MOBILI, DIPINTI E SCULTURE: RICERCA E PASSIONE IN UNA COLLEZIONE FIORENTINA

16 OTTOBRE 2019  
24

Scultore veneto prossimo a Giovanni Zebellana

(Verona, documentato tra il 1485 e il 1505)

SAN GIOVANNI BATTISTA

statua in legno dipinto, cm 108x38x28

 

Venetian sculptor close to Giovanni Zebellana

(Verona, documented between 1485 and 1505)

SAINT JOHN THE BAPTIST

polychromed wood statue, cm 108x38x28

 

Bibliografia

Centro Studi Piero della Francesca, Sculture antiche dal II secolo a. C. al XV, catalogo della mostra (Milano, Abbazia di S. Maria di Chiaravalle, 15 giugno - 15 luglio 1969), Milano 1969, n. IV

 

Il santo, nell’anatomia asciutta e smagrita, nella condotta spigolosa del panneggio solcato da sottili pieghe affilate, così come nella fissità della postura e nel volto allungato, forse allusivi ad una ieraticità di matrice bizantina, si accosta alla produzione di Giovanni Zebellana, tra i più prolifici intagliatori dell’entroterra veneto, trovando riscontro in particolare nel Battista conservato nel Museo Corsini-Tosani di Castel Goffredo presso Mantova (M. Rossi, in Sulle tracce di Mantegna. Zebellana, Giolfino e gli altri. Sculture lignee tra Lombardia e Veneto, 1450-1540, catalogo della mostra di Castel Goffredo, a cura di G. Fusari e M. Rossi, Castel Goffredo 2004, pp. 106-107, n. 9).

 

G.G. - D.L.

Stima  € 5.000 / 8.000

21 - 30  di 138 Lotti
21
€ 6.000 / 10.000
22
€ 10.000 / 15.000
23
€ 7.000 / 10.000
24
€ 5.000 / 8.000
25
€ 600 / 900
26
€ 1.000 / 1.500
27
€ 4.000 / 6.000
28
€ 1.500 / 2.500
29
€ 4.000 / 6.000
30
€ 700 / 1.000
21 - 30  di 138 Lotti