ARCHEOLOGIA

23 FEBBRAIO 2021  
GRANDE HOLMOS CON OLLA
66

GRANDE HOLMOS CON OLLA

ETRURIA, VII-VI SECOLO a.C.

 

Grande sostegno in ceramica d’impasto rosso composto da tre elementi sovrapposti, quello superiore a profilo troncoconico con orlo appiattito, quello centrale globulare e quello inferiore a forma di campana con battente appiattito. Fori per lo sfiato di forma circolare compaiono sull’elemento superiore e mediano, mentre sull'elemento inferiore il passaggio dell'aria è garantito da tagli verticali marginati da fori circolari. Sul sostegno è posta un’olla d’impasto rosso, con corpo ovoidale molto compresso, orlo svasato e fondo piano. Diam. orlo 17,3 cm, h. 24 cm. Holmos diam. max. 35,6 cm., h. 59,8 cm. H. complessiva 77,7 cm.

La forma vascolare del sostegno è stata verosimilmente inventata in area veiente – G. Colonna, Parergon. A proposito del frammento geometrico dal Foro, in MEFRA 92, 1980, 591-605 – e si è poi diffusa in tutta l’Etruria meridionale. Prodotti analoghi in ceramica d’impasto in area vulcente (M.F. Colmayer, S. Rafanelli, Poggio Buco, in M. Celuzza (a cura di), Vulci e il suo territorio, Milano 2000, 72-73, n. 4.1), ma soprattutto falisca, da cui provengono alcuni esemplari con forti analogie, si veda per esempio il materiale al Museo Nazionale di Firenze dalla necropoli di Monte Tufello a Capena (Falisci: il popolo delle colline. Materiali falisci e capenati al museo archeologico nazionale di Firenze, Firenze 2015, pp. 96-97).

 

Provenienza

Collezione privata (prima della seconda guerra mondiale)

Collezione privata, Roma (anni ‘50)

Collezione privata

Stima
1.200 / 1.800
Aggiudicazione:  Registrazione

61 - 70  di 235 Lotti
62
1.400 / 1.800
63
500 / 700
64
600 / 900
65
500 / 700
66
1.200 / 1.800
67
800 / 1.200
68
500 / 700
69
500 / 700
70
1.200 / 1.800
71
2.300 / 2.800
61 - 70  di 235 Lotti

Top