DAL RINASCIMENTO AL PRIMO 900. PERCORSO ATTRAVERSO CINQUE SECOLI DI PITTURA

2 FEBBRAIO 2021  
1

Giuseppe Valeriano

(L’Aquila 1526 – Napoli 1596)

L’IMMACOLATA E ANGELI

olio su tavola, cm 26,5x20

 

THE IMMACULATE CONCEPTION WITH ANGELS

oil on panel, cm 26,5x20

 

Delizioso abbozzo di ignota destinazione, il piccolo dipinto presenta altresì, appena tracciato sul fondo a sinistra, il disegno per una figura maschile in piedi su un cocchio trainato da due cavalli, forse un soggetto di storia antica privo di relazione con il soggetto della tavola, dedicata invece all’Immacolata Concezione. Questa immagine della Madonna, in piedi su una falce di luna e in atto di calpestare il serpente, è stata attribuita a Giuseppe Valeriano da Herwart Röttgen in una comunicazione scritta alla proprietà. Lo studioso accosta la figura della Vergine, nelle proporzioni allungate e nei colori puri delle vesti, a quella ripetuta nel ciclo di storie mariane dipinte su tavola dal Valeriano per la cappella della Madonna della Strada nella chiesa del Nome di Gesù, databili prima della sua partenza per Monaco di Baviera nel 1591. Si tratta quindi di una interessante aggiunta all’esiguo catalogo di Giuseppe Valeriano, architetto e pittore per l’ordine dei Gesuiti, a cui apparteneva.

Stima
2.000 / 3.000

11 - 20  di 47 Lotti
11
15.000 / 20.000
12
20.000 / 30.000
13
10.000 / 15.000
14
6.000 / 8.000
15
10.000 / 15.000
16
8.000 / 12.000
17
25.000 / 35.000
18
6.000 / 8.000
19
30.000 / 50.000
20
4.000 / 6.000
11 - 20  di 47 Lotti

Top