Mobili e oggetti d'arte italiani e internazionali

16 GIUGNO 2020  
16

COPPIA DI DIVANI, LUCCA, SECOLO XVIII

in legno laccato nei toni del giallo con sedute costituite da cuscini rivestiti in raso verde, schienale a giorno di linea sagomata a motivo di sei lire centrate da fiore, braccioli di linea mossa, sei gambe troncopiramidali scanalate, cm 94x211x50

 

A PAIR OF LUCCA SOFAS, 18TH CENTURY

 

Bibliografia di confronto

E. Colle, I mobili di Palazzo Pitti. Il primo periodo lorenese. 1737-1799, Firenze 1992, p. 160 n. 96

 

Alla tavola XVI del suo The gentleman and Cabinet-Maker’s Director, Thomas Chippendale illustra una serie di spalliere per sedie che possono considerarsi i prototipi da cui trassero ispirazione gli artigiani fiorentini per questa tipologia di sedie. Giovanni Toussaint, ad esempio, fornì alla Guardaroba “dodici sgabelletti e Linghilese con la spalliera traforata e un telaio da vestire”; Giuseppe Ziti e il legnaiolo Giuseppe Dolfi negli stessi anni furono pagati per altre sedie sempre con “stecche traforate” alla maniera Chippendale.

Enrico Colle, cit., p. 160

 

Stima  € 2.000 / 3.000

11 - 20  di 248 Lotti
11
€ 4.000 / 6.000
12
€ 800 / 1.200
13
€ 2.000 / 3.000
14
€ 4.000 / 6.000
15
€ 7.000 / 10.000
16
€ 2.000 / 3.000
17
€ 2.000 / 3.000
18
€ 2.000 / 3.000
19
€ 1.000 / 1.500
20
€ 1.000 / 1.500
11 - 20  di 248 Lotti