Dipinti Antichi

8 GIUGNO 2021
Asta, 1057
61

Sebastiano Conca

Stima
12.000 / 18.000

Sebastiano Conca

(Gaeta, 1680 – 1764)

DAVID

SALOMONE

coppia di dipinti a olio su tela, cm 70,6x55,5

(2)

 

DAVID

SOLOMON

oil on canvas, cm 70,6x55,5, a pair

(2)

 

Esposizioni

Sebastiano Conca (1680-1764). Gaeta, Palazzo De Vio, Luglio – Ottobre 1981, nn. 114 a-b

 

Bibliografia

G. Sestieri, in Sebastiano Cona (1680-1764). Catalogo della mostra, Gaeta 1981, pp. 312.13, nn. 114 a-b

 

Apparsi in pubblico in occasione dell’esposizione monografica dedicata all’artista nel 1981, i dipinti qui offerti si iscrivono in una fase piuttosto avanzata della sua attività, forse rielaborando invenzioni più antiche. L’ipotesi è suggerita dall’esistenza di altre versioni, quasi sovrapponibili nella composizione e, ovviamente, nell’iconografia, ma inferiori per dimensioni e soprattutto più contrastate nel partito luminoso, passate sul mercato internazionale fra il 2007 e il 2016.

Nel presentare la nostra coppia nel catalogo di Gaeta Giancarlo Sestieri ipotizzava che fosse stata eseguita su richiesta specifica di un committente ancora non rintracciato nelle fonti inventariali. Sebbene non siano emersi altri dati, vale la pena ricordare la presenza di questi soggetti su “tela da testa” descritti senza attribuzione nell’inventario del cardinale Tommaso Ruffo (1753) come provenienti dalla collezione del cardinale Ottoboni, uno dei principali committenti di Sebastiano Conca, e certamente il più importante tra quelli romani.