Dipinti del XIX secolo

8 GIUGNO 2021
Asta, 1055
139

Carlo Bonomi

Stima
5.000 / 8.000
Aggiudicazione:  Registrazione

Carlo Bonomi

(Milano 1880 - 1961)

ECCE MATER

pietra, cm 67x55x50, su base in pietra, cm 140x61x43

 

ECCE MATER

stone, 67x55x50 cm, on a stone base, 140x61x43 cm

 

Nato a Turbigo, comune della città metropolitana di Milano, nel 1880, Carlo Bonomi fu pittore, scultore e architetto. Formatosi all’Accademia di Brera dal 1898 al 1904, si recò per studio a Roma e a Monaco, dove conosce l’opera di Franz von Stuck. A Milano condivise uno studio con Carlo Carrà, Giannino Castiglioni e Latino Barilli. Nel 1915 cominciò a lavorare alla sua opera più amata e conosciuta, la Madre, scultura in bronzo completata solo nel 1923 e di cui lo scultore approntò nel corso della propria vita varie versioni. La seconda di queste fu esposta alla prima mostra del Novecento Italiano alla Permanente di Milano, voluta da Margherita Sarfatti nel 1926, dove venne premiata e, dopo essere esposta a Dresda, acquistata dal governo tedesco per essere collocata nel Palazzo dei Ministeri a Berlino. Altre versioni si trovano nel cimitero monumentale di Gallarate e nel cimitero di Turbigo. A Milano espose ancora nel 1928 con Contadina e nel 1932, anno in cui vinse la medaglia d’oro per l’opera Giovane madre. Opere di sua mano si conservano nella Galleria d’Arte Moderna di Novara e nella Pinacoteca di Brera. Morì nel 1961 nella sua città natale, dove la sua casa è stata trasformata in museo-gipsoteca.

La scultura che presentiamo in questa vendita tratta il tema più caro allo scultore, quello della maternità, che è qui risolto con composta dolcezza.