ARCADE | Dipinti dal XV al XX secolo

5 OTTOBRE 2021
Asta, 1077

Silvio Allason

(Torino 1843 - 1912)

LA PIATTAFORMA DI RIMINI

olio su tela applicata su tela, cm 21x29,5

firmato in basso a sinistra, datato "Rimini 884" in basso a destra

 

THE "PIATTAFORMA", RIMINI

oil on canvas laid down on canvas, 21x29.5 cm

signed lower left, dated "Rimini 884" lower right

 

L'opera che qui presentiamo dell’artista torinese Silvio Allason fu dipinta nel 1884, nel pieno di quel periodo affascinante denominato Belle Époque, che ci tramanda un pezzo di storia di Rimini. Nella città romagnola nel luglio 1873 si inaugurava il “grandioso Stabilimento Balneare, incontestabilmente il primo di tutta Italia”. Esso era composto da tre principali strutture: il Kursaal, la Piattaforma, e la Capanna Svizzera. Con l’inaugurazione di tale stabilimento Rimini diventava la prima stazione balneare d'Italia.

Il dipinto raffigura una magnifica e suggestiva immagine dalla Pagoda alla Cinese, una struttura posizionata per ombreggiare l’area della piattaforma di Rimini, luogo centrale della balneazione vera e propria. Sulla piattaforma, oltre alla Pagoda, vi erano i camerini per cambiarsi, rigorosamente divisi: a destra quelli delle donne, a sinistra quelli degli uomini. Dai camerini si scendeva poi in acqua attraverso delle scalette.

Nonostante Allason sia pittore piemontese e come tale più avvezzo ai mari della Liguria, egli frequentò però anche il mare Adriatico e Rimini in particolare. A conferma delle sue frequentazioni riminesi, Allason presenta nella Mostra della Società Promotrice delle Belle Arti di Genova del 1891 due tele dal titolo I bagni municipali di Rimini (forse proprio quella in esame) e La via Flaminia di Rimini.

«RTF to HTML .Net»