ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

8 LUGLIO 2020
Asta, 0343
83

IGOR MITORAJ

Stima
90.000 / 120.000
Aggiudicazione:  Registrazione

IGOR MITORAJ

(Oederan 1944 - Parigi 2014)

Piede con mano

2001

bronzo

cm 60x117x47

peso kg 65

numerato n. 1/8

 

Foot with hand

2001

bronze

60x117x47 cm

weight 65 kg

numbered n. 1/8

 

L'opera è accompagnata da autentica rilasciata dall'artista datata 2002 e da un certificato rettificativo dell'artista datato 2018

Mitoraj

(...) Nei miti greci molti significati erano impliciti, per noi oggi sono perduti cosi come ci è precluso percepire l’ordine che governa le antiche leggende. Il senso di questo mistero traspare dalle opere di Mitoraj che, benché ferite dal tempo, si riallacciano idealmente ai loro archetipi classici a cui si aggiunge, a partire dagli anni novanta, una forte componente orientale.
Un’attenzione a parte meritano le tecniche usate dall’artista , e mi riferisco al trattamento dei bronzi, spettacolari ed innovative nella resa cromatica delle superfici interamente ricoperte da patine fulvo ramate o da blu cobalto profondi che virano in un turchese fosforescente che imprigiona nel colore la luce e crea trascolorazioni fantastiche sopra le superfici.
Altri bronzi ancora simulano le nere profondità dell’ossidiana, in una lucentezza metafisica che li rende ancora più enigmatici ed insondabili nella loro assorta malinconia.
Questa volontà di sperimentazione non conosce soste e l’artista si trova di volta in volta coinvolto in nuovi tentativi per creare tecniche via via sempre più affinate in grado di esprimere al meglio le sue sensazioni e la sua continua ricerca di perfezione. Le sue opere(...) incarnano questo desiderio di sublimazione della forma in un ideale estetico immutabile che appartiene al mito e del mito contiene l’enigma e il mistero, unito ad una melanconia struggente che appena traspare dai bellissimi visi e corpi perfetti.
Dai silenziosi abissi dell’inconscio Mitoraj richiama alla luce i desideri, i sogni, le speranze che riemergono sotto forma di frammenti, unici superstiti di un mondo ideale frantumato e non più ricomponibile. (...)
Litta Medri - Percorso artistico di Igor Mitoraj- pag. 367- Il Primato della Scultura Il Novecento a Carrara e dintorni - Edizione Machietto&Musolino 2000 Accademia di Belle Arti di Carrara