IMPORTANTI MAIOLICHE RINASCIMENTALI

20 OTTOBRE 2021
Asta, 1099
38

PRESEPE, FAENZA, PRIMA METÀ SECOLO XVI

Stima
6.000 / 8.000
Aggiudicazione:  Registrazione

PRESEPE, FAENZA, PRIMA METÀ SECOLO XVI

in maiolica modellata e dipinta in policroma, cm 24x24,5x15

 

A NATIVITY SCENE, FAENZA, FIRST HALF 16TH CENTURY

 

Bibliografia di confronto

C. Ravanelli Guidotti (a cura di), La grazia dell'arte. Collezione Grimaldi Fava. Maioliche, Milano 2019, pp. 72-75 n. 7

 

Il presepe si caratterizza per la forma a tempietto costituita da una porzione di vaso tagliata e sormontata da una presa a bottone, che racchiude i personaggi: al centro la Madonna in adorazione del Bambino, alla sua sinistra san Giuseppe accanto al bue e all’asinello racchiusi in un recinto con una piccola pecorella davanti, alla destra un angelo, un pastore seduto su una botte e due pecorelle. L’interno del vaso dipinto a stelle simula la volta celeste, mentre all’esterno è dipinto un paesaggio centrato da un alberello con due leprotti ai lati e due casolari con sfondo di montagne.

Gli elementi figurativi trovano riscontro nella produzione di piccola statuaria rinascimentale tipica della città di Faenza. A tal proposito un interessante confronto può essere fatto con una piccola plastica analoga, ma provvista di ampolla porta inchiostro, conservata nella Collezione Grimaldi Fava, alla quale possiamo aggiungere il piccolo presepe presentato in questa stessa sede (lotto 37), che insieme vanno a formare un piccolo corpus di opere realizzate da un anonimo autore specializzato in questo genere di manufatto.