MOBILI, DIPINTI E SCULTURE: RICERCA E PASSIONE IN UNA COLLEZIONE FIORENTINA

16 OTTOBRE 2019
Asta, 0313
109

Giovanni Domenico Lombardi, detto Omino

Stima
18.000 / 24.000
Aggiudicazione  Registrazione

Giovanni Domenico Lombardi, detto Omino

(Lucca 1682–1751)

GIOCATORI DI CARTE

SCENA DI OSTERIA

coppia di dipinti ad olio su tela, cm 100x149

 

CARD PLAYERS

INTERIOR SCENE IN AN INN

oil on canvas, cm 100x149, a pair

 

Inediti e non replicati, i dipinti qui offerti si iscrivono senza alcun dubbio nel catalogo del pittore lucchese restituito dalle ricerche di Alberto Crispo (Itinerari di Giovanni Domenico Lombardi tra Lucca, Roma e il Settentrione, in “Nuovi Studi” VIII, 2003, 10, pp. 207-221). Puntuali i riscontri con i dipinti di genere ascrivibili alla sua maturità, e in particolare con la Dama alla toilette un tempo presso Christie’s a Roma (Crispo, 2003, fig. 223) la cui protagonista ripete le proporzioni imponenti dei nostri personaggi, ormai lontani dai profili aguzzi e contorti delle opere giovanili legate all’esempio di Pietro Paolini. Una possibile datazione agli anni Quaranta è poi suggerita dal confronto con la pala raffigurante l’Angelo Custode nella chiesa del Suffragio di Rovereto (Crispo, cit., fig. 242).