DAL RINASCIMENTO AL PRIMO 900. PERCORSO ATTRAVERSO CINQUE SECOLI DI PITTURA

2 FEBBRAIO 2021  
67 *

Ruggero Focardi

(Firenze 1864 - Quercianella 1934)

L'ULTIMA ORA DEL GIORNO

olio su tela, cm 100x188

firmato e datato "1920" in basso a sinistra

 

THE LAST HOUR OF THE DAY

oil on canvas, 100x188 cm

signed and dated "1920" lower left

 

Pittore fiorentino appartenente ad una famiglia di scultori, Ruggero Focardi esordisce a diciassette anni alla Royal Academy di Londra con due incisioni di soggetto verista intrise di sentimentalismo, una delle quali viene notata da Telemaco Signorini. Nasce un'amicizia tra i due e uno scambio di rapporti con il gruppo macchiaiolo che influenza la prima produzione di Focardi caratterizzata dallo studio dal vero della natura resa con brillanti pennellate stese a macchia. La partecipazione, a inizi Novecento, al concorso Alinari per illustrare la Divina Commedia, avvicina l'artista al divisionismo simbolista di Previati. Risale a quell'epoca l'inizio della collaborazione con Plinio Nomellini con cui Focardi condividerà numerose iniziative artistiche mantenendo tuttavia un linguaggio figurativo fedele alla pittura di paesaggio e al soggetto lirico intimista. E' il caso della grande tela qui presentata risalente al 1920 che raffigura il rientro a casa, a fine giornata, di tre contadini, mentre un quarto, sulla sinistra, è ancora al lavoro con l'aratro trainato dal bove.

Stima   6.000 / 8.000

11 - 19  di 19 Lotti
61
12.000 / 18.000
62
35.000 / 40.000
63
8.000 / 15.000
64
18.000 / 25.000
65
6.000 / 9.000
66
15.000 / 20.000
67
6.000 / 8.000
68
15.000 / 20.000
69
15.000 / 20.000
11 - 19  di 19 Lotti

Top