo definire sperimentali. La tazzina infatti, che porta a rilievo il decoro a fiori di pruno, vede gli stessi dipinti a "terzo fuoco” con colore bruno e tocchi di rosso e oro, mentre una piccola pagoda e un airone su foglie larghe completano il decoro. Una tazzina di questa tipologia è conservata nel Museo della Manifattura a Sesto Fiorentino, a testimoniare questa tecnica sperimentale, caratterizzata dalla caduta del colore dopo la cottura, problema piuttosto grave riscontrato nel primo periodo. Un’altra tazzina analoga è conservata in collezione privata a Firenze, mentre una bella teiera con tocchi di colore rosso e oro fa da campione unico per freschezza di questa tipologia di decoro: alt. cm 7,8

 

A GINORI CUP, DOCCIA, 1750

 

Bibliografia di confronto

L. Casprini Gentile, D. Bemporad (a cura di), Il gusto esotico nella manifattura di Doccia, Firenze 2008, p. 26;

A. Biancalana, Porcellane e maioliche a Doccia. La fabbrica dei Marchesi Ginori. I primi cento anni, Firenze 2009, p. 160