LIBRI, MANOSCRITTI E AUTOGRAFI

15 APRILE 2021
Asta, 1042
557

(Caccia - Illustrati 700) SGRILLI Vincenzo. Della naturale e civil libertà della caccia in genere dell'assoluta proibizione di essa agl’ecclesiastici e specialmente regolari. Venezia, 1769.

Stima
400 / 600
Aggiudicazione:  Registrazione

(Caccia - Illustrati 700) SGRILLI Vincenzo. Della naturale e civil libertà della caccia in genere dell'assoluta proibizione di essa agl’ecclesiastici e specialmente regolari. Venezia, 1769.

In 4to (245 x 171 mm). vi 86 pp. Assente come d’uso la carta a4, bianca. Ampia vignetta calcografica al frontespizio, testatina calcografica con caccia alla lepre, iniziali e fregi xilografici. Cartonato decorato coevo un po’ sciupato al dorso. Carte un po’ ingiallite.

RARA PRIMA EDIZIONE di quest’opera giuridica sulla caccia, che spiega i particolari motivi per cui dovrebbe essere vietata agli ecclesiastici, citando numerose fonti storiche. L’editore indica nella prefazione che il suo libro è la riproduzione di un manoscritto ch’egli ritiene sia opera di Vincenzo Sgrilli, dottore in Firenze, tuttavia l’opera è anonima e senza indicazione dello stampatore a causa degli attacchi al clero in essa contenuti. Si tratta infatti di una denuncia circostanziata dell’abuso compiuto dai Padri Agostiniani del convento di S. Margherita di Montecatini. La bella vignetta calcografica al frontespizio rappresenta il Papa mentre scomunica tre monaci armati di fucile e frecce e con gabbia e cane; accanto al Papa è ritratta la Chiesa, raffigurata come donna piangente, sovrastata dallo Spirito Santo. La raffinata testata calcografica rappresenta una scena di caccia alla lepre. Ceresoli 485: “Opera classica tra quelle giuridiche sulla caccia.”

 

RARE FIRST EDITION of this legal work on hunting, which explains the particular reasons why it should be forbidden to clergymen, citing numerous historical sources. Detailed description and additional images upon request.