Arcade | Libri, Argenti, Porcellane e Maioliche, Numismatica

16 -  17 DICEMBRE 2019  
LETTERE RISORGIMENTALI
5

LETTERE RISORGIMENTALI

 

BOTTA, Carlo (1766-1837), storico e politico, lettera autografa firmata di una pagina, in francese, datata 13 luglio 1817, indirizzata a Monsieur Fauriel.

CAVOUR, Camillo Benso, conte di (1810-1861), politico e patriota. Insieme comprendente: una lettera autografa firmata, indirizzata al Commissario Straordinario a Biella, presumibilmente del 1859; una fotografia originale (56 x 80 mm), applicata su cartoncino.

D’AZEGLIO, Massimo Taparelli (1798-1866), politico, patriota, pittore e scrittore, lettera autografa firmata di 3 pagine, in francese, datata “Turin, le 24 Mai 1849”, indirizzata a Heinrich Hermann Josef Freiherr von Hess, generale austriaco dell’Austria imperiale, e conservata entro cartellina intestata “Impresa di Vendite in Milano di A. Genolini, Collezione di n. 3500 Autografi e Documenti, Celebri personaggi italiani e stranieri dal secolo XV al XIX”, con nota a matita “Lettera importante £3.-” Missiva di carattere militare. Vari danni e riparazioni.

MANCINI, Pasquale Stanislao (1817-1888), giurista e politico, lettera autografa firmata di 3 pagine, intestata “Ministero degli Affari Esteri - Il Ministro”, datata “Roma, 17 maggio 1882”, indirizzata al deputato Augusto Lorenzini a Roma. Missiva di carattere politico.

MARTINI, Ferdinando (1841-1928), scrittore e politico, lettera autografa firmata di 2 pagine, intestata “Camera dei Deputati”, non datata ma con menzione dell’anno 1882, con lunga postilla di altra mano in inchiostro blu.

MINGHETTI, Marco (1818-1886), politico, 2 lettere autografe firmate, la prima di 2 pagine, non datata (c. 1844), a Carlo Pichat, con resti di sigillo in ceralacca; la seconda di 4 pagine, datata 22 giugno 1844, sempre a Pichat.

NICCOLINI, Giovan Battista (1782-1861), drammaturgo, lettera autografa firmata di una pagina, datata “Firenze, 26 febbraio 1828”, indirizzata al Conte Giovanni Marchetti a Bologna, con resti di sigillo in ceralacca. “Né sdegno, né speranza, né timore mi trarranno mai a scrivere quello ch’io non sento, e a non sentire quello ch’io scrivo”.

ZANARDELLI, Giuseppe (1826-1903), patriota e politico, lettera autografa firmata di 3 pagine, intestata “Camera dei Deputati - Il Presidente”, datata “Roma 1899”, indirizzata al Professor Emilio Costa a Bologna, con busta originale e affrancatura.

(9 lettere e una fotografia)

 

9 original letters and one photograph of protagonists of the Italian Risorgimento. Detailed description and additional images upon request.

 

Stima   350 / 450