Archeologia

18 DICEMBRE 2019
Asta, 0319
173

TESTA RITRATTO

Stima
15.000 / 20.000
Aggiudicazione:  Registrazione

TESTA RITRATTO

ROMA, ETÀ ADRIANEA (ANTE 130 d.C.)

 

Testa ritratto femminile montata su busto di epoca moderna, tagliato sotto il seno. Il volto è quello di una giovane donna, con volto quadrato, naso diritto, occhi a mandorla con palpebre accentuate. Le labbra, sottili, sono schiuse in un sorriso appena accennato. Le superfici del volto e gli zigomi sono rimarcate da un fine modellato, con lievi passaggi di piano, alterati solo un poco dagli interventi di restauro con l’inserzione del naso e delle orecchie. Particolarmente elaborata è l’acconciatura della figura, che rientra nel tipo a turbante. I capelli, con scriminatura centrale, sono raccolti in fini trecce disposte a cercine sul capo. Due sottili ciocche davanti alle orecchio sfuggono dalla capigliatura. H. 45 × 69 cm

In questa testa, montata su di un busto che coerentemente è identificabile con quello di una fanciulla ancora acerba, bisogna riconoscere un bell’esempio di ritrattistica fra la tarda età traianea e l’inizio di quella adrianea, prima che venisse introdotta l’abitudine di indicare a trapano iridi e pupille. L’acconciatura, che può riecheggiare quella attestata per Vibia Sabina (tipo V.A.1, A Carandini, Vibia Sabina, Firenze 1969, pp. 228-236). Un buon confronto per questa testa e in particolare per la modalità di rendere i capelli sulla fronte è costituito da una giovane testa femminile già nella collezione Ludovisi (MNR, Palazzo Altemps, inv. 8593): B. Palma, 31. Statuetta muliebre seduta con testa ritratto antica non pertinente, in Museo Nazionale Romano, Catalogo delle sculture I.5, pp. 75-77.

 

Oggetto dichiarato d’interesse archeologico particolarmente importante (CO.RE.PA.CU Toscana, 14 novembre 2018)