LIBRI, MANOSCRITTI E AUTOGRAFI

15 APRILE 2021
Asta, 1042
547

(Illustrati 500) Maximilian I - Treitzsaurwein, Marx. Der Weisz Kunig. Eine Erzehlung von den Thaten Kaiser Maximilian des Ersten. Wien, Auf Kosten Joseph Kurzbock, 1775.

Stima
3.000 / 4.000

(Illustrati 500) Maximilian I - Treitzsaurwein, Marx. Der Weisz Kunig. Eine Erzehlung von den Thaten Kaiser Maximilian des Ersten. Wien, Auf Kosten Joseph Kurzbock, 1775.

In folio (348 x 230 mm). [xvi] 307 [3] pp. e 237 tavole xilografiche. Piccole vignette xilografiche al frontespizio e nel testo, che è in gotico. Vitellino moderno che tuttavia conserva i piatti presumibilmente originali, riquadrati da cornice dorata e filetti a secco con fregi dorati agli angoli e con armi entro ghirlanda al centro, dorso a nervi con titoli e fregio dorato agli scomparti, tagli dorati. Ex libris del Barone Landau con n. 64305. Tavole ingiallite e talora pallidamente fiorite o arrossate, per il resto buona copia con la maggior parte delle xilografie in fresca impressione.

                     PRIMA EDIZIONE DI QUESTO STRAORDINARIO ROMANZO CAVALLERESCO ILLUSTRATO, dedicato alle attività e alle imprese di Massimiliano I d’Asburgo (1459-1519), imperatore del Sacro Romano Impero dal 1493 alla morte. Der Weisskunig, “Il Re Bianco”, è in realtà una biografia di Massimiliano I scritta in tedesco dal suo segretario Marx Treitzsauerwein (ma con alcune parti dettate dallo stesso imperatore), composta tra il 1505 e il 1516. Dopo la morte di Massimiliano nel 1519, suo nipote Ferdinando commissionò a Treitzsauerwein il completamento del libro, che tuttavia rimase incompiuto a causa della morte del segretario nel 1527 e non fu pubblicata fino al 1775. Secondo H.G. Koenigsberger, professore al King’s College di Londra, il libro combina “lo stile e il modo della leggenda arturiana con l’autobiografia romanticizzata”. Il libro è diviso in tre parti: la prima copre la vita del padre di Massimiliano; la seconda parte inizia con la nascita di Massimiliano nel 1459 e termina con il suo matrimonio con Maria di Borgogna nel 1477; e la terza parte è un resoconto della vita di Massimiliano fino al 1513. Le 237 tavole xilografiche, realizzate ad Augusta tra il 1514 e il 1516, i cui principali autori furono i pittori Hans Burgkmair e Leonhard Beck, costituiscono uno straordinario apparato iconografico che illustra nel dettaglio scene con i protagonisti nei loro sfarzosi costumi, in interni ed esterni, a tavola e in guerra (molte le scene di battaglia), in laboratori artigianali e a corte, ecc. E’ praticamente una “graphic novel” ante litteram.

 

Fairfax Murray, Early German Books, 416. Bartsch illustrato vol. 7, parte II, 1.251.

 

FIRST EDITION of this extraordinarily illustrated chivalric novel dedicated to the activities and achievements of Maximilian I of Habsburg (1459-1519), Holy Roman Emperor from 1493 to his death. Der Weisskunig, “The White King”, is actually a biography of Maximilian I written in German by his secretary Marx Treitzsauerwein (but with some parts dictated by the emperor himself), composed between 1505 and 1516 but not published until 1775. According to H.G. Koenigsberger, a professor at King’s College London, the book combines “the style and manner of the Arthurian legend with romanticized autobiography”. Its 237 woodcut plates, made in Augusta between 1514 and 1516, whose main authors were the painters Hans Burgkmair and Leonhard Beck, constitute an extraordinary iconographic apparatus that illustrates in detail scenes with the protagonists in their sumptuous costumes, indoors and out, at the table and in war (many battle scenes), in artisan workshops and at court. A “graphic novel” ante litteram. Detailed description and additional images upon request.