Opere su carta: disegni, dipinti e stampe dal secolo XV al XIX

14 APRILE 2021  
183

Luigi Ademollo

(Milano,1764 – Firenze,1849)

VIA CRUCIS

14 tavole, tempera su carta, mm 410x320

 

VIA CRUCIS

14 plates, tempera on paper, 410x320 mm

 

Provenienza

Firenze, coll. G. L. Mellini

 

Bibliografia

G. L. Mellini, Apertura per Luigi Ademollo in “Arte illustrata”, n. 57, 1974, p. 326, fig. 16; G. L. Mellini, Petra Mala, Bergamo 1991, p. 166

 

Bibliografia di riferimento

E. Radogna, Pitture originali del celebre Ademollo, in "Mathera", III, 9, 2019, pp. 27-32.

 

Proveniente da una cappellina sconsacrata a Marcialla secondo la testimonianza di Gian Lorenzo Mellini a cui si deve il merito della riscoperta moderna di Luigi Ademollo da lui definito pittore atipico, eccentrico e stravagante, la serie presentata va collocata intorno al 1840, nella tarda attività dell’artista. Parte della collezione dello stesso Mellini, veniva da questi assai efficacemente descritta con queste parole: “gridata e quasi plebea, si legge il revival di certo antico spasimo espressivistico, dalla Scuola del Danubio fino a Grünewald, estrema traccia del suo internazionalismo mentale” (Mellini 1974, p. 326).

 

«RTF to HTML .Net»
Stima
20.000 / 25.000

181 - 190  di 321 Lotti
181
300 / 500
182
8.000 / 12.000
183
20.000 / 25.000
184
2.500 / 3.500
185
1.500 / 2.500
186
2.000 / 3.000
187
300 / 500
188
1.500 / 2.500
189
400 / 500
190
2.000 / 3.000
181 - 190  di 321 Lotti

Top