ARCHEOLOGIA

9 FEBBRAIO 2022
Asta, 1098
106

PANNEGGIO DI AFRODITE

Stima
1.000 / 1.500
Aggiudicazione:  Registrazione

PANNEGGIO DI AFRODITE

MONDO ROMANO, I-II SECOLO d.C.

 

Frammento di supporto di statua in marmo bianco a grandi cristalli. Consiste in un elaborato panneggio con numerose pieghe appoggiato su di un vaso biansato posto sopra il plinto della statua. H. max. 59 cm.

La specifica forma di questo frammento consente di attribuirlo a una replica o variante della celebre Afrodite Cnidia, opera di Prassitele ampiamente diffusa nell’antichità: C. M. Havelock, The Aphrodite of Knidos and Her Successors, Michigan 1995. Nella scultura di Prassitele la dea nuda appoggiava il mantello su di una hydria o loutrophoros alla sua sinistra; il frammento qui proposto conserva appunto il mantello e il vaso della dea. Fra i confronti possiamo ricordare due frammenti in cui si conserva la stessa parte: un esemplare a Trieste, al Museo Archeologico J.J. Winckelmann (inv. 3142: M. Verzar Bass, Il teatro romano di Trieste, Roma 1991, p. 94 S 8) e uno al Museo Civico di Rieti (inv. 146: A.M. Reggiani, Rieti. Museo Civico, Roma 1981, p. 32, n. 38, tavv.XV-XVI).

 

Provenienza

Collezione privata